gli ultimi anni saranno grandi

09 novembre, il traditore della deontologia professionale gionalistica: il Direttore di ANSA Contu, anche lui ha partecipato alla gran cassa del linciaggio mediatico, contro le istanze politiche di Donal TRUMP, ha detto: “quello per Trump e’ stato un voto di rivolta!” quindi, poiché lui è il corrotto n°1, del Sistema massonico Regime Rothschild Bildenberg, e del monopolio unipolare Satana FMI usura e alto tradimento Signoraggio bancario e sterminio guerra mondiale, lui va dove va il vento massonico della Piramide, quindi, anche lui si è impegnato, con tutte le sue forze, a tratteggiare Donald Trump come un pazzo mostruoso! … ed adesso cerca di parare i danni che ha fatto senza abiurare la corruzione e il satanismo mondiale che lo Sostengono dice: “Tanti interrogativi, ma il discorso di esordio e’ stato positivo” ed è questa la verità, tutti i traditori dei popoli come lui SONO RIMASTI SCONFITTI!
http://www.ansa.it/sito/videogallery/mondo/2016/11/09/contu-quello-per-trump-e-stato-un-voto-di-rivolta_cb284310-ec23-46e4-930a-5c78c1cad594.html

gli altri sono liberi di: affamare, negare e shariah non rispettare tutti i diritti umani, e noi ne dobbiamo portare il peso e la pena dei loro delitti shariah, perché noi non possiamo criticare: il nazismo e genocidio di: isLAM e shariah.. perché? [  NIAMEY, 10 NOV – “L’immigrazione illegale che arriva in Italia attraverso il Mediterraneo passa dal Niger, attraversando il deserto. Un fenomeno che causa vittime che non possiamo più accettare di lasciare nelle mani delle organizzazioni di trafficanti. Dobbiamo lavorare insieme, governo italiano, governo del Niger e Ue, per dare una risposta a questa catastrofe umanitaria”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, dopo l’incontro a Niamey con il presidente della Repubblica del Niger, Mahamadou Issoufou, a Niamey. Si tratta della prima missione congiunta Italia-Ue nell’ambito del ‘Migration compact’ che prevede al momento una serie di accordi con 5 Paesi africani per ridurre il flusso dei migranti irregolari. L’Europa ha deciso di stanziare per questo 500 milioni di euro, mentre l’Italia finanzierà un fondo speciale aggiuntivo di 200 milioni di euro. Il ministro, ha inoltre annunciato l’apertura in primavera dell’Ambasciata italiana a Niamey.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/africa/2016/11/10/gentiloni-fermare-catastrofe-umanitaria_bcc9d93b-f24e-4850-acda-d584dfc67106.html

ISTANBUL dice di essere in Guerra contro i CURDI e tutti possono capire come tutta questa storia ha del grottesco! è Erdogan che costringe i curdi a difendersi dal genocidio che lui ha progettato, e di cui noi tutti siamo i testimoni, perché questa è la storia che noi stiamo vivendo! ]]
Turchia: 1.110 morti in guerra con Pkk, Per Ankara uccisi pure 10mila ribelli [[, 10 NOV – Sono oltre 1.110, tra cui almeno 314 civili, le vittime di attacchi del Pkk in Turchia, a partire dalla ripresa del conflitto con Ankara nel sud-est a maggioranza curda, nel luglio 2015. Lo scrive l’agenzia statale Anadolu, citando fonti di sicurezza, il cui ultimo bilancio indica che i membri delle forze di sicurezza che hanno perso la vita sono saliti a 793, mentre circa 4 mila sono stati feriti. Tra i feriti, risultano anche 2 mila civili. La stessa fonte stima in oltre 10 mila il numero dei ribelli curdi uccisi tra il sud-est turco e il nord Iraq, mentre secondo il Pkk le sue perdite sono nell’ordine delle centinaia. ma, il criminale osservatorio indipendente International Crisis Group calcola almeno 923 morti tra i militanti di gruppi ribelli curdi… come se nel Regime SpA FMI NWO SPA FED regime Massonico Rothschild Bildenberg, alto tradimento SIGNORAGGIO BANCARIO, CIOÈ, SE possa esistere qualcosa di indipendente nel NWO!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/11/10/turchia-1.110-morti-in-guerra-con-pkk_3b7fa99d-72a7-4c15-a06b-257b602a0a86.html

quello che io voglio? io ho anche il potere di pretenderlo! Soros Fariseo parassita la ZOCCOLA “vai a lavorare!” ] questa storia che per
quasi tutti i Media (95%) Network Satellite TV Hillary Clinton 666 SpA
FED 322 Kerry Bush il GRANDE FRATELLO, Hillary era sempre in vantaggio
contro TRUMP? QUESTO È ALTO TRADIMENTO! e tutte le nostre vite sono
minacciate di sterminio: per colpa di questo regime Bildenberg! io inquisisco e sfiducio il sistema massonico Rothschild il FARISEO Usuraio
del Governo ombra!

lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom

SALMAN SAUDI ARABIA ] ma, tu hai sfruttato 2 presunte lesbiche indemoniate CULTO GENDER, per continuare ad uccidere shariah, tutti i martiri cristiani santi e innocenti: in tutto il mondo! …. nel mio Pianeta non c’è qualcuno che può sopravvivere con la tua malvagità!!! NEW YORK, 9 NOV – Voli temporaneamente off limits sui cieli della Trump Tower, a Manhattan, dopo l’elezione del tycoon alla Casa Bianca: la Federal Aviation Administration (Faa) ha istituito una restrizione provvisoria al sorvolo di Midtown, parte di western Queens e di western Brooklyn. Lo rende noto la Nbc. La Trump Tower intanto e’ stata blindata.
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom

revenge LEVIATHAN Yitzhak Kaduri SAID: CHI POTRÀ CONTARE IL NUMERO DEI CADAVERI INSIEME A ME? TUTTI VOI SIETE NEL NUMERO! “chi non si è reso conto che, io ho preso il controllo dello spazio e del tempo? dovrà morire! io sono stato sempre e da sempre il Re di ISRAELE! e se è vero che: i Rothschild non sono satanisti, che hanno pianificato la Shoah degli israeliani, loro ora devono giurare fedeltà alla mia corona! [ chi: 666 CIA ha scritto sul mio GEDIT mentre il computer era in stadby “TARDA TROPPO” chi ha osato fare questo? io non sono mai in ritardo! .. io arrivo al momento giusto sempre! … quello che io voglio? io ho anche il potere di pretenderlo! [[ Le idee migliori sono proprietà di tutti, esse non nascono dalla ragione, ma da una lucida e visionaria follia: il Regno di Israele ]] #shariah #talmud spa Ogm FED FMI BM .. altro che Cina e Russia, sarò io che vi ucciderò tutti! .. io sono esercito del Signore, Carro di ISraele kingdom e sua cavalleria! da un Cimitero dovete uscire e in un cimitero dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! .. I TUOI SODALI? presto verranno a piangere alla tua tomba, poi, sarà il loro turno! DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF:
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom1 giorno fa
Eih Soros la zoccola
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom1 giorno fa
OVVIAMENTE IL SANGUE DEI MARTIRI CRISTIANI POTREBBE BENEDIRE QUELLA E QUALSIASI NAZIONE PRIMA CHE LA RAGGIUNGA LA IRA DI DIO ONNIPOTENTE! “Again, the Kingdom of heaven is like a merchant looking for fine pearls. When he found one of great value, he went away and sold everything he had and bought it.” (Matthew 13:45-46) PROJECT PEARL one hundred-foot-long tugboat Michael lumbered along at the sleepy speed of three knots. It towed the semi-submersible barge, Gabriella, loaded with the million Chinese Bibles in 232 waterproof wrapped one-ton packages. By 9 p.m. on that historic night of June 18, 1981, Michael and its crew of twenty men weaved through a maze of anchored Chinese navy ships in the darkness near the port city of Shantou, southern China. Thousands of local Christians waited patiently in the darkness on the appointed beach. The off-loaded floating packages were towed to shore by small rubber boats. Chinese believers came out in the water — some up to their neck. They pulled the blocks up onto the beach and cut them open with shears, handing the 45-pound cardboard boxes of Bibles to one another up the sand to the tree-line. two hours later, Michael and Gabriella and the crew left the scene with one million Bibles in the care of Chinese believers. They promised to circulate them across the entire country. In some cases, that process took as much as five years and many Chinese Christians paid dearly for it. Over the past 30 years, Open Doors has received documented story after story — often from unusual places and situations — of the impact of those Bibles on the fast growing Church in China. Project Pearl Bibles have been seen in virtually every province of the country. A former colleague of mine from Singapore continues to minister in China. In the late 1990s, he met a large house church network of Christians in central China who still had no contact at all with foreigners from outside the country. They testified that it was the receiving of many Project Pearl Bibles that encouraged them and motivated them to share the Gospel widely and thus grow to their current significant numbers. One of those pocket-sized Bibles was received by a young Christian who had been praying for a Bible of his own for three years. After reading
it through three times in three weeks, he felt God calling him to become one of the many itinerant evangelists preaching in China’s countryside. After fifteen years of ministry, he pastored a network of house churches that grew to over 400,000 members. His network of churches continues to need more than 20,000 Bibles a month just for new believers. i will appreciate the several Bibles I have and commit myself to learning and living from it. pray for Christians today in a variety of situations who are still waiting for their first copy of God’s Word.
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom3 mesi fa
Ezra Pound Intelligenza scomoda del Novecento, 25 giu 2011 1.042 visualizzazioni, Bloccato in tutto il mondo [ il video andava bene, lo ha bloccato: la RAI … all’inferno i FARISEI la FECCIA dell’INFERNO all’Inferno
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom3 mesi fa (modificato)
Lorenzojhwh Unius REI ] UMILE PREGHIERE: Signore, ascolta la mia preghiera, e il mio grido giunga a te: non nascondermi il tuo VOLTO, a te giunga gradito il mio grido. Non nascondermi il tuo volto; nel giorno della mia angoscia, quando triste io vado oppresso dal Nemico, piega verso di me l’orecchio: donami la GRAZIA della tua consolazione: perché io sono solo ed infelice: mio Re e mio Dio, Quando ti invoco: presto, rispondimi. ARRoSSISCANO gli arroganti, confusi indietreggino all’istante ed io ti ho offrirò un canto, con la gioia del mio cuore! GRAZIE SIGNORE JHWH PERCHÉ MI HAI ASCOLTATO E MI HAI BENEDETTO, GRAZIE!
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom3 mesi fa
Gloria a Dio JHWH holy, lode e Gloria al Custode di ISRAELE: per sempre, in ETERNO REGNA: nei secoli dei secoli amen alleluia
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom5 mesi fa
Studentessa carbonizzata, l’ex fidanzato confessa. Il giovane è crollato dopo un lungo interrogatorio. I due si erano lasciati da qualche giorno. Sara ha cercato di chiedere aiuto ai passanti, ma nessuno si è fermato ] [ femminicidio passionale… e dove è la corretta gerarchia dei valori? Al primo posto c’è sempre Dio! .. e chi non ha il timore di Dio, deve scantonare necessariamente gravemente, e ostinatamente, perchè comunque il Timore di Dio: 1. è un freno! 2. è un ancora; 3. è un sistema equilibrato di contenuti e significati!
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom5 mesi fa
Premier #Netanyahu, E #Lieberman, loro sono entusiasti: per l’Iniziativa di Pace Araba, in Palestina perché: ZIO ROTHSCHILD ha detto loro che: “ISLAM è una religione di pace!” poi, i 66 anni di terrorismo? quella è una storia di Hollywood, perché il NWO è un potere magico e può creare la storia, a modo suo hollywood sharia law
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom5 mesi fa
youtube 666 Nwo strega ] tu smetti di fare la troia frigida con me, così come hai fatto l’altro giorno! [ non tenere per minuti, al freddo, il mio pene “cursore”, al di fuori della tua fica troia: post finestra commento vagina pecora!
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom5 mesi fa
YOUTUBE STREGA! perché mi metti questo rettangolo semi trasparente, dove il cursore non può avere la possibilità di attivare nessuna funzione?
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom5 mesi fa
SI pravy sector KIEV vanno a derubare come banditi, e questa è una ulteriore infamia della NATO.. Ad Odessa proseguono nell’omertà le aggressioni contro il quartiere vietnamita 25.05.2016. Gli attacchi nel quartiere vietnamita “Lotus” sono diventati una cattiva tradizione nella città ucraina di Odessa. Nello stesso quartiere da dove in epoca sovietica venivano inviate le navi con carichi di aiuti al Vietnam. Ma tutto questo viene dimenticato dalle attuali autorità ucraine. Interessa le loro relazioni con il Vietnam: una numerosa comunità vietnamita vive nel territorio ucraino da 30 anni, in particolare ad Odessa. Il 23 maggio scorso il quartiere vietnamita “Lotus” è stato di nuovo preso d’attacco.
http://it.sputniknews.com/mondo/20160525/2752359/Ucraina-violenza-crimine.html#ixzz49goE4e2W
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom5 mesi fa
E POICHÉ, IO SONO DA MOLTI ANNI, IN COLLABORAZIONE del GOVERNO MASSONICO MONDIALE di YOUTUBE? POI, IO NE ho ACCETTato il REGOLAMENTO, E QUINDI NE ho assunto: LA DIREZIONE! ma, se i RABBINI hanno preferito far sterminare 6milioni di Ebrai da Hitler, piuttosto che, tradire Rothschild: il parassita mondiale: ed il governo occulto massonico mondiale? Certo, loro oggi non esiteranno a far uccidere ISRAELE, pur di continuare a conservare il loro potere demoniaco!
===========
MATRIMONIO: significa protezione della MADRE da parte di un Padre! ] ripeti con me: “È NATURALE AVERE LA LEGGE NATURALE!” e: “mai un pervertito sessuale potrà essere l’immagine pubblica della santità dell’amore!” [ #DefendemosLaFamilia. Frente a la pretensión del presidente de aprobar el matrimonio entre personas del mismo sexo. #YoDecidoXlaFamilia. Apoya al movimiento profamilia mexicano en su batalla contra el ‘matrimonio’ entre personas del mismo sexo. YO APOYO EL MATRIMONIO HOMBRE-MUJER BURN SATANA IN JESUS’S NAME! IL LEGNO SECCO DEVE BRUCIARE, L’ERBA CATTIVA DEVE ESSERE SRADICATA.. e tu sei la cicala che deve scoppiare! DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF! C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas, Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom5 mesi fa
è normale che tutte le Nazioni del MONDO siano terrorizzate dagli USA! ] Eppure, io UNIUS REI, CHE HO RAPPRESENTATO LA MIA SUPERIORITÀ SU SATANA, IN MODALITÀ POLITICA NEL REGNO DI ISRAELE, io rappresento per questi demoni MASSONI FARISEI SALAFITI, demoni dalla forma umana, l’unica loro possibilità per poter uscire vivi da questo loro incubo.. INFATTI TUTTI LO SANNO, SATANA NON PERDONA, ED INVECE UNIUS REI SA PERDONARE! Pubblicato il 24 mag 2016. Strategia del golpe globale ] dietro il nome di Dio (falsamente cristiano), e dietro i valori democratici, OBAMA e i suoi complici, la 322 “teschio e ossa”: i pirati, nascondono il più demoniaco e occulto, un kabbalah massonico esoterico, e SATANICO regime Bildenberg mondiale. Tutta la usura dei FARISEI che hanno fatto uccidere Gesù di Betlemme, il loro obiettivo non è la ricchezza, e neanche la conquista del mondo, loro stanno facendo un lavoro per la Chiesa di SATANA il Talmud, un lavoro soprannaturale, per, poter possedere in profondità, tutte le anime degli uomini, e così privarli tutti della vita eterna! gli USA sono il REGNO di SATANA e sono in netta contrapposizione con il REGNO di ISRAELE! [ la strategia USA è una strategia GOLPISTA ] Quindi, il NWO deve disintegrare Europa Russia CINA e ISRAELE, dove il tesoro di CRISTO, di Abramo Patrianchi Profeti e il tesoro di Mosé è un patrimonio ancora presente! Per questo omicidio dell’umano a livello mondiale, gli USA si stanno servendo della LEGA ARABA, che è il più pericoloso Nazismo sharia genocidio istituzionalizzato: teologia islamica della sostituzione, che possono uccidere e opprimere impunemente tutti coloro che hanno una diversa visione religiosa. QUESTA POTREBBE ESSERE LA FINE: della storia del genere umano. Ma, per i globalisti, loro i valori umani e democratici del cazzo satana, loro: I SODOMITI GENDER MASSONI, loro non hanno niente: “sharia” da dire! La Notizia di Manlio Dinucci – Strategia del golpe globale ] https://www.youtube.com/watch?v=FFCHtAi4n2E [ la Nato è inserita nella catena di comando del PENTAGONO. ] USA HANNO 70000 specialisti della guerra, in oltre 70 NAZIONI, PIÙ un esercito di 200000 mercenari: in Afganistano sono 29000, in Iraq 8000, più una tentacolare comunità di intelligence che affianca la CIA.. è normale che tutte le Nazioni del MONDO siano terrorizzate dagli USA!
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom5 mesi fa
Pubblicato il 15 nov 2014 https://youtu.be/GuCqgDpXQ-Q [ Poroshenko: “Così vinceremo la guerra!”  ] C’È QUALCOSA DI SANGUIGNO E DI PASSIONALE IN SATANA E NELLA NATO! QUESTO È L’IMPERO DEL FARAONE ROTHSCHILD! “I nostri figli andranno negli asili e nelle scuole, i loro vivranno nelle cantine. Perché non sanno fare niente. Così e solo così vinceremo la guerra!” ANSWER Questo infame andrebbe processato e impiccato per crimini contro l’umanità! Poroshenko Chiede, e, purtroppo, riceve I soldi nostri, attraverso, USA e Europa. Noi finanziamo questi criminali, e le loro azioni per colpa dei nostri politici massoni.
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom5 mesi fa
Stoltenberg (Nato) il dialogo con Russia è aperto ] io non ricordo mai di aver votato per un Governo NATO, e neanche per un Governo Bildenberg! PERCHÉ NON VENITE A PARLARE CON IL MIO CAZZO? IO VI STO ASPETTANDO!
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom5 mesi fa
SATANA OBAMA GENDER NATO TROIA, LEGA ARABA SHARIA AKBAR: chi ha dato logistica armi denaro e comprato petrolio da ISIS? ] ma Assad questo non lo avrebbe fatto! [ Isis: schiave sbarcano online, in vendita su Facebook
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom5 mesi fa
ERDOGAN E SALMAN LI HANNO CREATI, INSIEME ALLA CIA E LORO SE LI DEVONO RIPRENDERE [ 25.05.2016. Olanda, verso revoca doppia nazionalità ai foreign fighters. I deputati olandesi vota per la revoca della cittadinanza olandese per gli aderenti ai gruppi fondamentalisti. Possono rappresentare una minaccia per il Paese al loro rientro. http://it.sputniknews.com/archive/#ixzz49gpC6qDQ
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom
lorenzoJHWH Leviathan Unius REI kingdom5 mesi fa
HOLLANDE il massone! lui È COME L’AMICO della Sposa, che, se la chiava prima a letto lui: la sposa, per vedere se, la sposa può essere idonea bene, a fare bene la moglie! ] [ Israele, Conferenza Parigi ‘blocca pace’. HOLLANDE il massone traditore, lui ha così tanti milioni di islamici in Francia: che, troia per Allah Akbar bomba demografica, che, tra poco sarà costretto a concedere la sharia, e, di conseguenza: anche la FRANCIA diventerà un califfato LEGA ARABA, quindi, lui li può accogliere tutti lui: i nazisti sharia Palestinesi, visto che gli piacciono così tanto!
=============
Official YouTube Moderator4 settimane fa
dominus UniusRei Dominus4 hours ago
SALMAN SAUDI ARABIA ] se noi affermiamo che, nei miei personaggi virtuali: di lorenzoALLAH Mahdì, lorenzoJHWH Messiah, e Unius REI, non c’é nulla di soprannaturale, e che questi sono soltanto dei personaggi virtuali, tutto il frutto di pura fantasia: il mio sogno migliore, cioè, di poter benedire tutti i popoli del mondo, al fine di: poter veicolare il messaggio politico della fratellanza universale? ok! poi, da un punto di vista politico non cambia nulla, perché, io in politica, io sono sarò e rimarrò sempre un agnostico razionale! Quindi io non pretendo una sovranità, al di fuori della razionalità dell’intelletto umano.. anche perché contrariamente, il mio messaggio non potrebbe mai essere universale!
revenge Yitzhak Kaduri
1,312 videos

Salman SAUDI ARABIA ] SHALOM + SALAM [ e se, per noi due, che noi 2, noi siamo veramente incompatibili: quasi su tutto, se noi due, noi possiamo vivere come fratelli, lavorare insieme, avere cura e protezione l’uno dell’altro? POI, per tutti gli altri, in tutto il pianeta, CERTAMENTE, SAREBBE SEMPRE PIÙ FACILE: realizzare la fratellanza univerale, che non per noi! Tu non puoi continuare a riporre la tua fiducia nei satanisti massoni farisei SPA FED NATO: “perché questo è un suicidio certissimo per te!”
Reply
PERSECUTED CHURCH

Salman SAUDI ARABIA ] SHALOM + SALAM [ Dio JHWH: Padre, VERBO e Vento Santo, lui ha detto “noi facciamo l’uomo a nostra immagine e somiglianza”.. quindi, tutti NOI, LUI IL SANTO, CI ha fatti: creati, con il potere della SUA Parola e con il Soffio dello Spirito SANTO: la nostra anima, dotata di un corpo spirituale! Adesso, anche noi abbiamo un riflettente potere creativo come LUI JHWH, se, è vero che anche noi siamo a sua Immagine e a Sua Somiglianza: per avere in noi le sue prerogative ad immagine! .. E TU NON DOVRESTI PARTIRE dal presupposto, dal PRINCIPIO CHE, LE COSE CHE POSSANO PIACERE A TE, queste stesse, poi, NON DEBBANO PIACERE ANCHE A ME, ANCHE!  .. e se noi non ricreamo le nuove strutture istituzionali e valoriali del Pianeta: monetarie ed istituzionali? POI, noi STIAMO TUTTI per andare a MORIRE!

PERSECUTED CHURCH

che cazzo hai fatto? TU HAI BUTTATO a MARE: tutto il SpA NUOVO ORDINE MONDIALE!

======================
quello che io voglio? io ho anche il potere di pretenderlo! [[ Le idee migliori sono proprietà di tutti, esse non nascono dalla ragione, ma da una lucida e visionaria follia: il Regno di Israele ]] #shariah #talmud spa Ogm FED FMI BM .. altro che Cina e Russia, sarò io che vi ucciderò tutti! .. io sono esercito del Signore, Carro di ISraele kingdom e sua cavalleria! da un Cimitero dovete uscire e in un cimitero dovete entrare DEFINITIVAMENTE! .. I TUOI SODALI? presto verranno a piangere alla tua tomba, poi, sarà il loro turno! DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF
LEVIATHAN UniusRei Dominus
LEVIATHAN UniusRei Dominus1 giorno fa
i GENDER IDEOLOGIA SATANICA STANNO FACENDO DELLA NOSTRA SOCIETÀ CARNE PER PORCI! Ciao Lorenzo Scarola, https://youtu.be/sD7LhyhV9YI voglio condividere con te una bella notizia: ProVita ha ottenuto – grazie ad un sostenitore – la possibilità di proiettare in diversi cinema, tra qualche giorno, un breve spot contro l’utero in affitto! Fermiamo assieme la macabra pratica dell’Utero in Affitto!
Supporta ProVita – Diciamo assieme #STOPuteroinaffitto! In anteprima per te, voglio mostrarti il breve annuncio di 30 secondi sull’utero in affitto: clicca sul video qui sotto! spot_utero-in-affitto.png
Il breve spot ci permetterà di trasmettere un messaggio incisivo a tante persone che frequentano i cinema, molte delle quali forse non hanno mai riflettuto sulla natura e sulle conseguenze della nuova forma di tratta di esseri umani chiamata utero in affitto.
La nostra campagna contro la cosiddetta maternità surrogata continua dunque più forte che mai, ora anche al cinema!
Ricorda, Lorenzo Scarola, che puoi partecipare alla campagna contro l’utero in affitto firmando la nostra petizione (clicca qui se non hai ancora firmato). Se hai già firmato potresti inviare la petizione ad almeno un familiare o amico?
La petizione è particolarmente importante in quanto è necessario “svegliare” le autorità, le quali fanno ben poco per ostacolare le agenzie straniere che promuovono l’utero in affitto in Italia …
Grazie! Sempre avanti per la Vita e la famiglia! Toni Brandi
Presidente ProVita onlus
LEVIATHAN UniusRei Dominus
LEVIATHAN UniusRei Dominus1 giorno fa
Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR
“Trump, voglio che tutto sia onesto” lo ha detto ai sacerdoti di satana e loro farisei anglo americani alto tradimento signoraggio bancario!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/11/08/trump-voglio-che-tutto-sia-onesto_146e5e76-523b-486e-aa3c-4f05b447ec29.html
LEVIATHAN UniusRei Dominus
LEVIATHAN UniusRei Dominus1 giorno fa
Hola lorenzoJHWH, Paraguay: libro blanco de defunciones para los no nacidos. TUTTI I BAMBINI CHE HANNO SUBITO L’ABORTO E CHE SONO NATI MORTI DEVONO AVERE UNA TOMBA ANCHE LORO! T Por una sepultura digna para nuestros hijos fallecidos antes de nacer Mi nombre es Patricia Coronel, aunque me llaman Patty. Vivo en Asunción (Paraguay), tengo 38 años y soy mamá de 5 hijos… 2 de ellos ángeles… Juntos a otros padres hemos iniciado un movimiento para que nuestros hijos que no llegaron a nacer puedan tener nombre y apellidos y una sepultura digna. Te cuento mi historia. Mi vida parecía perfecta…un embarazo deseado, mis hijos mayores felices con la noticia que vendría la tan ansiada princesa de la familia… Pero el sueño se truncó y por complicaciones evitables si el sistema de salud fuera eficiente. Mi niña nació prematura a las 27 semanas pesando 1kilo… Luchamos contra el sistema, contra cada pronóstico negativo… Como ella si nació viva logramos darle un nombre: Izabella Arami. Pero ella se fue en silencio…sin despedirse… Quedamos devastados sin saber que aún faltaba más dolor en nuestras vidas. Meses después sin proponerlo, aún cuidándonos, volví a quedar embarazada. Estaba llena de miedo, pero aun así estábamos emocionados…una nueva oportunidad de sanar las heridas… Pero de nuevo se truncó… Solo que esta vez fue más doloroso lo que pasó… Una tarde viniendo del trabajo veo unos manchones en la ropa. Voy al hospital más cercano y la doctora de guardia no tomó en serio lo que le dije por ser un embarazo de 3 meses (12semanas) Me dijo sin revisarme que eran sólo un montón de células y que fuera a mi casa y siguiera normal. Le pregunte si debía reposar y me dijo que no hacia falta…
Dos días después, todo terminó… Fui de nuevo y me tuvieron que hacer un legrado. Pedí el cuerpecito de mi bebé y me lo negaron. Me dijeron que no alcanzaba el parámetro mínimo de 500 gramos para que me lo pudieran entregar.
Así que mi bebé terminó en un cubo como BASURA BIOLÓGICA. No les importó mis ruegos ni mis lágrimas…. Quedé de nuevo con los brazos vacíos y el corazón roto… Mi bebé no tuvo la suerte de Izabella de tener un nombre y una sepultura digna. Ni siquiera figura en las estadísticas de salud pública.
Mi dulce bebé, tirado como BASURA BIOLÓGICA junto a otros bebés que corrieron la misma suerte… Por eso estamos luchando para que otros bebés no terminen en la basura… que sean entregados a la familia para que puedan tener una sepultura digna y los padres podamos tener nuestro duelo. Para la sociedad sólo tengo 3 hijos: Matías, Esteban y mi arcoiris Benjamin. Pero ni Izabella ni mi otro bebé sean recordados y contados como hijos. Luchamos para que esto cambie. Y gracias a Dios ya hay dos diputados que han presentado un proyecto de ley en este sentido. ¿Quieres felicitarles? Se vota mañana miércoles. Gracias, lorenzo, por tu apoyo y tu solidaridad. Estoy segura que no sólo en Paraguay ocurren cosas como las que te he contado. Si lo conseguimos en Paraguay, quizás podamos crear conciencia en el resto del mundo.
Gracias por tu apoyo. Un saludo desde Asunción, Paraguay, Patricia Coronel, Patty para mis amigos, entre los que espero contarte tras esta carta.
PD. Por favor, apoya el movimiento por una sepultura digna para nuestros hijos no nacidos. PD2. Agradezco a CitizenGO que me haya dado la oportunidad de poder contactar contigo y contarte mi historia. CitizenGO es una plataforma de participación ciudadana que trabaja para defender la vida, la familia y las libertades fundamentales en todo el mundo. Para conocer más sobre CitizenGO, haz click aquí, o síguenos en Facebook o Twitter.
Este mensaje fue enviado a lorenzo_scarola@fastwebnet.it¿Quieres darte de baja? Haz clic aquí. Para contactar con CitizenGO, no respondas a este e-mail. Escríbenos un mensaje en http://www.citizengo.org/es/contacto
LEVIATHAN UniusRei Dominus
LEVIATHAN UniusRei Dominus1 giorno fa
chi: 666 CIA ha scritto sul mio GEDIT mentre il computer era in stadby “TARDA TROPPO” chi ha osato fare questo? io non sono mai in ritardo! ..   io arrivo al momento giusto sempre!
LEVIATHAN UniusRei Dominus
LEVIATHAN UniusRei Dominus1 giorno fa
chi non si è reso conto che, io ho preso il controllo dello spazio e del tempo? dovrà morire! io sono stato sempre e da sempre il Re di ISRAELE! e se è vero che: i Rothschild non sono satanisti, che hanno pianificato la Shoah degli israeliani, loro ora devono giurare fedeltà alla mia corona!
LEVIATHAN UniusRei Dominus
LEVIATHAN UniusRei Dominus2 giorni fa
lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah ] MY JHWH HOLY, LI AIUTI SATANA SE PUÒ LUI CHE È STATO TERRORIZZATO DENTRO UN INFERNO DI DISTRUZIONE E TRIBOLAZIONE! [ ESERCITO del Signore, Carro di Israele e sua cavalleria ] GIUSTIZIATELI! [ ESERCITO del Signore, Carro di Israele e sua cavalleria ] “GIUSTIZIATELI!” [ + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF .. Amen! Leviatan kingdom ISRAEL Unius REI Leviatan kingdom ISRAEL Unius REI. C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce. V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP. ESERCITO del Signore, Carro di Israele e sua cavalleria ] “GIUSTIZIATELI!” [ + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen! Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP: DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF ] C. S. P. B.  Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni
LEVIATHAN UniusRei Dominus
LEVIATHAN UniusRei Dominus1 giorno fa
quello che io voglio? io ho anche il potere di pretenderlo!
LEVIATHAN UniusRei Dominus
LEVIATHAN UniusRei Dominus2 settimane fa
Stupid Sqaud ] Yt it’s time to stop [ ANSWER ] [ dominus UniusRei Dominus ] why? [ dominus UniusRei Dominus ] ragazzo! tu puoi sempre pregare insieme a me per risolvere i tuoi problemi! Today I will be bold to live like Jesus when facing difficult situations. PRAYER with me: Pray for young people caught in Satan’s lie that violence is the solution to their problems. my #ISRAEL, I TUOI NAZISTI SHARIAH NEMICI: Farisei Talmud SpA NWO; LEGA ARABA? stanno morendo! sono tutti quelli del Gufo: AIPAC Rothschild Bildenberg farisei salafiti shariah: MECCA 666 KAABA: SpA FMI BM NWO 666 NATO CIA Belzebuul: le bestie di satana: DEMO PLUTO GIUDAICO MASSONE. si, TUTTI loro stanno morendo! [ DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF: DA UN CIMITERO devono uscire, e in un cimitero devono entrare: definitivamente! ] Gezabele queen Elisabetta second, #UK , CIA: #Merkel, #Clinton #Hillary #NATO, #FED, #BCE, #SPA FMI BM: Rothschild il regime massonico, 666 NWO: signoraggio bancario: alto tradimento ] come è stato, il vostro momento maledetto, cioè, che voi avete perso la Vostra verginità anale? ] drink your POISON, made by yourself, amen. C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto: C. S. S. M. L. Crux, Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco, sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas, Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. [ DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF: DA UN CIMITERO devono uscire, ed un cimitero devono entrare: definitivamente! ] In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
LEVIATHAN UniusRei Dominus
LEVIATHAN UniusRei Dominus2 settimane fa
Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
Sharia Dhimmi che bello Schiavo AKBAR per Allah la troia del Gufo! [ per aprire la scheda di un commento ANSA? devo attendere 10 minuti e la pagina la devo aggiornare due volte! ] Usa 2016: Clinton dice. “non replicHerò più a Donald Trump, perché adesso mi devo impegnare a rispondere ad Unius REI! ” OK, QUESTA SI CHE È UNA BUONA NOTIZIA per TUTTE LE LUCERTOLE del CIMITERO: NATO CIA SPA MONSANTO, OGM MICRO-CHIP, SPA FMI FED BCE 666 SHARIAH IL CALIFFATO SAUDITA: tutto nel minestrone Nuovo Ordine mondiale, il regime Rothschild Bildenbeg gli usurai Farisei culto: SIGNORAGGIO BANCARIO, ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE! .. infatti, Tu sei sempre uno schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio Ummah Mecca Kaaba: il NAZISMO!
per Clinton Hillary come per Obama? per loro è necessario soltanto un duro lavoro di attore, dato che il vero Presidente degli USA è sempre stato Bush, e dietro Bush, c’é un sacerdote di Satana cannibale che nessuno conosce! Il Sacerdote Cannibale è il vero Presidente degli USA!
my ISRAEL ] le cose che dico io? le sanno già tutti! [ ma, tutti erano in attesa, di un politico che avesse il potere divino di poter dire queste cose! OK! i popoli lo hanno TROVATO questo politico! infatti, io SONO il POLITICO più POTENTE della STORIA del GENERE UMANO… INFATTI, IO SONO il RE di ISraele!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/10/23/campagna-trump-ammette-siamo-indietro_4a450663-0645-46e8-a496-f509cd16b681.html
LEVIATHAN UniusRei Dominus
LEVIATHAN UniusRei Dominus2 settimane fa
Medic Bunker La verità. GAVA, IL MEDICO “ANTIVACCINI” PERSEGUITATO, QUALI SONO GLI SCOPI DEL NOSTRO GOVERNO?
Massima solidarieta al dr.Roberto Gava schieriamoci tutti contro tutte le menzogne e gli attacchi nei Suoi confronti. #IOSTOCONGAVA   l’hashtag che si legge a furor di popolo sui social. Chiediamo a gran voce un confronto pubblico aperto a tutta la comunità…
LEVIATHAN UniusRei Dominus
LEVIATHAN UniusRei Dominus2 settimane fa
my  holy JHWH ] io ho la vaga impressione, che anche oggi, io ho messo tutte le lucertole nella merda!
raymond lindroth
raymond lindroth3 settimane fa
May THE Creator Yahweh give you all the understanding He knows you need tom stand before His literal genetic SON Yahshua in all HOLINESS on that great day of Yahweh Almighty GLORIFIED for all the world to see.Heb. 12: 14.Bless you
===============

Increíble, lorenzo

El organismo mundial encargado de promover la cultura, ahora se propone adoctrinar en LGTB a todos los niños del mundo.

Muestra tu queja:

http://www.citizengo.org/es/38230-no-adoctrine-nuestros-hijos-lgtbi

Te cuento. He tenido la paciencia de leerme las 60 páginas del informe “Out in the Open” y básicamente es PROPAGANDA LGTB

¿Qué proponen exactamente?

Una educación “inclusiva y comprensiva” de las diferentes identidades sexuales y expresiones de género “desde una edad temprana”
Los contenidos deberán de ser desprejuiciados y objetivos, “sin ser inexacto ni estigmatizante”, siendo además de carácter transversal, en todas las materias.
Para este proyecto, propone colaborar con organizaciones de la sociedad civil (es decir, el lobby gay)
Los países deberían de incluir estos contenidos y llevar registros de violencia motivada por razón de orientación sexual e identidad de género
UNESCO creará una “importante campaña de sensibilización mundial” y evaluará la evolución de este programa

En definitiva: La UNESCO pretende adoctrinar LGTB a los niños del mundo con la excusa del bullying.

Por supuesto, definen género de la siguiente manera:

“Construcción social aprendida mediante el proceso de socialización de los atributos y oportunidades asociados a hombres y mujeres”

¿Se olvidan de la advertencia del Colegio Americano de Pediatría? Se la recuerdo: la ideología de género hace daño a los niños porque la sexualidad es un dato objetivo y binario: hombre o mujer.

¡¡No con nuestros hijos!!

Diles que no vas a aceptar adoctrinamiento LGTB:

http://www.citizengo.org/es/38230-no-adoctrine-nuestros-hijos-lgtbi

Y todo esto, {{lead.First Name:default=¿qué tal?}}, plagado de mentiras. Dicen por ejemplo que la Convención de Derechos del Niño “reconoce también los derechos de los niños LGTBI”, cuando en ningún momento aparece dicha mención…

Todos los datos están sacados de una encuesta que elaboró el lobby gay europeo. ¿Juez y parte?

Hasta las fotos del informe han sido cedidas por el lobby gay. ¿La institución mundial que se supone que es de todos al servicio de una minoríaa ideologizada?

En las 60 páginas del informe no menciona el derecho de los padres a educar a sus hijos. Y ese si es un derecho que aparece en todos los tratados internacionales de derechos Humanos.

¿Se le olvidó a la UNESCO?

Indignante, {{lead.First Name:default=¿qué tal?}}

http://www.citizengo.org/es/38230-no-adoctrine-nuestros-hijos-lgtbi

En definitiva, pretenden normalizar la homosexualidad, el lesbianismo, el bisexualismo y el intersexualismo provocando confusión a los adolescentes y los jóvenes en su identidad sexual.

¡¡No con nuestros hijos!!

Cualquier novedad, te iré contando.

Un abrazo,

Luis Losada Pescador y todo el equipo de CitizenGO

PD. La UNESCO pretende adoctrinar LGTB a los niños del mundo. ¡¡No toquen a nuestros hijos!!

PD2. Ayer miércoles estaba previsto que el Congreso de Paraguay votara un proyecto de ley para reconocer los no nacidos fallecidos por muerte natural. lamentablemente se ha atrasado 15 días. Te iré informando.

PD3. ¿Ya conoces la plataforma mundial para la defensa de los cristianos perseguidos? Te paso el link: http://www.allstandtogether.com/es

PD4. La derrota de Hillary es una muy buena noticia para los provida y los profamilia de todo el mundo. La administración de EEUU dejará de presionar para aprobar aborto y adopción gay. Así que al menois en esos temas, respiramos algo más tranquilos.
==================

Pretenden impulsar una “importante campaña de sensibilización” para niños “desde la más temprana edad”

Los pediatras ya han advertido: la ideología de género “hace daño a los niños”

¡¡No toquen a nuestros hijos!!

Escribe ahora a los máximos responsables de la UNESCO y muéstrales tu oposición al plan que pretenden llevar a cabo

NO AL ADOCTRINAMIENTO LGTB PARA NUESTROS HIJOS
========================

La vittoria di Trump
by sitoaurora

Luca Baldellix0013952733-288128La vittoria di Trump era inaspettata solo per oligarchi, opinionisti alla loro mercé, radicalchic e via enumerando tutti i virgulti avvizziti e incartapecoriti di un establishment sempre più autoreferenziale e chiuso nel proprio irriducibile elitarismo. L’illusione che il mondo estenda i suoi confini dal salotto della Goldman Sachs a quello della Monsanto, ha giocato un tiro mancino ai campioni della presunzione culturale e politica planetaria, sempre ammantata di alti scopi umanitari e mai pronta a svelare di quale sangue grondi e di quale sudore sia madida. Non ci voleva grandissimo intuito nel comprendere che gli USA, specie i ceti meno abbienti, erano stufi marci della strategia assassina e vampiresca della Banda Clinton, pronta a bandire e capitanare crociate mondiali per opporsi alla rinascente potenza russa e per proteggere, bardare, cingere con un’improbabile cortina di ferro la propria sempre più declinante supremazia geopolitica e geoeconomica. L’incitamento scriteriato e destabilizzante alle “Primavere arabe” (autunni disperati, mimetizzati sul tragicomico calendario di un imperialismo morente); il sostegno ai fascisti banderisti di Kiev, assassini spregevoli ed eredi di aguzzini e criminali ben più zelanti delle stesse SS; l’appoggio logistico e finanziario all’ISIS (o Daesh che dir si voglia) contro la Siria e le opzioni politiche laiche e progressiste nel Medio Oriente; la liason con l’Arabia Saudita, vecchio sodale economico e finanziario di Washington, al punto tale da consegnare ai wahhabiti la Presidenza della Commissione ONU per i diritti umani, paradossale investitura che ha svelato a tutto il mondo quale sia la reale concezione “dirittumanista” statunitense.
Nessun colpo è stato risparmiato dalla Banda Clinton e dall’obbediente comprimario Obama pur di sabotare e distruggere la pace mondiale, pur di trascinare (muoia Sansone con tutti i filistei!) il mondo intero nel baratro senza fondo di un’economia al collasso, strozzata dal debito estero e marchiata a fuoco, come un vitello esanime; nemmeno lontana parvenza del suo aureo antenato, da un declino produttivo pesantissimo, devastante, dei cui reali contorni le stesse statistiche ufficiali, pur lontane dal trionfalismo di un tempo, non danno nemmeno remota contezza.
Con tutto questo portato di malefatte, debolezze, errori, si pretendeva che i Democratici riconfermassero le loro posizioni e la loro leadership! Ciechi e sordi davanti alla realtà, o ben svegli, ma decisi a tenere nel torpore tutti gli altri, i maitres à penser del potere hanno cercato di imporre alla realtà (tanto peggio per essa, diversamente!), quello che la sua vis recalcitrante in ogni modo cercava di evitare e, alla fine, ha evitato con grande scorno dei soloni. Trump ha vinto! Chi scrive non ne è certo entusiasta sostenitore ma, da osservatore della realtà, attento per quanto lo consentano le contingenze e i mille appuntamenti di una quotidianità tentacolare, sostiene che questo trionfo (tale è, in quanto ottenuto contro il resto del mondo) ha svelato che il Re era nudo. A vederlo svestito non eravamo in tanti, fino a ieri, ma ora che la tenuta adamitica brilla in faccia al sole in tutta la sua indisponente evidenza, si dovranno capire alcune elementari verità: non hanno vinto i ricchi, non era Trump, per quanto magnate, l’espressione dei magnati. Tutte le principali multinazionali hanno sostenuto attivamente, con generose donazioni e ancor più munifici condizionamenti diretti ed indiretti (altrove, ad altre latitudini, si chiamerebbero pressioni o intimidazioni, ma quello è il lavoro sporco che si fa fare ai tonton macoutes o ai gorillas) la campagna della Signora Clinton e le attività, ad essa legate a doppio filo, della mitica Fondazione Clinton (fregiatasi da tempo del baffo astuto e spregiudicato di D’Alema): Coca Cola, Wal Mart, Dow Chemical, Boeing, Microsoft, Exxon Mobile, Monsanto, Visa e altri potentati non hanno certo fornito lacca al fissaggio del parrucchino di Trump, preferendo di gran lunga, per i loro interessi, tirare la volata all’ex First Lady dei rampanti anni ’90, quelli in cui tutto andava bene in Russia, secondo Washington, solo perché quel Paese era ridotto ad una colonia.
Trump ha vinto contro questi influenti, potentissimi centri economico-finanziari, contro i giornali da essi pagati e condizionati, contro gli apparati messi in campo con spregiudicatezza e spirito buglionesco di crociata dall’establishment tenuto in vita con le flebo del CFR e della Trilateral. A decretare le vittoria di Trump sono state le VITTIME di questo coacervo di potere: la classe operaia, vittima di esternalizzazioni, deindustrializzazioni striscianti, calo del potere d’acquisto di salari e stipendi, fiscalità oppressiva ed iniqua; gli emarginati, corteggiati da sempre da uno schieramento democratico che si ricorda di loro dal giorno d’inizio della campagna elettorale a quello finale; la classe media strangolata da banche, finanziarie, assicurazioni che han pensato di lucrare anche sul pur progressista fermento dell’Obamacare (che comunque ha lasciato senza copertura sanitaria 30 milioni di cittadini, ad onta di marinaresche promesse universalistiche, da welfare scandinavo o, non esageriamo, quasi real–socialiste). Infine, i cittadini di ogni estrazione stanchi della criminale e banditesca politica estera “democratica”, che come nessun altra ha portato il mondo sull’orlo della terza guerra mondiale pur di difendere un primato che non è più della collettività, ma solo delle élites e nemmeno tutte. Questi soggetti hanno accerchiato la cittadella del potere e issato sulle loro bandiere la parola: “BASTA!”
Tale interiezione sarà decisiva anche in Europa, nel Vecchio continente piegato e devastato dalle scorrerie di istituti di credito, finanziarie e grandi concentrazioni per interposte (o no) burocrazie bruxelliane. Il “BASTA” risuonerà presto anche nelle nostre contrade, e unirà per la prima volta nella storia in maniera solida e compatta, lavoratori dipendenti ed autonomi, pezzi di borghesia prima schizzinosi solo a sentir parlare di proletariato, e nuovi poveri prodotti dal neoliberismo senza argini, unito al distruttivo monetarismo di stampo friedmaniano. Il Re era nudo negli USA, ma quello europeo non ha cappotti e pellicce da comperare per evitare la stessa fine.

Grazie America, non mi resta molto da vivere, ma so che gli ultimi anni saranno grandi. non posso ringraziarti abbastanza.
=====================

Persecuted believers across the globe are starving for hope. Help them with your Gift of Hope!

View this email in your browser

Dear Mr hope,

God’s Word is a dynamic source of hope and peace for believers around the world. But there are many hard-pressed believers who have literally never seen a Bible in person, let alone owned a copy for themselves.

But your Gift of Hope can change all that!

That’s why I invite you to give a copy of God’s Word through your Gift of Hope today! Your gift will bless a persecuted Christian by giving them the hope and strength biblical truth provides.

Thank you for giving to bless hard-pressed believers with God’s Word!

Together in His service,

Jan Gouws

Executive Director, Open Doors Southern Africa

Bless 1 persecuted Christian with a Bible >>

Bless 10 persecuted Christians with Bibles >>

Bless 40 persecuted Christians with Bibles >>

Please use your Open Doors Donor Number: EG1611/0319660, when completing the online form.

If you would like to make a donation via EFT (Electronic Fund Transfer) please see our banking details below:
Open Doors Southern Africa
ABSA – Northcliff (632005)
Acc. nr. 160340568 (Current/Cheque)

Nedbank Business Account (198765)
Open Doors-Geopende Deure
Acc. nr. 113 750 4552)

Open Doors Donor Number: EG1611/0319660, when making an EFT donation.

Corrispondenza romana n. 1464 del 09 novembre 2016

Il “cappotto” di Trump all’establishment globale

(di Lupo Glori) Con almeno 289 grandi elettori, ben 19 oltre la soglia minima, Donald Trump è il 45esimo presidente degli Stati Uniti d’America. Il candidato repubblicano si è aggiudicato, oltre le aspettative, l’attesissima sfida presidenziale contro la rivale democratica Hillary Clinton, fermatasi a quota 228. Il tycoon ha conquistato la Casa Bianca vincendo in quasi tutti i cosiddetti ‘swing states’, tra cui Florida, Ohio, Virginia, Iowa e Nevad…[ leggi tutto ]

Dio può castigare… altrimenti sarebbe davvero cattivo

(di Corrado Gnerre) Già ne parlammo tempo fa, ma in questi giorni dobbiamo tornare a parlarne. Si tratta di una questione teologica non di poco conto, ovvero se cristianamente si può dire che Dio possa castigare. Rammarica la necessità di parlarne quando la Dottrina è fin troppo chiara, ma – si sa – in questi tempi di crisi anche ciò che è ovvio deve essere gridato dai tetti. (altro…) Dio può castigare… altrimenti sarebbe davvero cattivo was …[ leggi tutto ]

Castighi e benedizioni divine

(di Cristina Siccardi) Spesso, sia Antico che Nuovo Testamento, riportano episodi di castighi divini. Adamo ed Eva non sono stati forse castigati e con loro l’umanità intera dopo il peccato originale? Sodoma e Gomorra non vennero forse punite? Il Tempio ebraico di Gerusalemme non venne abbattuto nel 70 d.C. come aveva preannunciato il Salvatore? «Verranno giorni in cui, di tutto quello che ammirate, non resterà pietra su pietra che non venga distrutta» (Lc 21,…[ leggi tutto ]

Si richiama alla Bibbia: pesanti sanzioni ad una deputata francese

(di Mauro Faverzani) Incredibile! L’on. Christine Boutin, presidentessa del Partito Cristiano Democratico, già deputata dell’Assemblea Nazionale in Francia ed ex-ministro per l’Abitazione col governo Fillon I, è stata condannata ad una sanzione di 5 mila euro semplicemente per aver definito le relazioni omosessuali ricorrendo alle parole della Sacra Scrittura. Non solo: dovrà anche indennizzare con altri 2 mila euro le associazioni Mousse e Il Rifugio, entr…[ leggi tutto ]

Una conferenza della GLDI: «Lucifero portatore di luce…» (2014)

(di P. Paolo M. Siano) Dal sito internet della Gran Loggia d’Italia – Piazza del Gesù – Palazzo Vitelleschi (GLDI), http://www.granloggia.it/, è possibile collegarsi al video (durata 01:07:38, “postato” il 16 maggio 2015, http://www.youtube.com/embed/NHGas17jKPs?width=640&height=480&iframe=true) della conferenza Lucifero portatore di luce. Un’indagine oltre le visioni dantesche, tenuta a Torino il 12 maggio 2014 (Salone Internazionale del Libro…[ leggi tutto ]

Notizie brevi

06/11/2016

Discriminazione religiosa e strane amicizie per lo staff Clinton

05/11/2016

Cei e marcia radicale: un abbraccio che viene da lontano

02/11/2016

Germania: commessi in 6 mesi dai ‘profughi’ 142.500 crimini

02/11/2016

Ungheria, aborto: il semestre conferma il trimestre, -4%

Notizie dalla rete

02/11/2016

In Vaticano ci mancava Vandana Shiva. Eccola qua

30/10/2016

AIDS: scagionato il “paziente zero” ma non l’omosessualità

30/10/2016

Papa: purga senza precedenti al Culto Divino. Un siluro per il Card. Sarah e per altri…

26/10/2016

Vescovo di Anversa denunciato alla Congregazione per il Clero

23/10/2016

La Francia ipergiacobina ha ancora paura del Presepe

21/10/2016

Un Bacio Experience: tutti al cinema a scuola di “gender”

18/10/2016

In Salento è boom di sifilide e Aids. Tra le cause il dilagare dei rapporti omosessuali.

15/10/2016

Il bollettino dell’arcidiocesi di Vienna sdogana la “famiglia” omosessuale

Visita il nostro sito web: www.corrispondenzaromana.it

Scrivi a: info@corrispondenzaromana.it

Agenzia settimanale d’informazione Corrispondenza romana

reazione al controllo dello spazio aereo

questi https://whois.arin.net/rest/net/NET-192-0-64-0-1 mi fanno sempre compagnia su http://cecchinospadaccino.altervista.org che mi hanno buttato fuori dal server e mi devo riaccreditare? [ my ISRAEL: A QUESTI CHE GLI DEVO FARE? ]
ed io non a abitudine di cacciare le persone, io sono così solo lol. Sito web: JabullOn gode idolo pene meteorite lunare — NoahNephilim – uniusrei Whois: http://whois.arin.net/rest/ip/192.0.114.40 (IP: 192.0.114.40)

 

Alleanza di fatto: gli USA con Al Qaeda. 05.11.2016) Un aspetto curioso del conflitto siriano — una ribellione patrocinata in gran parte dagli Stati Uniti e dai suoi alleati degli Stati del Golfo, è la sparizione da buona parte dei media mainstream occidentali del riferimento al ruolo emergente svolto da Al Qaeda nel suo tentativo di rovesciare il governo laico siriano di Bashar al-Assad. Si è parlato molto nella stampa statunitense ed occidentale dell’ISIS, mentre per l’ex “Al Qaeda nell’Iraq”, quella che era uscita come una scheggia impazzita da vari anni, il ruolo centrale di questa organizzazione al comando dei ribelli “moderati” della Siria in Aleppo ed in altri luoghi è divenuta una realtà quasi tacitata della guerra in Siria. Al Qaeda sembra scomparsa dai media occidentali. Persino nei dibattiti presidenziali degli Stati Uniti, negli argomenti utilizzati fra i due candidati il repubblicano Trump e la democratica Clinton si è sempre parlato esclusivamente di ISIS, non di Al Qaeda. Bandiera degli USA © flickr.com/ Morning Calm Weekly Newspaper Installation USA: il modo nuovo di fare la Guerra Per quanto Trump abbia preso la palla al balzo, parlando delle guerre di vendetta degli USA nel Medio Oriente da 15 anni per aver subito l’uccisione di varie migliaia di statunitensi e da altri negli attacchi del 9/11, il gruppo terrorista è svanito al fondo dell’attenzione degli Stati Uniti e dei media occidentali. Questo è accaduto probabilmente perché si collega alla narrativa: “ribelli quelli buoni /quelli cattivi” sulla guerra in Siria. Per esempio, nel conflitto ad Aleppo tra le forze del Governo siriano e i ribelli che operano principalmente sotto il comando di Al Qaeda, questo viene trattato nei media occidentali come semplicemente un caso dell’Assad “barbaro” e del suo malvagio alleato russo che bombarda senza pietà quello che viene interpretato come l’equivalente di Aleppo est come “Disney World”, un luogo dove bambini innocenti e le loro famiglie si riuniscono pacificamente fino a che non sono oggetto dei bombardamenti della “malvagia” famiglia Putin- Assad che commettono crimini di guerra. I palestinesi in Gaza © AP Photo/ Siria: Non erano foto di Aleppo, era Gaza bombardata da Israele Le foto inviate al mondo dagli abili propagandisti dei ribelli sono quasi sempre quelle di bambini feriti che vengono assistiti da corpo di difesa dei “caschi bianchi” ribelli, che è stato oggetto di crescente critica per essere utilizzato come braccio di Al Qaeda e di altri miliziani nelle relazioni pubbliche. (Ci sono anche denunce di alcune delle immagini costruite come sulla scena di un film di falsa guerra della commedia del ’97 “muovere il cane”). Raro indizio della verità Tuttavia, di tanto in tanto, la realtà dell’importanza di Qaeda nel conflitto si intravede attraverso i fatti, anche nei media possenti degli Stati Uniti, benché abbia tolto dell’importanza a ciò che è generale e nelle pagine di notizie, come l’articolo A9 di sabato del New York Times, da parte di Hwaida Saad e Anne Barnard, descrivendo un’offensiva ribelle ad Aleppo. Lo riconosce: “la nuova offensiva è stata un forte segnale che gruppi ribelli appoggiati dagli Stati Uniti continuavano le loro alleanze tattiche con gruppi legati ad Al Qaeda, anziché distanziarsi poiché la Russia ha imposto e questo è quello a cui gli americani hanno incitato…. I ribelli sostengono che non possono permettersi di respingere qualsiasi alleato possibile mentre sono sotto il fuoco, includendo gli jihadisti ben armati e motivati, senza ulteriore aiuto dei loro sponsor internazionali”. (Potreste osservare come l’articolo accusa sottilmente della dipendenza dei ribelli di Al Qaeda sulla mancanza “di un aiuto robusto” dell’amministrazione Obama ed altro paese da fuori benché queste spedizioni di armi violino il diritto internazionale). Quella impostazione rende l’articolo una specie di nebulosa quando descrive il modo in cui è affiliato ad Al Qaeda, il Fronte Al Nusra, recentemente ridenominato ed i suoi alleati jihadisti, come Ahrar al-Sham, che stanno includendo la parte peggiore dei combattenti, nel frattempo la CIA li convalida come “moderati” di servizio in funzione d’appoggio alla loro maggioranza dei combattenti. Il Times ha informato: “Gli insorti hanno una vasta gamma obiettivi ed appoggi, ma hanno pubblicato dichiarazioni di unità delle loro forze lo scorso venerdì. Coloro che prendono parte all’offensiva sono il “Fronte della Conquista”, un gruppo militante conosciuto come il Fronte al Nusra che è cresciuto al di fuori di Al Qaeda; l’altra fazione intransigente è quella di Ahrar al-Sham; ed altre fazioni ribelli che combattono il regime di Assad che sono state convalidate come “ribelli moderati” dagli Stati Uniti ed dai loro alleati”. L’ambasciatore russo all’Onu Vitaly Churkin © AFP 2016/ KENA BETANCUR Siria, Russia prepara bozza di dichiarazione per separare opposizione dai terroristi L’articolo cita a Charles Lister, un membro anziano e specialista della Siria nell’istituto del Medio Oriente a Washington, e di altri analisti segnala che “la maggioranza delle fazioni ribelli convalidata dagli americani ad Aleppo stanno combattendo nella città stessa e realizzano importanti bombardamenti contro le truppe del governo siriano a sostegno dei combattenti affiliati di al Qaeda, effettuando la parte peggiore della prima linea di lotta. Lister ha indicato che 11 dei 20 gruppi ribelli che stanno realizzando una offensiva ad Aleppo convalidata dalla CIA, hanno tutti ricevuto armi dall’agenzia, inclusi missili anti carro… L’Alleanza USA — Al Qaeda In altre parole, il Governo degli Stati Uniti ed i suoi alleati hanno passato di contrabbando armi sofisticate in Siria per armare i ribelli che operano in appoggio della nuova offensiva militare di Al Qaeda contro le forze del Governo siriano ad Aleppo. Qualsiasi analisi logica, rende il concetto che gli Stati Uniti sono di fatto un alleato di Al Qaeda. L’articolo del Times include anche un analisi di Geneviev Casagrande, un analista di ricerca della Siria dell’istituto per lo studio della guerra, un neoconservatore del “think tank” che ha sostenuto la partecipazione più aggressiva militare degli Stati Uniti nella Siria e nel medio Oriente. “La verità spiacevole, tuttavia, è che questi gruppi sostenuti dagli USA sono ancora qualcosa che dipendono dai gruppi di Al Qaeda a cui sono collegati per l’organizzazione e per il potere di fuoco in queste operazioni”, ha detto. L’altra verità spiacevole è che i ribelli riforniti dagli USA sono serviti, direttamente o indirettamente, come condotta per la distribuzione di armamenti di equipaggiamenti militari degli Stati Uniti da sfruttare con Al Qaeda. Si potrebbe pensare che gli editori del New York Times — se avessero operato con giudizio sulle notizie vecchie invece che con i paraocchi dei propagandisti — avrebbero modificato l’articolo per sottolineare l’alleanza tacita degli Stati Uniti con Al Qaeda da mettere in evidenza nella parte superiore della pagina. Fondatore di WikiLeaks Julian Assange © AP Photo/ Sunshine Press Productions, File Assange: Clinton sa di sponsorizzazione l’IS con l’Arabia e Quatar Ancora, i rapporti trasmessi sono significativi, confermano quello di cui abbiamo informato in Consortiumnews.com, durante molti mesi, tra cui in febbraio scorso l’articolo di Gareth Porter che recitava: “informazioni da una vasta gamma di fonti, compresi alcune degli Stati Uniti hanno esplicitamente sostenuto, in evidenza, che ogni unità d’organizzazione armata anti Assad nelle province Idlib e di Alepo è dedicata ad una struttura militare controllata da militanti di Al Nusra di Al Qaeda. Tutti questi gruppi di ribelli combattono con il Fronte Al Nusra e coordinano le loro attività militari con quello…. Per lo meno dal 2014 l’Amministrazione Obama ha armato una serie di gruppi ribelli siriani e stranieri nonostante sapesse che tutti erano coordinati strettamente con il Fronte Al Nusra, che simultaneamente stava ricevendo armi dalla Turchia e dal Qatar”. Il governo siriano ed i russi hanno accusato i miliziani ribelli di utilizzare la popolazione come scudi umani e di impedire loro di abbandonare le zone occupate dai miliziani. Alexey Pushkov © Sputnik. Vladimir Fedorenko Pushkov: gli USA devono riconoscere i loro errori su Ucraina e Siria L’argomentazione “di scudi umani” è un argomento che è comune quando gli Stati Uniti o i suoi alleati si trovano a combattere contro una certa città controllata dalle forze “ostili” come avviene con il bombardamento di Israele a Gaza o quando i marines hanno spianato Faluya in Iraq o nell’attuale campagna contro l’ISIS nella città irachena di Mosul. In questi casi, del versamento orribile di sangue civile, compreso il massacro di bambini da parte delle forze degli Stati Uniti o dalle forze della coalizione, viene accusata Hamas o gli insorti sunniti o l’ISIS, ma mai vengono accusati gli USA o Israele per aver lascianto cadere le bombe sulla città. Una narrativa completamente opposta è applicata quando sono gli avversari degli Stati Uniti, come la Russia o la Siria che provano a condurre fuori i terroristi e gli insorti da un un’agglomerato urbano. Allora, non c’è generalmente nessun riferimento “a scudi umani” e della macelleria vengono accusati “per crimini di guerra” gli avversari degli Stati Uniti. Combattente dell’Esercito Libero Siriano (opposizione moderata anti Assad in Siria) © AP Photo/ Hussein Malla Russia, auspichiamo che Usa conducano indagine obiettiva su crimini di guerra Quest’imperativo di propaganda aiuta a spiegare perché Al Qaeda ed i suoi miliziani jihadisti sono stati soprattutto “sbiancati” e cancellati dal conflitto ad Aleppo, essi non esistono per la propaganda. Negli ultimi anni, gli alleati regionali degli Stati Uniti, come Israele e l’Arabia Saudita, anche loro hanno cambiato il loro atteggiamento pubblico verso Al Qaeda, vedendo questa come un utile strumento per rompere il denominato asse sciita della mezza luna che proviene dall’Iran attraverso la Siria ed il Libano. Ad esempio, nel settembre 2013, l’ambasciatore di Israele negli Stati Uniti Michael Oren, un consulente vicino al primo ministro Israeliano Benjamin Netanyahu, ha dichiarato allora al “The Gerusalem” post che Israele ha favorito quelli che sono gli estremisti sunniti della Siria contro il PresidenteAssad. “Il più grande pericolo in Israele è quello dell’arco strategico che si è esteso da Teheran a Damasco ed a Beirut. Ed abbiamo visto il regime di Assad come la pietra angolare di quest’arco”, egli ha riferito al “The Gerusalem” post in un’intervista. “Abbiamo sempre preferito i cattivi ragazzi che non erano appoggiati dall’Iran a quelli che erano stati sostenuti dall’Iran (siriani di Assad ed Hezbollah)”, aveva dichiarato, in questo caso si riferiva ai “cattivi ragazzi “di Al Qaeda. Nel Giugno del 2014, parlando come ex ambasciatore in una conferenza dell’Aspen Institute, Oren ha ampliato la sua argomentazione spiegando che Israele preferiva piuttosto una vittoria del brutale Stato Islamico che non la continuazione dell’appogio iraniano ad Assad in Siria. “Dal punto di vista di Israele, se una male deve prevalere, preferiamo che sia il male sunnita”. L’opinione dell’autore può non corrispondere a quella della redazione. Fonte: http://www.controinformazione.info
https://it.sputniknews.com/punti_di_vista/201611053588944-alleanza-fatto-usa-alqaeda/
======

Nuovo articolo su Aurora. Hillary Clinton: riciclaggio, pedofilia e corruzione
by sitoaurora
True Pundit 2 novembre 2016. Gli inquirenti del dipartimento di polizia di New York e i pubblici ministeri che lavorano sul presunto caso di abuso di minorenni dell’ex-congressista Anthony Weiner hanno scoperto su un computer portatile che condivideva con la moglie Huma Abedin all’FBI, prove sufficienti “per mettere Hillary (Clinton) e la sua gente in galera per sempre”, secondo fonti dell’NYPD, che hanno detto che la “squadra” di Clinton comprende anche diversi membri legati al Congresso, oltre a collaboratori e addetti. La polizia di New York sequestrava il computer da Weiner nel corso di una perquisizione e gli investigatori scoerivano oltre 500000 messaggi di posta elettronica da e per Hillary Clinton, Abedin e altri addetti al mandato da segretaria di Stato. Il contenuto di tali messaggi di posta elettronica ha spinto l’FBI a riaprire le defunte indagini sulle e-mail di Clinton. Ma nuove rivelazioni sul contenuto del computer portatile, secondo fonti delle forze dell’ordine, implicano la candidata democratica alla presidenza, i suoi subordinati ed anche certi funzionari in ben più gravi crimini che la malagestione di e-mail classificate e top secret, secondo le fonti dell’NYPD, affermando che i nuovi messaggi di posta elettronica sono prove che collegano Clinton e soci a:
– Riciclaggio di denaro
– Sfruttamento minorile
– Crimini sessuali con minorenni (bambini)
– Spergiuro
– Tangenti per la Clinton Foundation
– Ostruzione di giustizia
– Altri reati
I detective e un capo della NYPD, al vertice del dipartimento di Commissariato, hanno detto apertamente che se FBI e dipartimento di Giustizia non riescono a raccogliere tempestivamente le accuse contro Clinton e corresponsabili, la NYPD pubblicherà le email scabrose ora nelle mani del direttore dell’FBI James Comey e di molti ufficiali dell’FBI. “Ciò che c’è nelle email è sconcertante e come padre mi ha dato il voltastomaco”, ha detto il Capo polizia di New York. “Non c’è scappatoia alla Houdini da ciò che abbiamo trovato. Abbiamo copie di tutto. Le spediremo a Wikileaks o personalmente ne farò una conferenza stampa, se si tratta di questo”. Il capo della polizia di New York ha detto che una volta che Comey ha visto il contenuto allarmante delle email, è stato costretto a riaprire le indagini su Clinton. “E’ gente che va in prigione”, ha detto. Nel frattempo, fonti dell’FBI hanno detto che Abedin e Weiner cooperano con gli agenti federali sugli aspetti non sessuali del caso con la polizia di New York. Gli addetti ai lavori, marito e moglie, vicini ai Clinton, cercano ognuno di comprarsi l’immunità, secondo le fonti. “Se non cooperano, subiranno pesanti condanne”, ha detto una fonte vicina ai federali. Fonti dell’NYPD hanno detto che Weiner o Abedin hanno conservato i messaggi di posta elettronica con il programma Microsoft Outlook del computer portatile. Le e-mail implicano altri componenti, attuali ed ex, del Congresso, e un senatore democratico, coinvolti in possibili crimini, riferiscono le fonti. I procuratori dell’ufficio del procuratore Preet Bharara hanno emesso un mandato di comparizione per Weiner sulla base di registrazioni cellulari e di viaggio, confermano le fonti delle forze dell’ordine. La NYPD ha detto che prevede di ordinare le stesse registrazioni telefoniche e di viaggio di Clinton e Abedin, tuttavia l’FBI sarebbe in procinto di richiedere gli stessi dati. Secondo le fonti, le forze dell’ordine sono particolarmente interessate ai cellulari e ai viaggi alle Bahamas, Isole Vergini Americane e altri luoghi non divulgati. I nuovi messaggi di posta elettronica contengono documenti di viaggio ed itinerari che indicano Hillary Clinton, Bill Clinton, Weiner e diversi membri del Congresso e altri funzionari del governo accompagnare in più occasioni il pedofilo miliardario Jeffrey Epstein sul suo Boeing 727 per l’isola privata nelle Isole Vergini Americane. L’isola di Epstein è stata soprannominata Isola dell’Orgia o Schiava del sesso, dove Epstein presumibilmente accglieva minorenni e dignitari internazionali. Entrambe le fonti di NYPD e FBI confermano che sulla base delle email credono che Hillary Clinton abbia viaggiato ospite di Epstein in almeno sei occasioni, e probabilmente più di quanto le prove indichino, riferiscono le fonti. Bill Clinton, secondo i media, negli ultimi anni sarebbe andato con Epstein più di 20 volte sull’isola.
Il laptop svela anche altre violazioni
Secondo altre email, Abedin e Clinton inviavano e ricevevano migliaia di documenti segreti e classificati negli account e-mail personali, tra cui nel sito non protetto della campagna di Weiner, gestito da consulenti dei democratici a Washington DC. Weiner ha mantenuto un account di posta elettronica che la coppia condivideva sul sito anthonyweiner.com. Weiner, ex-deputato democratico di New York, utilizzò il dominio per la campagna per il Congresso e a sindaco di New York City. A un certo punto, secondo le fonti dell’FBI, documenti ed e-mail classificati e top secret di Abedin e Clinton al dipartimento di Stato furono conservati con le e-mail di Weiner su un server condiviso dal servizio Dog Grooming e da un negozio di biciclette canadese. Tuttavia, Weiner e Abedin, la più stretta assistente personale di Hillary Clinton, non erano le uniche persone ad accedere all’account di posta elettronica di Weiner. Potenzialmente decine di persone sconosciute ebbero accesso ai messaggi di posta elettronica sensibili del dipartimento di Stato di Abedin, depositati nell’account di Weiner, secondo le fonti dell’FBI. I dati FEC mostrano Weiner versare 92000 dollari per la campagna al Congresso alla Anne Lewis Strategies LLC, per gestire e-mail e sito web. Secondo fonti dell’FBI, la società di consulenza politica di DC fu anche l’amministratore ufficiale del dominio anthonyweiner.com dal 2010, quando Abedin lavorava al dipartimento di Stato. Ciò significa tecnicamente che i messaggi di posta elettronica di Weiner e Abedin, tra cui e-mail top secret del dipartimento di Stato, avrebbero potuto esser letti, stampati, diffusi o distribuiti a un numero incalcolabile di persone della società di consulenza di Anne Lewis, potendo controllare il sito e le email, secondo le fonti dell’FBI, che affermavano che l’ultima indagine del Bureau su uso e manipolazione delle e-mail, quando Clinton era segretaria di Stato, è stata ampliata includendo nuove rivelazioni sulle e-mail, come:
– Abedin che inoltrava messaggi di posta elettronica segreti del dipartimento di Stato alla casella di posta elettronica di Weiner.
– i messaggi di posta elettronica memorizzati da Abedin, con segreti governativi, in una speciale cartella condivisa con Weiner, archiviando oltre 500000 email del dipartimento di Stato.
– Weiner ha avuto accesso a tali documenti segreti senza un’adeguata sicurezza nel visualizzarle
– Abedin utilizzò anche un indirizzo yahoo personale e un indirizzo su Clintonemail.com per inviare/ricevere/memorizzare documenti segreti e classificati.
– Il consulente privato che gestiva il sito di Weiner negli ultimi sei anni, tra cui i tre anni in cui Clinton era segretaria di Stato, aveva pieno accesso a tutte le email essendo l’amministratore del dominio e tramite i contatti e-mail su Whois.
Poiché il sito web della campagna di Weiner è gestito da consulenti di terze parti e guru delle email politiche, gli agenti dell’FBI sono gravati dal compito di di decifrare quante persone abbiano avuto accesso a server ed e-mail di Weiner e chi siano. Oppure, se il server sia mai stato compromesso da hacker o altri attori. Abedin disse agli agenti dell’FBI ad aprile che non sapeva come stampare in modo coerente documenti o messaggi di posta elettronica dal suo sistema protetto nel dipartimento di Stato. Invece, avrebbe inoltrato le e-mail sensibili sul suo account yahoo, su clintonemail.com e l’email collegata a Weiner. Abedin ha detto, secondo i documenti dell’FBI, che avrebbe quindi avuto accesso a tali account di posta elettronica via webmail da un sistema informatico non protetto al dipartimento di Stato, stampando molti documenti, anche classificati e top secret, dai portali webmail non protetti. Clinton non aveva computer nel suo ufficio sul Mahogany Row del dipartimento di Stato, così non poteva leggere informazioni tempestive a meno che non le stampasse lei, secondo Abedin, che aveva anche detto che Clinton non sapeva usare il fax sicuro del dipartimento di Stato installato nella casa di Chappaqua, NY. Forse la cosa più allarmante, secondo la Relazione 302 dell’FBI, nell’interrogatorio di Abedin nessuno dei molteplici agenti dell’FBI e dei funzionari del dipartimento di Giustizia che l’aveva interrogata, chiese ulteriori dettagli sull’indirizzo email collegato a Weiner. Non c’è mai stato un seguito, secondo il rapporto 302. Ma ora tutto ciò è cambiato, con la decisione dell’FBI di riaprire l’inchiesta sulle e-mail di Clinton e con la coppia che cerca l’immunità per testimoniare contro Clinton e altri collaboratori sul contenuto delle e-mail del portatile.

=======================
“La fondazione dei Clinton serve per corrompere tiranni e dittatori” 05.11.2016) Il fondo di beneficenza dell’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton e della candidata del Partito Democratico Hillary Clinton (“Clinton Foundation”) è funzionale all’implementazione di un sistema di corruzione in tutto il mondo. Lo ha affermato in un’intervista con Sputnik Mitch Feierstein, ex analista finanziario delle principali borse occidentali, inclusa Wall Street. “La fondazione dei Clinton è un sistema illegale per corrompere despoti e dittatori e viene sfruttato per la vendita di servizi e l’accesso di Washington. Nella storia non c’è mai stato un camuffamento del genere, i media statunitensi non sono disposti a parlarne,” — ritiene Feierstein. Ha osservato che la generazione americana più giovane non sa nulla degli scandali dell’ex presidente Bill Clinton e di sua moglie Hillary Clinton. “Gli elettori più giovani non sono a conoscenza delle attività criminali dei Clinton degli ultimi 30 anni. Questo spiega la loro scommessa sul voto dei giovani,” — ritiene Feierstein. Ha inoltre ipotizzato che i banchieri di Wall Street sostengono la candidatura di Hillary Clinton a vantaggio di propri interessi. “Wall Street (i banchieri) appoggia la Clinton dal momento che vogliono la certezza di giocare sporco. Wall Street è al di sopra della legge. Nessun banchiere è stato sbattuto in carcere per le responsabilità nella crisi finanziaria del 2008,” — ha detto Feierstein. Il canale televisivo Fox News ha riferito in precedenza che l’FBI sta indagando le attività della Fondazione dei Clinton. Gli investigatori stanno cercando di capire se il fondo di beneficenza veniva sfruttato secondo lo schema “soldi in cambio di servizi” ed aveva attività in qualche modo legate ad Hillary Clinton quando ricopriva il ruolo di segretario di Stato. Le presidenziali americane si svolgeranno martedì 8 novembre. La maggior parte dei sondaggi mostrano che il repubblicano Donald Trump e la democratica Hillary Clinton sono pressochè alla pari, anche se gode di un leggero vantaggio la Clinton. Molti sondaggi hanno mostrato la riduzione del distacco di Trump sullo sfondo dell’inchiesta dell’FBI sulla Fondazione dei Clinton e sull’emailgate.
https://it.sputniknews.com/politica/201611053589626-USA-Wall-Street-presidenziali-scandalo-FBI-emailgate/
===================
fallo vedere e vai a dirlo a Hillary CLINTOn l’Anticristo di Obama il demone shariah akbar! hasta el momento anterior al parto, Volví a ver el tercer debate entre Hillary y Trump y me he detenido a analizar las palabras de Hillary en relación al aborto. Son tremendas. Te las resumo: “Defenderé Planned Parenthood, Roe vs Wade y los derechos de las mujeres a tomar sus propias decisiones (…) Algunos estados están poniendo estrictas regulaciones limitando el ejercicio de su elección (…) Hasta el momento justo antes del parto porque puede haber complicaciones en su embarazo que le pueden llevar a tomar esa decisión (…) No soy partidaria de que el gobierno te obligue a abortar como en China o que te obligue a tener el niño como en Rumanía. El gobierno no debe de participar en una decisión que es sólo de la madre”. Es tremendo: pretende el aborto libre hasta el momento previo al nacimiento. ¡¡Es tremendo!! ¿Es que acaso no ha visto una ecografía en su vida? Fíjate esta eco 3D de un bebé de 18 semanas. ¡Es impresionante! ¡Y le quieren aplicar pena de muerte! Hazle llegar una ecografía a Hillary:
http://www.citizengo.org/es/38072-muestrale-hilary-una-ecografia
Si ya participaste, por favor, comparte esta campaña en tu muro de Facebook para que tus amigos se puedan sumar
Veamos lo que dice la candidata a la presidencia de los Estados Unidos:
Defenderé a una organización que se lucra con el tráfico de bebés abortados y sometida a investigación del Fiscal General: No respetaré el estado federal y la autonomía de los estados para tomar sus propias decisiones por instituciones democráticamente elegidas en lo que entienden es mejor para garantizar la salud y el bienestar de sus ciudadanos. Un bebé tiene derechos constitucionales tras el parto; pero antes del parto puede ser matado en uso de la libertad de la madre, aunque pudiera vivir fuera del claustro materno y ser adoptado. La madre es plenamente soberana sobre la vida de su hijo intrauterino. Tiene derecho sobre su vida o su muerte y nadie puede decir nada sobre este juicio sin garantías. ¿Te imaginas que esta mujer saliera elegida presidenta de los Estados Unidos? No sé si ganará o no. Está muy empatado. Pero si gana, que sepa al menos lo que es una ecografía: es la foto de una vida humana, de nuestra misma especie, ¡CON NUESTROS MISMOS DERECHOS!.
Ya somos más de 45.000 los que le hemos enviado una ecografía a Hillary. ¿Te imaginas lo que es recibir 45.000 correos electrónicos? ¡Haz que le lleguen más! Publica esta campaña en tu muro de Facebook para que le inundemos el correo de ecografías. Nos queda poco tiempo. Ya sabes que las elecciones son este próximo martes 8. Por favor, firma y comparte esta campaña. Las elecciones de EEUU nos afectan a todos. Si Hillary gana y mantiene su actual posición, tratará de ‘exportar’ su ideología abortista por toda América.
Y ya sabes que los ‘gringos’ tienen para presionar… Gracias, lorenzo, por apoyar esta campaña. Te iré contando.
Un fuerte abrazo, Luis Losada Pescador y todo el equipo de CitizenGO
PD. No dejes de enviarle ahora una ecografía a Hillary. Y no te olvides de compartir esta campaña en tu muro de Facebook: https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u=http%3A//www.citizengo.org/es/38072-muestrale-hilary-una-ecografia http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/11/05/media-sondaggi-clinton-a-14_bc529cd7-3b64-4d02-b560-33d6820b51fb.html

Presidenziali Usa, Trump paragona Obama a una cheerleader: “Salta dappertutto per Hillary”
05.11.2016 “Salta dappertutto per Hillary”. Trump o Clinton, borsino dei candidati © Sputnik/ Hillary o Donald? Il testa a testa per la Casa Bianca Il candidato repubblicano alle presidenziali Usa, Donald Trump, ha paragonato l’attuale presidente Barack Obama a una cheerleader a seguito del suo impegno attivo nella campagna elettorale del competitor democratico Hillary Clinton. In un discorso nello stato della Pennsylvania, Trump ha criticato Obama per la sua campagna attiva per Clinton, compreso il fatto di accompagnarla durante il viaggio attraverso gli stati e di organizzare incontri per conto della candidata. “È come una cheerleader, saltando dappertutto per Hillary”, ha detto Trump citato dai media. Le elezioni presidenziali americane si terranno l’8 novembre. https://it.sputniknews.com/mondo/201611053589587-presidenziali-usa-trump-critica-obama-hillary/

Usa 2016, sondaggio: per elettori Trump più onesto della Clinton. 02.11.2016 Nella rilevazione Washington Post-ABC News, il tycoon raggiunge il 46% contro il 38% dell’ex segretario di Stato. I due rimangono appaiati nella corsa alla Casa Bianca. Gli elettori Usa considerano il candidato repubblicano Donald Trump più onesto della democratica Hillary Clinton anche se i due rimangono appaiati nella corsa alla Casa Bianca. È quanto emerge da un sondaggio Washington Post-ABC News sul grado di onestà percepito nei due candidati con il tycoon che ottiene il 46% contro il 38% dell’ex segretario di Stato. Nel mese di settembre, lo stesso sondaggio mostrava entrambi i candidati al 45 per cento.
https://it.sputniknews.com/politica/201611023579091-usa-elezioni-trump/

========================
#SALMAN #SAUDI #ALLAH #ARABIA #SHARIAH #CORANO GRANDE NAZIONE #ARABA #OCI: TEOLOGIA SOSTITUZIONE A TUTTI AKBAR ] all muslims country Califfato Mondiale [ devo ammettere vecchio caprone che, su Hillay CLINTON tu hai investito più di me! Ma è questa la verità: “se lei vince? tu ti dovrai mettere l’elmetto” Trump vuole collaborare con la Russia, Clinton è pronta alla guerra. 02.11.2016) URL abbreviato 72613230 “Per la prima volta in vita mia, saremo in grado di fare una scelta tra i due approcci degli USA nelle relazioni con la Russia” ha detto Dana Rorabaker in un’intervista all’agenzia Sputnik. Il candidato alla presidenza Donald Trump si concentra sulla cooperazione con la Russia, mentre il candidato democratico Hillary Clinton vede nella Russia il nemico, ha detto la presidente della sottocommissione della Camera dei rappresentanti per l’Europa, Eurasia Dana Rorabaker. “Per la prima volta in vita mia, saremo in grado di fare una scelta tra i due approcci degli USA nelle relazioni con la Russia” ha detto Rorabaker in un’intervista all’agenzia Sputnik. La deputato ha sottolineato le differenze fondamentali nell’approccio di Trump e Clinton; quest’ultima, secondo lei, considera la Russia da sempre come un nemico. “Sembra che le persone stiano cercando di non notare che Donald Trump è il candidato che favorirà la pace, che vuole lavorare con la Russia per la pace in tutto il mondo, e Hillary è la candidata per la guerra, che vuole relazioni ostili con la Russia” ha detto aggiunto, esprimendo sorpresa, perché a questo problema non è stata data attenzione durante la campagna elettorale. L’elezione del nuovo Presidente si terrà l’ 8 novembre. I principali candidati alla presidenza degli Stati Uniti sono il rappresentante del partito Democratico, Hillary Clinton, e il repubblicano Donald Trump. https://it.sputniknews.com/mondo/201611023578072-trump-clinton-guerra-elezioni/

Vicepresidente USA critica la Russia per ratifica accordo militare con Abcasia. 05.11.2016. Joe Biden ha condannato la Russia per la ratifica dell’accordo con l’Abcasia riguardo ad un contingente militare comune ed ha rassicurato il capo del governo georgiano Giorgi Kvirikashvili del sostegno di Washington, ha riferito la Casa Bianca a margine di una conversazione telefonica tra i due politici. Secondo l’ufficio stampa della Casa Bianca, Biden “ha sottolineato il sostegno americano alla sovranità ed integrità territoriale della Georgia all’interno dei suoi confini riconosciuti a livello internazionale, ed ha condannato la Russia per la ratifica dell’accordo per il contingente militare comune con l’Abcasia”. Mercoledì scorso la Duma ha ratificato l’accordo tra la Russia e l’Abcasia relativo all’istituzione di un gruppo congiunto di truppe. L’accordo era stato firmato a Mosca il 21 novembre 2015. Il documento definisce le finalità, la formazione, il raggio d’azione e le modalità di impiego del contingente unificato delle forze armate di Russia ed Abcasia. Nell’agosto del 2008 la Georgia ha rotto le relazioni diplomatiche con la Russia in risposta al riconoscimento dell’indipendenza dell’Abcasia e dell’Ossezia del Sud. Tuttavia i rappresentanti del nuovo governo georgiano, giunto al potere dopo le elezioni dell’ottobre 2012, ha indicato come una delle principali priorità della politica estera nazionale la normalizzazione delle relazioni con la Federazione Russa.
https://it.sputniknews.com/politica/201611053589493-Biden-Georgia-Mar-Nero-geopolitica/

===================
National Interest valuta possibilità nuova arma russa S-500 contro missili e aerei USA

La Russia scommette sul sistema missilistico antiaereo S-500 per creare il suo scudo di difesa missilistica, scrive l’editorialista della rivista americana The National Interest, l’analista militare Sebastien Roblin.

Esercito siriano 16:54 05.11.2016 2187 Cosa succederà in Siria dopo le presidenziali USA? I candidati del Partito Democratico e del Partito Repubblicano, rispettivamente Hillary Clinton e Donald Trump, non perdono l’occasione di parlare delle loro intenzioni per cambiare la politica sulla Siria, ma i loro piani in un modo o nell’altro si scontreranno con la realtà, scrive la rivista Focus.

Raduno di ex combattenti SS in Estonia (foto d’archivio) 16:29 05.11.2016 0 170 Estonia, partigiani indignati per busto di criminale nazista delle SS in una scuola I partigiani di Tallin hanno espresso la loro profonda indignazione per la recente glorificazione dell’ex SS Harald Nugiseks, dopo che è stato posto il suo busto in una scuola a Laupa.

Bill Clinton ed Hillary Clinton alla Convention dei Democratici 16:03 05.11.2016 2213 “La fondazione dei Clinton serve per corrompere tiranni e dittatori” Il fondo di beneficenza dell’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton e della candidata del Partito Democratico Hillary Clinton (“Clinton Foundation”) è funzionale all’implementazione di un sistema di corruzione in tutto il mondo.

Barack Obama e Hillary Clinton 15:41 05.11.2016 1240 Presidenziali Usa, Trump paragona Obama a una cheerleader: “Salta dappertutto per Hillary” “Salta dappertutto per Hillary”.

Vice presidente USA Joe Biden 15:15 05.11.2016 4582 Vicepresidente USA critica la Russia per ratifica accordo militare con Abcasia Joe Biden ha condannato la Russia per la ratifica dell’accordo con l’Abcasia riguardo ad un contingente militare comune ed ha rassicurato il capo del governo georgiano Giorgi Kvirikashvili del sostegno di Washington, ha riferito la Casa Bianca a margine di una conversazione telefonica tra i due politici.

Terroristi dell’al Qaeda 14:54 05.11.2016 1124 Afghanistan, Usa confermano uccisione in un raid del leader di Al Qaeda Faruq al-Qatani Faruq al-Qatani è stato ucciso da un attacco aereo Usa in Afghanistan.

Maria Zakharova 14:32 05.11.2016 2770 Russia: Aspettiamo valutazione ufficiale da Usa su notizie attacchi hacker contro di noi Maria Zakharova: Nessuna reazione ufficiale significherà l’esistenza del terrorismo informatico di stato in Usa. Se le minacce fossero attuate, Mosca avrebbe diritto di portare avanti le accuse contro Washington.

sniper russo 14:11 05.11.2016 0 677 I nuovi fucili russi da cecchino: pronte forniture in serie Il fucile è stato progettato per l’utilizzo con due diverse cartucciere: una per i proiettili normali e una per i perforanti. È stato sviluppato sulla base del prototipo del T-5000 con oltre 210 modifiche.

ONU 13:52 05.11.2016 2184 Le Nazioni Unite come un parco giochi per informazioni e tornaconto dei politici Lukjanzev è convinto che “il ruolo di responsabile” delle Nazioni Unite sia quello di creare le condizioni per un dialogo paritario tra gli Stati e realizzare “il più possibile la piena applicazione dei diritti umani in tutti i Paesi del mondo”.

Primo Ministro russo Dmitry Medvedev e Primo Ministro cinese Li Keqiang 13:22 05.11.2016 2416 La decisione di Russia e Cina sull’energia atomica verrà presa il 7 novembre Non è escluso che sarà sollevata la questione della cooperazione tecnico-militare.

Alexey Pushkov 12:57 05.11.2016 5365 Pushkov: gli USA devono riconoscere i loro errori su Ucraina e Siria Un “errore” è come Obama ha chiamato la guerra in Libia. Resta solo da riconoscere come errore la linea americana su Ucraina e in Siria, ha scritto Pushkov su Twitter.

Bandiere di Germania, Russia e UE 12:31 05.11.2016 13515 Deputato del Bundestag: le elezioni in Germania minacciate dall’intervento russo La deputata, inoltre, ha raccontato dei successi della propaganda, che è riuscita a “disarmare” i media tedeschi.

Mosul, Iraq. (File) 12:07 05.11.2016 21028 WSJ: i militari iracheni utilizzano con successo i missili russi Kornet a Mosul L’operazione militare per la liberazione di Mosul è iniziata nella notte del 17 ottobre. L’esercito iracheno e le forze di polizia, le formazioni curde con il supporto aereo della coalizione guidata dagli USA, hanno lanciato una massiccia offensiva sulla città.
https://it.sputniknews.com/archive/
===================

Ancora tensioni oggi in Turchia durante le manifestazioni per protestare contro l’arresto ieri di 9 deputati del partito filo-curdo Hdp, tra cui i leader Selahattin Demirtas e Figen Yuksekdag. La polizia ha disperso con gas lacrimogeni e cannoni ad acqua un corteo a Istanbul, organizzato nel quartiere centrale di Sisli da diverse sigle di opposizione al presidente Recep Tayyip Erdogan. Nella stessa zona, continua il presidio contro l’arresto dei giornalisti del quotidiano laico Cumhuriyet. Altre proteste si segnalano in diverse città del Paese.

La Turchia di Recep Tayyip Erdogan ha decapitato l’opposizione curda, arrestando con l’accusa di sostegno al “terrorismo” del Pkk 9 deputati del partito Hdp. Un colpo durissimo, che suscita allarmi a livello internazionale e spinge l’Ue a parlare di “democrazia compromessa”. In un Paese già spaccato dopo il fallito golpe del 15 luglio e le maxi-purghe di decine di migliaia di persone, l’arresto dei parlamentari curdi ha scatenato reazioni di piazza da Istanbul ad Ankara fino a Diyarbakir, subito represse con la forza dalla polizia, che ha fermato decine di persone. Per evitare le manifestazioni, le autorità hanno anche bloccato per ore i social media, da Facebook a Twitter, e le app di messaggistica come WhatsApp.

nella mattinata di ieri, con gli arresti ancora ‘caldi’, un’autobomba attribuita al Pkk era esplosa davanti a un edificio della polizia nella ‘capitale’ curda Diyarbakir, provocando 9 morti, tra cui 2 agenti, e un centinaio di feriti. In serata è giunta però la rivendicazione dell’Isis.

Una giornata di passione in cui la lira turca è crollata ai minimi storici contro euro e dollaro. Ma davanti alle critiche di Bruxelles, Ankara tira dritto: “Non accettiamo lezioni sullo stato di diritto dall’Ue”, dove “molti Paesi danno un forte sostegno al Pkk”. I blitz contro i deputati curdi sono stati condotti in piena notte in 5 province del sud-est. A vario titolo, sono accusati di aver sostenuto il Pkk e fatto propaganda in suo favore. Nei raid sono stati fermati 12 deputati, che si erano rifiutati di presentarsi spontaneamente ai magistrati. Dopo gli interrogatori, tre sono stati rilasciati in libertà condizionata, con divieto di espatrio. Altri tre ricercati non sono stati trovati, due di loro sarebbero all’estero. Dal carcere, Demirtas ha promesso: “Continueremo la nostra lotta”. Ma l’Hdp, terza forza in Parlamento con 59 deputati, ne esce decimato. Human Rights Watch ha sottolineato la violazione del “diritto di rappresentanza politica e di partecipazione di milioni di elettori”.A permettere i blitz è stata la controversa legge che a maggio ha rimosso l’immunità dei deputati sotto inchiesta, approvata da Erdogan con i voti dell’opposizione nazionalista e quelli, decisivi, di alcuni socialdemocratici. Oggi il loro leader, Kemal Kilicdaroglu, ha condannato gli arresti, ma il suo partito, che dovrebbe fare da argine a Erdogan, appare spaccato.

Ora dopo ora, la tensione con l’Europa si è fatta sempre più forte. Per l’Alto rappresentante Federica Mogherini, l’arresto dei deputati curdi “compromette la democrazia parlamentare in Turchia e rende ancora più tesa la situazione nel sud est del Paese”. Il presidente dell’Europarlamento, Martin Schulz, ha parlato di “segnale spaventoso sulle condizioni del pluralismo politico” e ha avvisato che le ultime iniziative di Ankara “mettono in discussione la sostenibilità delle relazioni tra Ue e Turchia”. Allarme anche dal Consiglio d’Europa. “Preoccupato” si è detto pure il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, sottolineando che “l’Italia chiede il rispetto dei diritti dell’opposizione parlamentare”. Anche il premier Matteo Renzi ha espresso preoccupazione per il possibile uso politico della legislazione sull’immunità parlamentare. Diversi Paesi, dalla Germania a quelli scandinavi, hanno convocato i rappresentanti diplomatici di Ankara. E ad allentare la tensione, non è bastato un colloquio telefonico tra Mogherini e il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu. Se sono coinvolti in attività di “terrorismo”, ha tirato dritto il premier Binali Yildirim, i curdi devono “pagarne il prezzo”.

======

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR. Hillary, Trump e il Governo Invisibile dei Rothschild. è in corso una lotta interna nel governo invisibile degli USA, dove il traffico su armamenti ed influenza politica della famiglia Clinton con le petromonarchie è secondario, essendo ciò funzionale al rapporto simbiotico tra petrolio e dollaro. La fazione islamista (il capo della CIA Brennan, ad esempio, Brennan, di certo è un wahhabita), capeggiata dai Clinton, vuole disperatamente assumere il potere, per evitare la frattura imminente tra Washington e Ryadh, che spingerebbe i sauditi verso l’alleanza Russia-Iran-Cina, da ciò ogni forma ci concessione ripugnante, fatt infavore dei parassiti wahhabiti i Saud: 1. aggressione allo Yemen, 2. cessione della presidenza del consiglio sui diritti umani dell’ONU, 3. libertà nel finanzire il terrorismo internazionale, ecc.. Di sicuro, le varie voci su hackeraggio dei voti alle presidenziali degli USA; l’attacco informatico di qualche giorno fa, le minacce di attentati terroristici negli USA, e affini, rientrino nel vero piano B di Obama/Clinton, sovvertire le elezioni nel caso vincesse Donald Trump, e a Washington sanno che le vincerà, perciò i vertici dello Stato Invisibile a Washington sproloquiano di agenti russi che deviano i risultati del voto et simili; accuse oniriche ripetute a pappagallo dai miserabili media occidentali. Lo Stato invisibile e i suoi alleati bankster ne sono terrorizzati. “Non sono un soldato. Ma ho scelto di usare la mia musica per combattere l’Isis”. Lo dice all’ANSA Helly Luv, la popstar del Kurdistan nota in Occidente come la ‘Beyoncé curda’. I suoi video provocanti e i testi che invitano a distruggere il Califfato le sono costati una taglia sulla sua testa. “Sono orgogliosa di essere nella most wanted list di Baghdadi”, sottolinea fiera. “Voglio cogliere questa occasione per ringraziare l’Italia. In questa guerra gli italiani sono stati i primi darci una mano. L’Esercito italiano addestra i nostri Peshmerga, ne hanno bisogno. Grazie”, e lancia un bacio all’Italia.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/11/04/la-beyonce-curda-pop-contro-isis-ora-vogliono-la-mia-testa_4af5cb03-c941-4dbb-b37e-0bfa9f6d384a.html

=========

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR.. ma, nello ISLAM SHARIAH non c’è il concetto di “OPPOSIZIONE”.. come non esiste il concetto di “LAICITÀ” dello Stato Nazista Maomettano: ecco perché, nelle Costituzione della Palestina è scritto che essa è “parte inalienabile ed indivisibile della GRANDE NAZIONE ARABA” la UMMAH MECCA CAABA.. gli israeliani non hanno ancora capito che i sauditi prima o poi li uccideranno tutti! .. e se è per questo il genere umano non ha capito che farà la stessa fine di tutti i popoli precedenti alla LEGA ARABA .. Polizia contro manifestanti a Istanbul con lacrimogeni e idranti. Altri arresti tra politici curdi. Confermata detenzione giornalisti opposizione. #SALMAN #SAUDI #ALLAH #ARABIA #SHARIAH #CORANO GRANDE NAZIONE #ARABA #OCI: TEOLOGIA SOSTITUZIONE A TUTTI AKBAR ] all muslims country Califfato Mondiale [ devo ammettere vecchio caprone che, su #Hillary #CLINTON tu hai investito più di me! Ma è questa la verità: “se lei vince? tu ti dovrai mettere l’elmetto” Trump vuole collaborare con la Russia, Clinton è pronta alla guerra. 02.11.2016) URL abbreviato 72613230
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/11/04/turchia-autobomba-esplode-a-diyarbakir.-dal-governo-e-guerra-ai-curdi_74922928-ee14-4938-9583-c38afe94e98c.html

============

05.11.2016 L’esercito governativo siriano ha annientato oggi le unità di Al-Nusra nei pressi della città di Daraa, segnala l’agenzia di stampa locale Sana con riferimento ad una fonte militare. Questa vittoria è stata l’apice di un’operazione contro i fondamentalisti islamici in una delle zone più importanti, la provincia di Daraa al confine con la Giordania. Proprio in Giordania, come scritto in precedenza da alcuni media, dal 2013 viene implementato il programma di addestramento delle forze dell’opposizione siriana per combattere l’esercito e le milizie di Bashar Assad. Secondo il New York Times, il programma della CIA viene realizzato in collaborazione con i servizi segreti di alcuni Paesi alleati di Washington nella regione, compresa l’Arabia Saudita. Come riferito da Sana, le truppe siriane sono riuscite ad eliminare un gruppo del Daesh nella parte orientale della provincia di As-Suwayda. Oltre ad aver eliminato fisicamente i jihadisti, i militari siriani hanno distrutto un deposito di carburante. Inoltre, come riportato dall’agenzia, l’aviazione siriana ha attaccato le forze della coalizione ribelle di “Jaish al-Fath” (comprende anche i terroristi di Al-Nusra, ndr) nel villaggio di Al-Husn, situato nella provincia di Idlib.
https://it.sputniknews.com/mondo/201611053590353-Siria-CIA-opposizione-terrorismo-Daraa-sauditi-USA/

====================

As for me, far be it from me that I should sin against the Lord by failing to pray for you.
(1 Samuel 12:23a) PERSISTENT PRAYER
an important aspect of prayer is to pray patiently. God meets our needs “at the proper time” (Galatians 6:9). Too often Christians weary of praying, and give up. This is often justified on the basis that God’s failure to answer means the request is not according to His will. Remember, God can:
Deliver – whatever we ask in His name;
Delay – to fit His perfect timing (only He sees the end from the beginning);
Deny – and say ‘No’ because we ask amiss or give a
Different and better answer.
Jesus urges us to be persistent in prayer (Luke 11:5-8). This does not mean that God does not want to meet our needs and that we need to try to persuade Him. It simply means that only God, who completely understands the whole situation, can know when and how to answer. Only when we have assurance in our hearts from the Lord, should we remove a matter from our prayer list.
Many times Christians lose heart in prayer because they do not recognise when the Lord does answer their prayers. Sometimes this is due to the fact that they did not pray specifically enough and sometimes because they have decided in advance how God must answer. Perhaps they think that only a great miracle can meet their need.
But the Lord may change the circumstances so that the need seems to be supplied “naturally.” Mature believers will recognise that the events of everyday life also come from the Lord. Our daily bread and safety are miracles of God in this troubled world Let us not presume to tell God how to answer, and let us praise Him for His daily care. RESPONSE:
Today I will acknowledge God gives His best to those who leave the choices to Him.
PRAYER:
Lord, help me to be patient and persistent…and leave the answers to my prayers in Your hands.

=======================

Come Hitler divenne Hitler e perché ciò è importante oggi. by sitoaurora Igor Shumejko, Strategic Culture Foundation 03/11/ 2016. Nell’ottobre 2016, la rivista statunitense The National Interest diede un’occhiata alla esperienza storica del 20° secolo, pubblicando l’articolo di David Axe intitolato “Il modo scioccante con cui Hitler divenne Hitler”. Molti autori si riferiscono allo stato attuale delle relazioni internazionali come “guerra fredda 2.0”, notando che il conflitto ideologico tra occidente e URSS durante l’ultima guerra fredda si basava sulle diverse interpretazioni del 20 ° secolo, tra cui l’importante soggetto della Seconda guerra mondiale. E in ciò, la questione di “chi ha la colpa” era più importante. Chi fu responsabile del fallimento del trattato di Versailles, dell’avvento al potere di Hitler e dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale? Questo sembra essere ciò di cui l’autore di National Interest scrive. Eppure l’attenzione sulla personalità del Fuehrer e l’emarginazione dell’influenza di potenti forze politiche che permisero l’ascesa di Hitler, sono la cortina fumogena che nasconde il problema. Da qui le bugie sul Patto di non aggressione tedesco-sovietico del 1939 (Patto Molotov-Ribbentrop) e la risoluzione 2009 del PACE, che eguaglia Unione Sovietica e Germania di Hitler come “due regimi totalitari”. Così, quando esattamente Hitler divenne Hitler?
Un dettaglio rivelatore notato dallo storico Jacques Bergier è che nell’estate 1938 gli abitanti di Berlino smisero di gridare “Heil!” tornando ai vecchi saluti. Nell’estate 1938, il potere di Hitler era considerato totale, ma il comandante del 3° Distretto Militare a Berlino, Feldmaresciallo Erwin von Witzleben, giustiziato da Hitler nel 1944, aveva apertamente provato la presa della Cancelleria del Reich. Molti generali tedeschi credevano che la Germania avrebbe affrontato l’inevitabile sconfitta tentando di occupare la Cecoslovacchia nel 1938. Dandone la prova al processo di Norimberga, il felmaresciallo tedesco Keitel, capo del Oberkommando der Wehrmacht (Comando Supremo delle Forze Armate), disse: “Eravamo straordinariamente felici che non ci fosse stata l’operazione militare, perché… eravamo sempre stati del parere che i nostri mezzi d’attacco alle fortificazioni sul confine della Cecoslovacchia fossero insufficienti. Da un punto di vista puramente militare ci mancavano i mezzi offensivi per sfondare le fortificazioni della frontiera”. Inoltre, i pacificatori occidentali cedettero a Hitler l’industria degli armamenti di prim’ordine della Cecoslovacchia, a Monaco di Baviera. La Germania mise le mani sulle officine Škoda, il secondo arsenale più importante dell’Europa. E così gestendo le famose Škoda, la Germania mise le mani sul parimenti gigante metalmeccanico CKD e il gigante aeronautico Aero Vodochody, che produsse il Focke-Wulf Fw-189 per tutta la guerra, e molto altro. All’epoca, i carri armati e i cannoni cecoslovacchi venivano venduti in tutto il mondo, rendendo Praga uno dei principali esportatori di armi al mondo.
Prima dell’accordo di Monaco, le forze armate dei due Paesi apparivano così: l’esercito cecoslovacco aveva 1582 velivoli, 469 carri armati e 2 milioni di soldati, mentre l’esercito tedesco aveva 2500 aeromobili, 720 carri armati e 2,2 milioni di soldati. Le dimensioni dei due eserciti erano paragonabili. Inoltre, il confine tra Cecoslovacchia e Germania erano i montuosi Sudeti. Fin da quando la Cecoslovacchia nacque nel 1919, costruì fortificazioni nel territorio dei Sudeti. La combinazione di fortificazioni moderne e terreno montagnoso resero la Cecoslovacchia inespugnabile all’aggressione tedesca. E tutto questo fu ceduto senza combattere. Così come i Sudeti fortificati, vi era anche l’accordo sovietico-cecoslovacco, ma l’assistenza militare che conteneva fu bloccata dalla Polonia. E Mosca sapeva che c’era già la guerra tra Unione Sovietica e Germania di Hitler nel 1938, solo che avveniva in Spagna, dove la vittoria era ancora in bilico. A Monaco di Baviera, gli inglesi diedero garanzie ai rappresentanti cecoslovacchi. Chamberlain gli disse: “I diritti delle minoranze nazionali sono sacri! Consegnate i Sudeti e avrete garanzie sui nuovi confini”. Tutte queste chiacchiere sulle garanzie occidentali furono inutili, dato che la montagnosa regione fortificata dei Sudeti garantiva la piena sicurezza alla Cecoslovacchia. Il 30 settembre 1938, tuttavia, l’esercito cecoslovacco si ritirò da Sudeti lasciandosi alle spalle le fortezze montane e i principali impianti industriali. Ma Hitler subito presentò alla Cecoslovacchia altre richieste e il 15 marzo 1939 la Germania occupò l’intero Paese.
Hitler fu salvato dall’accordo di Monaco con le democrazie occidentali, dandogli il potere fino all’aprile 1945. La domanda posta da The National Interest, “Quando Hitler divenne Hitler?”, ha una risposta semplice: “A Monaco di Baviera nel 1938”. L’accordo di Monaco di Baviera fu un accordo amichevole tra democrazie e Germania nazista, e ciò non può essere cancellato dalla storia. Fu l’accordo tra l’aggressore e i suoi amici. La ragione per cui dovremmo tutti ricordarlo oggi è chiara: l’occidente ancora una volta cerca di porsi da ‘pacificatore’ per evitare la sconfitta dei terroristi che hanno invaso la Siria e che ora minacciano l’Europa.republikaLa ripubblicazione è gradita in riferimento alla rivista on-line della Strategic Culture Foundation.
Traduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

======================

quando io ho viSto la BASILICA di NORCIA crollare, io ho pensato: ” proprio così, anche la Chiesa Cattolica sta crollando a pezzi! ” Terremoti e castighi divini. OVVIAMENTE DIO NON VUOLE IL MALE, MA DEVE PERMETTERLO QUANDO NON VI È SUFFICIENTE FEDE NEL SUO POTERE.. QUÌ, MOLTI CRISTIANI NON CREDONO PIÙ NEI MIRACOLI, QUINDI COME I MIRACOLI, SI POTrEBBERO RICEVERE?  (di Roberto de Mattei) A partire dal 24 agosto di quest’anno l’Italia è stata colta da una serie di violente scosse sismiche, che dopo due mesi, non accennano a diminuire.  Le scosse, secondo i sismologi, sono state migliaia, di intensità e magnitudine diversa. Fino ad oggi hanno provocato un numero limitato di vittime, ma gravi danni alle chiese e agli edifici pubblici e privati, privando dei loro beni e delle loro case decine di migliaia di italiani.
La scossa del 30 ottobre, la più grave dopo quella del 24 agosto, si è avvertita in tutta Italia, da Bari a Bolzano e ha avuto il suo simbolo nel crollo della cattedrale di Norcia. La notizia della distruzione della Basilica ha fatto il giro del mondo. Della chiesa sorta sulla casa natale di san Benedetto rimane solo una fragile facciata. Tutto il resto è scomparso in una nuvola di polvere. Molti mass media, come l’americana Cnn, hanno sottolineato il carattere simbolico dell’evento, scegliendo, l’immagine della cattedrale crollata per l’homepage dei loro siti. Un tempo gli uomini erano capaci di leggere i messaggi di Dio in tutti gli avvenimenti che sfuggivano alla loro volontà. Tutto ciò che accade, infatti, ha un significato, espresso dal linguaggio del simbolo.Il simbolo non è una rappresentazione convenzionale, ma è l’espressione più profonda dell’essere delle cose. Il razionalismo moderno, da Cartesio ad Hegel, da Marx al neo-scientismo, ha voluto razionalizzare la natura, sostituendo alla verità del simbolo l’interpretazione puramente quantitativa della natura. Il razionalismo oggi è in crisi, ma la cultura postmoderna che si abbevera alle sue stesse fonti intellettuali, dal nominalismo all’evoluzionismo, ha creato un nuovo sistema di simboliche, a differenza da quelli antichi, non rinviano alla realtà delle cose, ma la deformano come in un gioco di specchi. Il codice simbolico che si esprime in tutte le forme della comunicazione postmoderna, dai tweet ai talk-show si propone di creare emozioni  e di suscitare sentimenti, rifiutando di cogliere la ragione profonda delle cose
La cattedrale di Norcia, ad esempio, è un simbolo di arte, di cultura, di fede. La sua distruzione evoca, per i media la perdita del patrimonio artistico dell’Italia centrale, ma non può essere immagine del crollo della fede o dei valori fondamentali della Civiltà cristiana.
Il terremoto poi, malgrado sia usato nel linguaggio comune per indicare sconvolgimenti culturali e sociali, non può mai rinviare a un intervento divino, perché Dio può essere solo presentato come misericordioso, mai come giusto.
Chi parla di “castigo divino”, incorre immediatamente nella diffamazione mediatica, come è accaduto a padre Giovanni Cavalcoli, le cui parole a Radio Maria sono state definite “affermazioni offensive per i credenti e scandalose per chi non crede” dal sostituto alla Segreteria di Stato mons. Angelo Becciu.
Ma se scandalo c‘è, è proprio quello provocato dalla presa di posizione del prelato vaticano che dimostra di ignorare la teologia cattolica e l’insegnamento dei Papi, come Benedetto XVI, che nell’udienza del 18 maggio 2011, parlando della  preghiera di intercessione di Abramo per Sodoma e Gomorra, le due città bibliche punite da Dio a causa dei loro peccati, afferma:
“Il  Signore era disposto a perdonare, desiderava farlo, ma le città erano chiuse in un male totalizzante e paralizzante, senza neppure pochi innocenti da cui partire per trasformare il male in bene. Perché è proprio questo il cammino della salvezza che anche Abramo chiedeva: essere salvati non vuol dire semplicemente sfuggire alla punizione, ma essere liberati dal male che ci abita. Non è il castigo che deve essere eliminato, ma il peccato, quel rifiuto di Dio e dell’amore che porta già in sé il castigo. Dirà il profeta Geremia al popolo ribelle: «La tua stessa malvagità ti castiga e le tue ribellioni ti puniscono. Renditi conto e prova quanto è triste e amaro abbandonare il Signore, tuo Dio» (Ger 2,19)”.
Come dimenticare che tra agosto e settembre del 2016 sono state celebrate le prime unioni civili in Italia? “Ricostruiremo tutto” ha dichiarato il premier italiano Matteo Renzi.
Ma il 23 luglio 2016 lo stesso Renzi ha apposto la sua firma al decreto attuativo della Legge n. 76/2016, o Legge Cirinnà, che legalizza il matrimonio omosessuale in Italia. Questa legge è un terremoto morale, perché abbatte le mura della legge divina naturale. Come immaginare che questa legge sciagurata sia priva di conseguenze?  Chi non rinuncia al buon senso se ne rende immediatamente conto. Oggi l’uomo si ribella a Dio e la natura si ribella all’uomo. O meglio, l’uomo si ribella alla legge naturale, che ha il suo fondamento in Dio, e il disordine della natura esplode.
La legge Cirinnà non distrugge le case, ma l’istituzione della famiglia, producendo una devastazione morale e sociale non meno grave di quella materiale del terremoto. Chi può negarci il diritto di pensare che il disordine della natura è permesso da Dio come conseguenza della negazione dell’ordine naturale attuato dalle classi dirigenti dell’Occidente? E poiché i simboli tollerano diverse letture, come dar torto a chi vede nella facciata di una cattedrale il simbolo di ciò che oggi, sotto l’aspetto umano, sembra rimanere della Chiesa cattolica: un cumulo di macerie? Le dichiarazioni di mons. Becciu, uno dei più stretti collaboratori di papa Francesco, sono l’espressione di un mondo ecclesiastico in rovina che attira su di sé altre rovine.
Dalla promulgazione dell’Esortazione Amoris Laetitia agli onori resi a Lutero a  Lund, papa Francesco non ha certo contribuito a riportare ordine in questo mondo in frantumi.
Il Papa ripete che non si devono costruire muri, ma bisogna abbatterli: ebbene i muri crollano, ma con loro crolla la fede e la morale cattolica, crolla la Civiltà cristiana, che a Norcia, patria di san Benedetto, ha la sua simbolica culla. Eppure, se la cattedrale si è sgretolata, è restata in piedi la statua di San Benedetto al centro della piazza antistante. Attorno a questa statua si sono riuniti  un gruppo di monaci, di suore e di laici, recitando il rosario. Anche questo è un messaggio simbolico che ci parla dell’unica ricostruzione possibile: quella che si fa in ginocchio, pregando. Accanto alla preghiera occorre però l’azione, la lotta, la testimonianza pubblica della nostra fede nella Chiesa e nella Civiltà cristiana che risorgerà dalle macerie. La Madonna a Fatima lo ha promesso. Ma prima del trionfo del Cuore Immacolato, la Beatissima Vergine ha previsto anche un castigo planetario per l’umanità impenitente. Bisogna avere il coraggio di ricordarlo. (Roberto de Mattei)

=====================
Fox News: FBI sicura, Hillary Clinton ha passato informazioni segrete a sua figlia. 05.11.2016) L’FBI è riuscita a ripristinare la corrispondenza elettronica segreta dei collaboratori del Dipartimento di Stato che Hillary Clinton aveva inoltrato tramite il suo server privato a sua figlia, riporta il canale Fox News. Si tratta di migliaia di messaggi cancellati che l’FBI è riuscito a recuperare. E’ emerso che una mail evidenziata come “Top Secret”, datata 19 dicembre 2009, è stata inviata da Hillary Clinton a sua figlia Chelsea. La lettera è uscita dal Dipartimento di Stato. Tuttavia è stata modificata in modo che l’informazione sulla sua riservatezza venisse occultata. Secondo il portale di notizie Daily Caller, gli investigatori sono riusciti ad identificare che la mail era destinata a Jake Sullivan, consigliere della Clinton in politica estera che lavorava nel Dipartimento di Stato, e a diversi assistenti del presidente Obama. Successivamente Sullivan aveva inviato la mail ad Hillary Clinton, che a sua volta l’ha poi inoltrata a sua figlia Chelsea, che l’ha ricevuto con lo pseudonimo di “Diane Reynolds.” Il punto cruciale è che la Clinton ha inviato informazioni segrete a sua figlia, una cittadina qualunque che non ricopriva cariche nel governo e non aveva accesso a tali informazioni riservate, osserva Daily Caller. Il direttore dell’FBI James Comey aveva annunciato in precedenza che sono stati scoperti nuovi messaggi di posta elettronica della Clinton, che richiedono ulteriori indagini per determinare se contenessero informazioni riservate o meno. La ripresa delle indagini è stata un duro colpo per la campagna elettorale della candidata dei Democratici.
https://it.sputniknews.com/mondo/201611053590644-USA-emailgate-Chelsea/
=====================

SALMAN SAUDI ARABIA ] ma tu VECCHIO CAPRONE BESTIA immonda di un ANTICRISTO! SALMAN SAUDI ARABIA … MA, tu povero ragazzo sedotto ed abbandonato dai Satanisti Farisei Massoni anglo-americani, ma, tu non hai mai pensato che io Unius REI: il LEVIATANO di Dio JHWH Onnipotente, cioè, che un giorno io avrei potuto avere bisogno della tua protezione? ] Il leviatano è una creatura biblica. Si tratta di un terribile mostro marino dalla leggendaria forza presentato nell’Antico Testamento. Tale essere viene considerato come nato dal volere di Dio. La citazione più importante è nel Libro di Giobbe: Il leviatano (in ebraico: לִוְיָתָן‎?, livyatan; in ebraico tiberiense anche liwyāṯān, sempre col senso di contorto, avvolto) è una creatura biblica. Si tratta di un terribile mostro marino dalla leggendaria forza presentato nell’Antico Testamento. Tale essere viene considerato come nato dal volere di Dio. DICONO CHE Erdogan Maometto, ai kamikaze fa indossare 7 mutande (così gli ha detto ALLAH) per non far vedere il pisello o la farfallina… ma, è tutto inutile: perché si vedono meglio! [ Erdogan Shariah Bush Rothschild SALMAN NATO UE ] [ poiché, voi siete un male malefico, e il vostro padre Satana ALLAH il Gufo Baal Belzebull: Marduk Soros, Murdoch: Ja Bull ON, LUI è pieno di ogni malattia? poi, è giusto che questo si debba vedere, comprendere, constatare: da tutti, anche nella vostra carne sacrilega e SIGNORAGGIO BANCARIO: maleficata! [ ADESSO tutti i nemici di UNIUS REI: voi da un cimitero dovete uscire e in un altro cimitero dovete entrare: definitivamente! + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen! C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux, Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas, Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. vivi o morti! ecco perché, voi da un cimitero dovete uscire, e in un altro cimitero dovete entrare: definitivamente, amen alleluia. DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF!

==============
Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio. i transessuali non piacciono più alle Bestie di Satana GENDER le scimmie Obama Hillary quando tradiscono il 666 Nuovo Ordine Mondiale! QuesTa ragazza trans è un eroina della Democrazia! E STANNO FACENDO DI TUTTO PER FARLA SUICIDARE.. DOVE SONO I GAY LOBBY A PROTEGGERLA? Fox News: FBI sicura, Hillary Clinton ha passato informazioni segrete a sua figlia. 05.11.2016) L’FBI è riuscita a ripristinare la corrispondenza elettronica segreta dei collaboratori del Dipartimento di Stato che Hillary Clinton aveva inoltrato tramite il suo server privato a sua figlia, riporta il canale Fox News. Si tratta di migliaia di messaggi cancellati che l’FBI è riuscito a recuperare. E’ emerso che una mail evidenziata come “Top Secret”, datata 19 dicembre 2009, è stata inviata da Hillary Clinton a sua figlia Chelsea. La lettera è uscita dal Dipartimento di Stato. Tuttavia è stata modificata in modo che l’informazione sulla sua riservatezza venisse occultata. Secondo il portale di notizie Daily Caller, gli investigatori sono riusciti ad identificare che la mail era destinata a Jake Sullivan, consigliere della Clinton in politica estera che lavorava nel Dipartimento di Stato, e a diversi assistenti del presidente Obama. Successivamente Sullivan aveva inviato la mail ad Hillary Clinton, che a sua volta l’ha poi inoltrata a sua figlia Chelsea, che l’ha ricevuto con lo pseudonimo di “Diane Reynolds.” Il punto cruciale è che la Clinton ha inviato informazioni segrete a sua figlia, una cittadina qualunque che non ricopriva cariche nel governo e non aveva accesso a tali informazioni riservate, osserva Daily Caller. Il direttore dell’FBI James Comey aveva annunciato in precedenza che sono stati scoperti nuovi messaggi di posta elettronica della Clinton, che richiedono ulteriori indagini per determinare se contenessero informazioni riservate o meno. La ripresa delle indagini è stata un duro colpo per la campagna elettorale della candidata dei Democratici.
i transessuali non piacciono più alle Bestie di Satana GENDER le scimmie Obama Hillary quando tradiscono il 666 Nuovo Ordine Mondiale! Quesa ragazza trans è un eroina della Democrazia! Fox News: FBI sicura, Hillary Clinton ha passato informazioni segrete a sua figlia. 05.11.2016) L’FBI è riuscita a ripristinare la corrispondenza elettronica segreta dei collaboratori del Dipartimento di Stato che Hillary Clinton aveva inoltrato tramite il suo server privato a sua figlia, riporta il canale Fox News. Si tratta di migliaia di messaggi cancellati che l’FBI è riuscito a recuperare. E’ emerso che una mail evidenziata come “Top Secret”, datata 19 dicembre 2009, è stata inviata da Hillary Clinton a sua figlia Chelsea. La lettera è uscita dal Dipartimento di Stato. Tuttavia è stata modificata in modo che l’informazione sulla sua riservatezza venisse occultata. Secondo il portale di notizie Daily Caller, gli investigatori sono riusciti ad identificare che la mail era destinata a Jake Sullivan, consigliere della Clinton in politica estera che lavorava nel Dipartimento di Stato, e a diversi assistenti del presidente Obama. Successivamente Sullivan aveva inviato la mail ad Hillary Clinton, che a sua volta l’ha poi inoltrata a sua figlia Chelsea, che l’ha ricevuto con lo pseudonimo di “Diane Reynolds.” Il punto cruciale è che la Clinton ha inviato informazioni segrete a sua figlia, una cittadina qualunque che non ricopriva cariche nel governo e non aveva accesso a tali informazioni riservate, osserva Daily Caller. Il direttore dell’FBI James Comey aveva annunciato in precedenza che sono stati scoperti nuovi messaggi di posta elettronica della Clinton, che richiedono ulteriori indagini per determinare se contenessero informazioni riservate o meno. La ripresa delle indagini è stata un duro colpo per la campagna elettorale della candidata dei Democratici. Chelsea Manning, il soldato dell’ esercito americano che sta cambiando sesso in carcere dopo esser stato condannato a 35 anni di carcere militare come talpa di Wikileaks, ha nuovamente tentato il suicidio, il mese scorso, mentre stava iniziando una settimana di isolamento come punizione per un precedente tentativo di suicidio, che risale a luglio. Lo riferisce il New York Times, precisando che è stata proprio Manning ha rendere noto il suo gesto, con un comunicato dettato telefonicamente ad un componente della sua rete di sostegno volontario, e indirizzato al Nyt. Chase Strangio, avvocato della American Civil Liberties che rappresenta Manning, ha confermato il tentato suicidio, aggiunge il giornale. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/11/05/wikileaks-chelsea-manning-ha-tentato-di-nuovo-suicidio_c51c82b9-624d-447a-b7d4-a8766ec2e3a9.html
=======
================
[ la soluzione è semplice, nel caso in cui Israele deve difendersi, o deve rispondere ad un attacco, la Russia sarà ritenuta responsabile di ogni eventuale reazione al controllo dello spazio aereo! ] [ Armi ad Hezbollah in Siria, premier Medvedev risponde a timori di Israele. 05.11.2016URL abbreviato 0 9420 Il capo del governo russo Dmitry Medvedev, commentando i timori di Israele sul rafforzamento di Hezbollah a seguito degli sviluppi in Siria, ha dichiarato che Damasco è responsabile dell’ordine nel Paese e la Russia parte dal presupposto che nessuno intraprenda azioni tese a fomentare le tensioni e il conflitto. “In primo luogo l’ordine in Siria è una responsabilità delle autorità a Damasco e delle forze armate siriane, non dell’Aviazione russa. E’ il primo punto. In secondo luogo mi baso sul fatto che i rapporti tra la Siria ed Israele siano una storia a parte con cui il nostro Paese non ha nulla a che fare. In terzo luogo parto dal presupposto che in questa situazione nessuno intraprenda azioni che possano provocare tensioni o conflitti. Penso che sia chiaro a tutti, in ogni caso occorre comprenderlo in Siria”, — ha detto Medvedev in un’intervista con la tv israeliana, commentando la tesi secondo cui la presenza delle forze aeree russe in Siria può limitare le possibilità di Israele di difendere il suo territorio nel caso in cui armi moderne finiscano nelle mani di “Hezbollah”.
https://it.sputniknews.com/mondo/201611053590770-Russia-geopolitica-Medioriente-Libano-Assad/


UPDATE: Nigeria: suspects in blasphemy case released Published: Nov. 4, 2016

A court in Nigeria’s northern city of Kano has freed five people detained in relation with the killing of a pastor’s wife who had been accused of blasphemy.Bridget Agbahime, 74, wife of Mike Agbahime, pastor of Deeper Life Bible Church in Kano, was ambushed by angry mob on 2 June 2016 for allegedly …

Nigeria (North)
Kano
Blasphemy
Muhammadu Buhari
Bridget Agbahime Latest News

Algerian converts denied Christian funerals
Published: Nov. 4, 2016

When someone close to us dies, emotions are difficult enough…imagine if then, on top, you couldn’t …

UPDATE: Protests in Algeria for release of sick Christian
Published: Nov. 4, 2016

Protesters in Algeria have called for the release of Slimane Bouhafs, an evangelical Christian …

Two Pakistani Christian families escape blasphemy accusations
Published: Nov. 3, 2016

Two blasphemy cases lodged against Pakistani Christians accused of desecrating Islamic scriptures …

Alqosh, the last Christian town in Iraq, is here to stay
Published: Nov. 3, 2016

Aleppo churches open doors to displaced Muslim families
Published: Nov. 2, 2016

Christian convert in French refugee camp told: ‘We will kill you’
Published: Nov. 2, 2016

The Cross, deemed illegal by IS, returns to Iraq’s Nineveh Plain
Published: Nov. 1, 2016

Christian children ‘singled out for bullying’ in Egyptian classrooms
Published: Nov. 1, 2016

Pakistani church leader and family hospitalised over house dispute
Published: Oct. 28, 2016

Michela Marzano usa anche Papa Francesco per promuovere il gender

Trapianto dell’utero in uomo, culmine della deriva gender

Troppo euro-centrismo, no fermo alla teoria gender, più spazio alla positività della famiglia

“Immigrati, gender, corruzione non ci fanno paura”. La sfida di LoppianoLab

I vademecum anti-gender nelle scuole che tutti i genitori dovrebbero avere

#‎GenderRevolution – Il video inchiesta sull’ideologia Gender

Il Vaticano: i transgender non possono essere padrini cattolici

Esiste o no un riferimento al “gender” nella legge “Buona Scuola”?

Scuola senza gender: primi esperimenti in Italia

«Contro la dittatura gender solo due scelte: la resistenza o la connivenza»

Non capisci l’ideologia Gender? Ti basta questo video di un minuto e mezzo

Colombia, la pace vittima della mobilitazione anti-gender

India, la Caritas apre ai transgender

Per quelli che…”il Papa non condanna mai l’ideologia gender”. Leggete qui

Il primo manuale educativo anti-gender del Vaticano

Teoria del gender: come ridicolizzarla in due minuti, prendendola sul serio

Sono un gatto? Come l’ideologia gender porta a negare la realtà

Gender e vocazione cristiana

App pro gender per bambini: dal parrucchiere al robot, niente più sessi

A Madrid “quote rosa” anche tra i Re Magi! Il gender nel presepe

JabullOn gode idolo pene meteorite lunare — NoahNephilim

shalom King SALMAN [ ai miei diletti figli: principi, e mie più preziose figlie: le principesse tutte: in Arabia SAUDITA [ PIÙ GRANDE è la VERITÀ e più GRANDE È L’AMORE! Salaam ] [ oggi che voi avete capito, il mio messaggio, io posso ritenere compiuta la mia missione! Chiunque adesso può partire, per la […]

SALMAN SAUDI ARABIA ] ma tu VECCHIO CAPRONE BESTIA immonda di un ANTICRISTO! SALMAN SAUDI ARABIA … MA, tu povero ragazzo sedotto ed abbandonato dai Satanisti Farisei Massoni anglo-americani, ma, tu non hai mai pensato che io Unius REI: il LEVIATANO di Dio JHWH Onnipotente, cioè, che un giorno io avrei potuto avere bisogno della tua protezione? ] Il leviatano è una creatura biblica. Si tratta di un terribile mostro marino dalla leggendaria forza presentato nell’Antico Testamento. Tale essere viene considerato come nato dal volere di Dio. La citazione più importante è nel Libro di Giobbe: Il leviatano (in ebraico: לִוְיָתָן‎?, livyatan; in ebraico tiberiense anche liwyāṯān, sempre col senso di contorto, avvolto) è una creatura biblica. Si tratta di un terribile mostro marino dalla leggendaria forza presentato nell’Antico Testamento. Tale essere viene considerato come nato dal volere di Dio. DICONO CHE Erdogan Maometto, ai kamikaze fa indossare 7 mutande (così gli ha detto ALLAH) per non far vedere il pisello o la farfallina… ma, è tutto inutile: perché si vedono meglio! [ Erdogan Shariah Bush Rothschild SALMAN NATO UE ] [ poiché, voi siete un male malefico, e il vostro padre Satana ALLAH il Gufo Baal Belzebull: Marduk Soros, Murdoch: Ja Bull ON, LUI è pieno di ogni malattia? poi, è giusto che questo si debba vedere, comprendere, constatare: da tutti, anche nella vostra carne sacrilega e SIGNORAGGIO BANCARIO: maleficata! [ ADESSO tutti i nemici di UNIUS REI: voi da un cimitero dovete uscire e in un altro cimitero dovete entrare: definitivamente! + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen! C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux, Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas, Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. vivi o morti! ecco perché, voi da un cimitero dovete uscire, e in un altro cimitero dovete entrare: definitivamente, amen alleluia. DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF!

via JabullOn gode idolo pene meteorite lunare — NoahNephilim

ideología de género 666 GENDER

SALMAN SAUDI ARABIA ] io non do nessuna forma di orgoglio personale, alla mia posizione ( anzi, io vorrei che Dio JHWH lui avesse scelto un altro al posto mio ), e anzi, è più probabile che sia stato io a impormi presso il trono di Dio, piuttosto che sia stato Dio a scegliere me ( certo, lui mi ha accettato), e questo non tanto perché senza di me sarebbe impossibile impedire la guerra mondiale nucleare, ma quello che è peggio è che, il satanismo dei massoni: Chiese di Satana e sacrifici umani della CIA e nella NATO, tutto il culto dei Farisei anglo-americani SpA FMI, loro le bestie di satana non potrebbero mai essere fermati senza di me… e questo perché loro non possono dire: ” non è vero che siamo ebrei, noi siamo i satanisti cannibali e in Arabia Saudita per fare il Regno di Israel? noi proprio non ci vogliamo venire! ” .. perché in questo caso sarebbe il MOSSAD ad andarli ad uccidere.. ed io mi trovo in questa insolita posizione, presso il trono di Dio, soltanto perché non soltanto come ogni servo inutile di Dio, io devo fare il mio lavoro inutile, perché io non devo deludere mai coloro che, hanno riposto la loro fiducia in me! ecco perché io non riesco a capire perché io voglio bene a tutti, e poi, qualcuno non riesce a volere bene a me, e trova cavilli, malevole interpretazioni per avere una suggestione maligna di poter continuare a parlare di me!

SALMAN SAUDI ARABIA ] così tu dirai: “perché parli delle tue cose strane, inutili e personali, che non hanno rilevanza politica e religiosa, se, tu sai già, che molti useranno queste cose dette da te, per cercare di delegittimarti? ” .. perché faccio, una cosa così stupida e controproducente? perché, senza un risveglio spirituale e un ritorno alle potenzialità della fede, questo genere umano che è stato così profondamente corrotto dal Nuovo Ordine Mondiale dei farisei massoni regime bildenberg non potrebbe essere salvato.. infatti tutte le Religioni sono state danneggiate e tutto è stato portato verso il basso e il livello spirituale e culturale dei popoli non è mai stato così degradato e penosamente immorale

SALMAN SAUDI ARABIA ] e tutti sanno che le mie deduzioni teologiche, per lo più non sono la conseguenza di una attività mistica o soprannaturale, ma, sono la conseguenza di una Fede arida divina e razionale, che viene riscontrata praticamente nella esperienza della vita di tutti i giorni. (perché sempre il divino è nell’umano) QUINDI ANCHE IL MIO LINGUAGGIO È INEDITO, ASSOLUTAMENTE ORIGINALE. e per coloro che sono nati alla fede, loro dovrebbero trovare molto interessanti, i miei spunti di tipo esistenziale e teologico: la teologia politica o METAFISICA! ma certamente le cose che io dico sono una questione di vita o di morte per tutti coloro che sono entrati nell’esoterismo di un AMBIENTE CHE È soprannaturale demoniaco, quindi per salvare queste persone io continuerò a dire le cose strane, che poi, coloro che pensano che io sono uno squilibrato, poi non avranno altra scelta che affrontare la morte meritata nella guerra mondiale nucleare! .. E se loro le persone per bene e i religiosi, ipocriti incoerenti non meritano di essere salvati? almeno io avrò salvato dall’inferno qualche sacerdote di Satana, dato che salafiti e farisei nel loro sentirsi super uomini i padroni del mondo, loro sono guariti soltanto nella loro inevitabile distruzione e ostinazione del loro cuore, perché non vogliono lavorare e voglio vivere come parassiti sulle spalle dei popoli!

===========

SALMAN SAUDI ARABIA ] la escatologia cristiana, in Apocalisse: oggi, 1 novembre, contempla il giorno di tutti i SANTI, SANTI che appartengono a tutti i popoli e a tutte le religioni: e loro abitano nella Gerusalemme CELESTE: il Paradiso. Così, abbiamo contemplato, questa strana gerarchia: 1. il Trono di Dio JHWH e, 2. 24 vegliardi, 3. 4 esseri viventi, e, 5. 144000 ( numero molto simbolico 12x12x1000) e, poi, 6. tutti coloro che hanno vesti candide ( i martiri ) danno gloria all’Agnello immolato, a Colui che, è all’origine, di tutto, dato che è stato lui ad avere creato il tempo e lo spazio, e anche, aveva creato tutte le cose, tutte dal nulla, sono state chiamate dal nulla tutte le cose, e che ai nostri giorni: solamente lui è risorto, e ha vinto la morte, lui la PAROLA il VERBO del Padre! … lol. e ovviamente, e in tutta questa storia, molto gloriosa, lol. io non ci sono affatto, perché io non sono degno di tutti loro, a me, come un tizzone salvato dal fuoco, sono stati assegnati tutti quelli che sono stati già cacciati, e sono infatti tutti fuori il Tempio ebraico Celeste, e sono tutti rivestiti da vesti grigie.. queste anime penitenti e sante: attendono con sicura speranza, me: Unius REI, la loro salvezza: nel giorno del giudizio universale.. perché infatti io sono la legge naturale vivente, la salvezza per misericordia! cioè noi siamo le schiappe, che, non avrebbero mai avuto il diritto di entrare in PARADISO ma che per la misericordia di Dio, e per la sua onnipotenza di amore, ok! alla fine riusciremo ad entrare anche noi, perché JHWH nella sua straordinaria eccezionale abilità, poi, è riuscito a trovare una strada di salvezza anche per tutti noi: la feccia!
============

SALMAN SAUDI ARABIA ] quì in ITALIA, parole come: DIGNITà, ONORE, CARITà, sono parole sconfitte, perché la indigenza economica porta le persone alla disperazione, e il vuoto della Presenza di Dio nella società dei massoni Farisei SpA NWO FMI, annulla l’imperativo morale della coscienza nelle persone, così poiché lo Stato è incapace a controllare il territorio, ed è incapace per: lungaggini e costi enormi della applicazione della giustizia.. poi, quì da noi, cinismo, immoralità, truffe, abusi sui più deboli, ormai non si possono più contare… questo clima ricorda molto da vicino la nostra società che fu abbandonata ai delinquenti e alla anarchia, dai DEMO PLUTO GIUDAICO MASSONI: cioè le condizioni di diffusa illegalità ed anarchia, che, furono le stesse anche prima della ascesa del fascismo! un inquilino ha pagato la prima mensilità, poi ha detto al proprietario della casa: “io ho due bambini piccoli, adesso se tu sei capace buttami fuori!” … cioè non ha neanche offerto un dimezzamento del canone! quindi ci vogliono 2000 euro per lo sfratto e lui deve stare 2 anni gratis, e i danni, atti vandalici sulla casa se li piange il proprietario, quando tutti sanno che, prelievo fiscale e le tasse sulla casa sono in Italia le più care ed esose di Europa!

==========
giu.bra.63 30 ott 2016+ +revenge Yitzhak Kaduri spero che Asia Bibi sia liberata
#FreeAsiaBibi
revenge Yitzhak Kaduri
04:10 +giu.bra.63
questo è un martirio continuo e occultato dal NWO: loro sono i MARTIRI CRISTIANI coloro che hanno diritto alla Prima Risurrezione e che sono vestiti con le vesti candide, che sono state lavate nel sangue dell’Agnello
==========

SALMAN SAUDI ARABIA ] quì in ITALIA, lo Stato ha imposto un inutile e costoso certificato APE nel contratto di affitto, e varie tipologie burocratiche e di prelievo fiscale sulla casa, soltanto, sul contratto registrato di affitto, c’è un 20% di tasse, ed ovviamente devi pagare i consulenti: come commercialista, geometra, e avvocato, ed in cambio lo Stato non da nessuna garanzia al proprietario della casa… ecco perché molti proprietari di casa: sono così terrorizzati, che, nonostante l’enorme prelievo fiscale, loro preferiscono tenere le case sfitte!

SALMAN SAUDI ARABIA ] si! è proprio come tu dici, quì in ITALIA, gli inquilini hanno potere di vita o di morte sui proprietari delle case, ed infatti molti di loro sono già morti di infarto!

SALMAN SAUDI ARABIA ] si! io lo so che tu sei più onesto dello Stato massone ITALIANO Fariseo regime Bildenberg SpA usura FMi, magari sarai un maniaco religioso, senza reciprocità, un primatista di assassino seriale pedolilo e poligamo, un predatore… ma, sul campo della legalità tra i musulmani, tutto funziona meglio e più sharia nazi efficacemente e speditamente! Dopo tutto in tutte le dittature la delinquenza è quasi inesistente!

===============

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio.. RABIN era un bravo ragazzo ingenuo che non meritava di morire. Ma con gli islamici nessuno ci può parlare, perché sono ipocriti per soprannaturale e infestazione demoniaca: il MALE MALEFICO, infatti, appartengono allo stesso demone religioso dei FARiSEi SpA FMi BM NWO! Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR. TEL AVIV, 31 OTT – Per la prima volta dal 1995 la tradizionale cerimonia in ricordo dell’ex primo ministro Yitzhak Rabin, ucciso da un estremista ebreo, non si terrà per mancanza di fondi.
IN COSA CONSISTE LA QUESTIONE PALESTINESE? ovunque arriva una comunità islamica? quella diventa una shariah muslims country! poi, tutti gli altri o se ne devono andare, oppure devono essere uccisi, dal genocidio shariah! QUESTA È ONU OCI LEGA ARABA USA UE: ALTO TRADIMENTO FARISEI ANGLO-AMERICANI SIGNORAGGIO BANCARIO spa FED BCE FMI, REGIME MASSONICO BILDENBERG! Le partenze verso Paesi africani quest’anno sono state 2.800, in lieve aumento rispetto allo stesso periodo nell’anno precedente. i migranti che accettano di tornare in Africa, non necessariamente nei loro Paesi di origine, percepiscono da Israele 3500 dollari ed il rimborso dei biglietti aerei. LA TURCHIA ERDOGAN HA LIQUIDATO OGNI FORMA DI OPPOSIZIONE HITLER MAOMETTO È QUÌ! La polizia turca ha compiuto stamani un blitz nella sede del quotidiano di opposizione Cumhuriyet, tra i pochi rimasti dopo il fallito golpe del 15 luglio. Secondo la Cnn Turk, un mandato d’arresto è stato emesso contro 13 giornalisti, accusati di legami con le “organizzazioni terroristiche” di Fethullah Gulen e Pkk. Tra questi, il direttore, Murat Sabuncu, e l’ex Can Dundar, fuggito all’estero nei mesi scorsi e già condannato per lo scoop sul passaggio di armi degli 007 turchi in Siria.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2016/10/31/israele-niente-cerimonia-ricordo-rabin_c1dc8f19-b00f-44d4-a107-4829a586d507.html

“Memoria e sguardo al futuro,
ecco cosa ci insegna Israele”
“Israele, con la sua democrazia, ci richiama alla cultura e alla responsabilità della memoria, congiunta a una tensione continua verso la modernità e il progresso. Una memoria che ci parla anzitutto di lotta per l’affermazione della dignità di ogni persona, quale che sia il Paese e la latitudine in cui si trovi a vivere, quale che sia il suo status”.
Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo intervento all’inaugurazione dell’anno accademico all’Università ebraica di Gerusalemme, la cui parte finale è oggi riportata da La Stampa.
Numerosi gli interventi e le iniziative che hanno lasciato il segno nella prima giornata israeliana del capo dello Stato (che è accompagnato tra gli altri dalla presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni). La visita allo Yad Vashem, il raccoglimento davanti alla tomba di Shimon Peres, la messa a dimora di un ulivo nella Foresta delle Nazioni, l’incontro con la comunità degli Italkim. Parole e gesti per riaffermare l’indissolubile legame tra Italia e Israele.
“Mattarella in Israele ribadisce il sostegno alla sicurezza dello Stato ebraico e condanna i boicottaggi” sottolinea il Corriere. “Archiviato”, scrive Repubblica, l’incidente diplomatico che ha tenuto sul filo la sua missione: l’assurdo intervento del viceministro degli Esteri Ayoub Kara sul voto Unesco e il sisma in Italia.
“Il premier Netanyahu (che incontrerà Mattarella mercoledì) rivolge un caloroso benvenuto al nostro presidente della Repubblica e offre ‘tutto l’aiuto possibile agli amici italiani’ colpiti dal terremoto. Spazzando via così le parole di quel suo viceministro che si è spinto a definire la catastrofe in Italia centrale come ‘punizione divina’ al punto che – si legge – la visita del nostro capo dello Stato era finita ad un passo dal saltare.

Keret vs Netanyahu. Intervistato dal Corriere, lo scrittore israeliano Etgar Keret si lancia in un attacco molto duro verso l’attuale leadership politica. “Dentro al governo israeliano – sostiene – soffia uno spirito messianico. Io sono agnostico e anche se credessi in Dio non penso lavorerebbe per Netanyahu, di certo Kara non sarebbe il suo profeta. Non è un problema di fede religiosa, ma di uso che viene fatto della religione. Se un partito è convinto di possedere la verità piovuta dal cielo, considererà gli altri sempre dalla parte sbagliata. E da punire per le loro idee”.

Saban, l’amico dei Clinton. Su Repubblica Affari & Finanza un ampio ritratto di Haim Saban, uomo d’affari israelo-americano che guida il più grande network televisivo in lingua spagnola degli Stati Uniti (Univision) e che può vantare una stretta amicizia con la famiglia Clinton. “Hillary ha sempre dato a Saban garanzie politiche su Israele, e lui si è prodigato per lei. Ma se i democratici vinceranno le elezioni, il miliardario californiano non avrà solo dei riconoscimenti politici e la porta della Casa Bianca sempre aperta (del resto ci ha già pernottato più volte): la sua speranza – viene spiegato – è di ottenere l’avallo del neo-presidente per lo sbarco a Wall Street della Univision”.

Islam, segnali da cogliere. In un editoriale sul Corriere, Ernesto Galli Della Loggia invita a riconoscere alcuni segnali di apertura al dialogo non scontati di parti del mondo islamico più tradizionalista. “Dobbiamo incoraggiare i dibattiti aspri ma aperti che fanno bene all’Islam” scrive Della Loggia, citando alcuni temi lanciati sulla prima pagina dell’Osservatore Romano dal giornalista marocchino Zouhir Louassini.
===================

Ben Yahweh’s Wiener ] https://www.youtube.com/user/DETHTOFAKES/featured [ +UNFUKKME ΑΝΦΑΚΜΙ +kingIsraelUniusREI Israel is gay y’all be jealous of we Black Jews. We tha REAL Jews. ] ANSWER [ io sono un fondamentalista biblico e la Bibbia dice di uccidere tutti i GAY, perché la Bibbia dando 560 comandamenti dice di uccidere tutti i peccatori, quindi tutto il genere umano deve essere ucciso, anche! ma, sempre la stessa Bibbia dice che “la Misericordia è più forte del giudizio che viene dal comandamento!”… così per non dover uccidere me stesso, poi, io ho deciso di non uccidere nessuno! lol. la Bibbia dice che i peccatori vanno all’inferno, eppure il paradiso è tutto pieno di peccatori pentiti, come me! … lol. e chissà quanti peccati grossi devi avere tu, con questo tuo cazzo grosso nero: sempre in mano! .. lol. stai attento che con questo pitone di tuo cazzo nero e lungo, e poi, tu non finisci strozzato! lol. .. è vero che la Bibbia mette la Omosessualità tra i peccati mortali e questo nessuno lo può negare, ma, sul piano personale nessuno è stato abilitato da Dio a giudicare le coscienze delle persone, e poi, io sono un politico che di questi argomenti, non mi importa più di tanto… perché come tutti sanno l’etica laica non è la stessa cosa della morale religiosa .. e tutti sanno che, io sono un politico universale laico agnostico razionale: che lo Stato non deve discriminare circa la identità sessuale o religiosa delle persone!

==========

I have hidden Your Word in my heart that I might not sin against You. (Psalm 119:11) MEDITATE ON GOD’S WORD
Over and over the Scriptures direct us to meditate on God’s Word. This activity takes time and discipline but brings much spiritual benefit and reward. Meditation is focused thinking about a Bible verse or passage in order to discover how we can apply its truth to our own lives.
In applying Scripture, we need to ask three primary questions.
What did it mean to the original hearers?
What is the underlying timeless principle?
Where or how should I practice that principle?
Here are six specific ways to meditate on a verse or passage:
Picture it. Visualise the scene in your mind.
Pronounce it. Say it aloud each time, emphasising a different word.
Paraphrase it. Rewrite the verse in your own words.
Personalise it. Replace the pronouns or people with your own name.
Pray it. Turn the verse into a prayer and say it back to God.
Probe it. Ask the following questions:
– Is there any sin to confess?  Is there any promise to claim?
– Is there any attitude to change? Is there any command to keep?
– Is there any example to follow?  Is there any prayer to pray?
– Is there any error to avoid?  Is there any truth to believe?
– Is there something for which to thank God?
When Laos was taken over by a communist government, the leading pastor, Rev. Sali was put into a prison camp for three years of “re-education.” He referred to it later as his university experience. During that time he led five men to Christ in the camp. He had no Bible so he discipled these new believers on scriptures he had memorised and internalised. Later those men became leaders in the church.
RESPONSE:
Today I will learn to meditate on God’s Word.
PRAYER:
Pray for Christians in prisons of the world where they do not have a Bible.

=========
Mattarella in visita in Israele
Inizia ufficialmente in queste ore, con la visita allo Yad Vashem di Gerusalemme, il viaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che da qui segue con preoccupazione le notizie sul terremoto che ha nuovamente colpito il Centro Italia.
Ad accompagnare il Capo dello Stato, tra gli altri, la Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni. Mattarella terrà nel pomeriggio una lectio magistralis all’Università Ebraica della Capitale e a seguire visiterà la Comunità degli italkim (italiani residenti in Israele). Ma la visita del Presidente della Repubblica si è aperta con uno sfiorato incidente diplomatico tra Italia e Israele: le assurde parole del viceministro israeliano per la Cooperazione regionale Ayoub Kara – che aveva definito l’ultimo terremoto che ha colpito il Centro Italia “una punizione divina” dovuta all’astensione di Roma sulla risoluzione Unesco – hanno infatti generato profondo imbarazzo tra Roma e Gerusalemme. Dalla Capitale israeliana sono arrivate pronte le scuse del governo Netanyahu per le parole di Kara: come raccontano il Corriere e il Fatto Quotidiano, in via del tutto eccezionale, da Israele è arrivato l’intervento di Shabbat (tanto è stata considerata seria la situazione) del portavoce del ministero degli Esteri Emmanuel Nahshon: “Condanniamo le parole del viceministro Ayoub Kara. Sono inappropriate e non dovevano esser pronunciate. Il viceministro si è scusato per questo e ci associamo a queste scuse. Netanyahu affronterà l’argomento direttamente con Kara il più presto possibile”. Brutto incidente dunque, rientrato, dunque, ma come, racconta il Corriere, non è la prima volta che Kara, politico druso del Likud, mette in imbarazzo Netanyahu con i suoi comportamenti all’estero: nel 2010 aveva deciso di incontrare Heinz Christian Strache a Vienna, arrivando a definirlo un “amico”. “La comunità ebraica austriaca – scrive il quotidiano- aveva giudicato inaccettabile che un rappresentante israeliano stringesse la mano al leader di un partito xenofobo e aveva scritto una lettera di protesta a Netanyahu”.

A Gerusalemme, una giornata per Natalia Ginzburg. Su La Stampa Manuela Consonni, direttrice del Programma di Studi italiani dell’Università Ebraica di Gerusalemme, presenta la giornata di studi dedicata a “Natalia Ginzburg: la scrittura e la vita. A cento anni dalla nascita”, organizzata proprio dal Programma di Studi italiani e dall’Istituto Van Leer in collaborazione, tra gli altri, con l’Istituto italiano di Cultura di TeI Aviv e l’ambasciata italiana in Israele. “Le ragioni che spiegano la fortuna per la quale, a 25 anni dalla morte, Natalia Ginzburg rimane una delle scrittrici più amate, studiate e lette in Israele sono molteplici”, spiega Consonni, sottolineando la fama letteraria internazionale della scrittrice torinese e il fatto che il pubblico israeliano dei suoi libri apprezzi in particolare la scrittura “sospesa tra l’autobiografia e la testimonianza”. “Le posizioni critiche di Natalia Ginzburg verso la politica dello Stato di Israele negli anni Ottanta, dopo il massacro di Sabra e Chatila, – spiega ancora Consonni – e le sue scelte religiose, personali e non discutibili, hanno sempre interessato poco Israele e la sua cultura, popolare e scientifica, che continua a onorarla come parte integrante del proprio codice genetico e del proprio patrimonio culturale”.

Fratelli di note. “La stagione della Filarmonica della Scala unisce nel concerto d’apertura del 7 novembre il celebre direttore e pianista e una regina della tastiera. Un sodalizio nato a casa di un imprenditore ebreo e incoraggiato da un insegnante calabrese”, così il Corriere della Sera racconta l’amicizia tra il maestro Daniel Barenboim e Martha Argerich.

Clinton e il caso delle mail. Come racconta Repubblica “per Donald Trump è stata come una manna, un regalo arrivato quando era dato per spacciato da tutti, compresi molti suoi sostenitori. La nuova indagine dell’Fbi sulle email di Hillary Clinton cambia all’improvviso la dinamica elettorale, costringe sulla difensiva l’ex First Lady”.
==============

LorenzoJHWH Unius REI
io non riesco a leggere, nessuna delle risposte che io ho fatto per te! … ed in una risposta, IO UNIUS REI, IO mi sono impegnato a disintegrare l’inferno con tutto quello che continene: nel giorno del giudizio univerale! .. E LORO I DANNATI SONO COSÌ DISPERATI e maledetti, CHE MI ATTENDONO con supplicazione ( IO LA LORO DISINTEGRAZIONE, loro attendono proprio me) COME si può attendere un DONO DI DIO!
=======
mattarella in visita alla comunità degli italkim di gerusalemme
“Al fianco d’Israele, perché possa vivere in pace
L’Italia si oppone a ogni forma di boicottaggio”
img header“Sono qui per dimostrare l’amicizia tra Italia e Israele. Un’amicizia rappresentata anche da voi, che siete un legame tra i due paesi”. Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è rivolto poche ore fa alla Comunità ebraica degli Italkim, (gli italiani d’Israele) dopo aver visitato la mostra “La Corte ebraica di Venezia”, allestita al Museo d’Arte ebraica italiana U. Nahon di Gerusalemme, e il Tempio italiano. Quest’ultimo, che accoglie la bellissima sinagoga di Conigliano, è stato preso come esempio da Mattarella nel suo discorso alla Comunità per sottolineare l’intreccio indissolubile tra l’Italia, la sua cultura ed Israele e l’ebraismo. “Siamo legati a Israele su molti fronti – ha dichiarato ai presenti il Capo dello Stato, ribadendo i valori democratici che entrambi i paesi rappresentano – Per questo difendiamo il pieno diritto di questo paese di vivere in serenità e in sicurezza, e diciamo no all’odio e alla violenza, il cui incitamento impedisce la pace. E ci opponiamo con forza a ogni boicottaggio contro Israele”. Quest’ultimo, ha affermato Mattarella, è un ostacolo al raggiungimento di una soluzione pacifica con i palestinesi, e in nessun modo uno strumento utile a raggiungerla.
Daniel Reichel
==============
psychoscribe13
Halloween is a time of candy and death
Time rolls like a waterfall
A pumpkin falls

psychoscribe13
revenge Yitzhak Kaduri

UNIUS REI ha: 1. sovranità universale eterna; 2. giurisdizione universale ed eterna: 3. perché UNIUS REI è l’uomo metafisico. COSÌ QUELLO CHE IO PROMETTO, IO HO IL POTERE DI REALIZZARLO, perché in me si trova: 1. la forza della logica razionale; 2. la conoscenza teologica; 3. il mandato di rappresentanza del Regno di Dio.. ecco perché io sono abilitato a costruire un Regno per tutti gli ebrei del mondo! ecco perché io mantengo fedelmente la mia “posizione” in Eterno, avendo acquisito il potere divino di una fede creativa. E LA MIA AUTORITÀ È BENEFICA: PERCHÉ NON CERCO LA MIA GLORIA, MA LA GLORIA DI OGNI UOMO E LA GLORIA DEL PADRE MIO CHE MI HA UNTO E MANDATO
revenge Yitzhak Kaduri

https://www.youtube.com/user/psychoscribe13 non potrei mai avere un problema personale contro qualcuno, non dirò mai a SATANA: “io non posso lavorare con te perché tu ti chiami Satana!”.. ecco perché io non ho un problema personale contro: CLINTON BUSH NATO ecc… no! no! ma, loro non possono più fingere di essere i politici e poi, farsi corrompere dai Rothschild.. perché o loro stanno con la sovranità Costituzionale del popolo, oppure, loro fanno i traditori e i satanisti nel FMI il signoraggio bancario.

===================

tutti coloro che hanno in se stessi, una speranza di accedere alla vita eterna, nel Regno di Dio, sono i nemici della ideologia del GENDER: ecco perché i gay lobby perseguitano molti omosessuali che sono favorevoli ai diritti civili, ma che sono contrario al matrimonio omosessuale!! E CHIARAMENTE QUESTA È UNA IMPOSTAZIONE TEOLOGICA, MA È ANHE POLITICA E LAICA DATO CHE LA IDEOLOGIA DEL GENDER MINACCIA LA FAMIGLIA E LA SOCIETÀ IN QUELLO CHE È PIÙ VULNERABILE! Signor Ministro, risponda alla interrogazione del Senatore Malan. Al Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti. Signor Ministro, il sito internet della Clinton Foundation inserisce il Ministero da Lei diretto tra i donatori che hanno versato tra 100 mila e 250 mila euro.
La Clinton Foundation è connessa con Hillary Clinton, candidata alla presidenza degli Stati Uniti d’America.
Ma,  soprattutto, la Clinton è la candidata che apertamente promuove l’aborto, Planned Parenthood (che guadagna su aborti e vendita di parti di bambini abortiti) e le istanze LGBT.
Tutto questo porta a chiedere che si faccia luce sulla realtà, consistenza e motivazioni di una simile donazione.
Poiché il Senatore Lucio Malan ha già presentato, in agosto, una interrogazione proprio sulla vicenda, sono a chiederLe di rispondere a tale interrogazione prima dell’8 novembre, giorno in cui avranno luogo le elezioni presidenziali statunitensi.

==========
Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR
IN COSA CONSISTE LA QUESTIONE PALESTINESE? ovunque arriva una comunità islamica? quella diventa una shariah muslims country! poi, tutti gli altri o se ne devono andare, oppure devono essere uccisi, dal genocidio shariah! QUESTA È ONU OCI LEGA ARABA USA UE: ALTO TRADIMENTO FARISEI ANGLO-AMERICANI SIGNORAGGIO BANCARIO spa FED BCE FMI, REGIME MASSONICO BILDENBERG! Le partenze verso Paesi africani quest’anno sono state 2.800, in lieve aumento rispetto allo stesso periodo nell’anno precedente. i migranti che accettano di tornare in Africa, non necessariamente nei loro Paesi di origine, percepiscono da Israele 3500 dollari ed il rimborso dei biglietti aerei. LA TURCHIA ERDOGAN HA LIQUIDATO OGNI FORMA DI OPPOSIZIONE HITLER MAOMETTO È QUÌ! La polizia turca ha compiuto stamani un blitz nella sede del quotidiano di opposizione Cumhuriyet, tra i pochi rimasti dopo il fallito golpe del 15 luglio. Secondo la Cnn Turk, un mandato d’arresto è stato emesso contro 13 giornalisti, accusati di legami con le “organizzazioni terroristiche” di Fethullah Gulen e Pkk. Tra questi, il direttore, Murat Sabuncu, e l’ex Can Dundar, fuggito all’estero nei mesi scorsi e già condannato per lo scoop sul passaggio di armi degli 007 turchi in Siria.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/10/31/turchia-arrestato-direttore-cumhuriyet_a7c2d666-a9fa-46ce-ae4b-3ad29fcad218.html

============

tutti coloro che hanno in se stessi, una speranza di accedere alla vita eterna, nel Regno di Dio, sono i nemici della ideologia del GENDER: ecco perché i gay lobby perseguitano molti omosessuali che sono favorevoli ai diritti civili, ma che sono contrario al matrimonio omosessuale!!  E CHIARAMENTE QUESTA È UNA IMPOSTAZIONE TEOLOGICA, MA È ANHE POLITICA E LAICA DATO CHE LA IDEOLOGIA DEL GENDER MINACCIA LA FAMIGLIA E LA SOCIETÀ IN QUELLO CHE È PIÙ VULNERABILE! Il Ministro Galletti risponda in Senato sulla presunta donazione alla Clinton Foundation! FIRMA
Gentile lorenzo, Curiosamente, il Ministero dell’Ambiente compare nella lista dei donatori della Clinton Foundation, secondo quanto pubblicato sul sito della fondazione stessa. In base a tale elenco, il Ministero avrebbe donato da 100.000 a 250.000 dollari. Di per sé, non è una cifra “enorme”, visto che la fondazione, nel 2014, ha avuto entrate per più di 300 milioni di dollari e vi sono stati contributi di ben altra entità (es. notizie trafugate parlano di un assegno da 1 milione di dollari da parte del Qatar). http://www.citizengo.org/it/pc/37868-perche-il-ministero-dellambiente-dona-alla-clinton-foundation Ciò che, però, rende poco trasparente l’affare è che la Fondazione Clinton è legata strettamente a Hillary Clinton, candidata, si sa, alle elezioni presidenziali degli Stati Uniti, in cui si distingue per avere posizioni molto liberal, cioè laiciste, in tema di vita e famiglia. 1. Finanziata dalla Multinazionale dell’aborto facile. La Clinton riceve pubblicamente finanziamenti dalla multinazionale Planned Parenthood (30 milioni di dollari..) dell’aborto facile, lucrando lauti compensi nel commercio illecito, immorale e disumano di “parti” dei bambini abortiti..Nei mesi scorsi, è stata pubblicata una serie di inchieste video, con registrazione di scottanti dialoghi che denunciano tali attività abominevoli della Planned Parenthood. Hillary ha intenzione di ripristinare i finanziamenti pubblici alla suddetta Planned Parenthood (tolti recentemente in una dozzina di Stati USA, dopo lo scandalo sollevato dai video). http://www.citizengo.org/it/pc/37868-perche-il-ministero-dellambiente-dona-alla-clinton-foundation 2. È favorevole all’aborto senza limiti, ergo anche quello alla nascita. La Clinton vorrebbe promuovere l’aborto in quegli stati USA che pongo dei limiti. Ha affermato di che:”la sentenza Roe v. Wade – cioè la sentenza che ha introdotto negli USA gratuito e fino al 9° mese (ndr) – stabilisce molto chiaramente che non ci devono essere leggi che limitano l’aborto”: ergo, per lei è accettabile anche l’aborto alla nascita (quello eseguito, un tempo schiacciando la testa del bambino..e ora con una iniezione letale al cuore del povero innocente..). Inoltre, ha dichiarato che “il Governo non deve immischiarsi nelle decisioni più intime e personali delle donne, né può limitare la vita o la salute delle donne” e che “l’abortito non ha diritti costituzionalemente garantiti”.
http://www.citizengo.org/it/pc/37868-perche-il-ministero-dellambiente-dona-alla-clinton-foundation
3. Hillary si è fatta paladina dai colori arcobaleno. Ha abbracciato la causa LGBT facendone uno dei capisaldi della sua agenda.
Tutte ragioni che devono farci riflettere e portarci ad agire.
Lo scorso agosto, il Senatore Lucio Malan ha presentato una interrogazione su questa “donazione”, chiedendo al Ministro di rendere pubblica la questione e le sue motivazioni.
Dal momento che a tutt’oggi non si è avuta nessuna risposta, firmiamo per chiedere al Ministro di rispondere in Senato alla interrogazione presentata dal Senatore Malan.
Come sempre, ti ricordo che dopo che abbiamo firmato, possiamo fare un gesto semplice ma efficacissimo: inoltra la email ai tuoi amici e conoscenti che sai che sono interessati e chiedi loro di firmare.
Grazie di cuore per esserci e per tutto quello che fai. A presto, Matteo Cattaneo e tutto il team di CitizenGO
P.S.: Curiosamente, il Ministero dell’Ambiente compare nella lista dei donatori della Clinton Foundation, secondo quanto pubblicato sul sito della fondazione stessa. In base a tale elenco, il Ministero avrebbe donato da 100.000 a 250.000 dollari.
Ciò che, però, rende poco trasparente l’affare è che la Fondazione Clinton è legata strettamente a Hillary Clinton, candidata, si sa, alle elezioni presidenziali degli Stati Uniti, in cui si distingue per avere posizioni molto liberal, cioè laiciste, in tema di vita e famiglia.
1. Finanziata dalla Multinazionale dell’aborto facile (Planned Parenthood).
2. È favorevole all’aborto senza limiti, ergo anche quello alla nascita.
2. Hillary si è fatta paladina dell’agenda LGBT.
Tutte ragioni che devono farci riflettere e portarci ad agire. Per questo firma (e diffondi) la petizione: http://citizengo.org/it/pc/37868-perche-il-ministero-dellambiente-dona-alla-clinton-foundation
============

LA UNIONE EUROPEA SI SOTTOMETTE ANCHE ALL’IRAN (dopo essersi sottomessa anche a Arabia Saudita e Qatar). La filo islamica Federica Mogherini (che si vergogna di essere donna e si mette il velo per sottomissione al maschio islamico) consegna la Siria alla teocrazia islamica iraniana del crinale assassino, ayatollah Rouhani , e ai terroristi Hezbollah. Bravi UE e USA, non sopportano il laico Assad, vogliono la sua defenestrazione per dar man forte ai fondamentalisti islamici sciiti. Avvicinando pericolosamente la dittatura islamica iraniana ad Israele. La guerra totale si avvicina.

=================

FUNNY non li avranno dati anche loro alla CLINTON Hillary ] i motivi dei finanziatori esteri e nazionali FMI FED shariah sauditi della Hillary? sono mitivi tutti inquietanti!  [ tutti coloro che hanno in se stessi, una speranza di accedere alla vita eterna, nel Regno di Dio, sono i nemici della ideologia del GENDER: ecco perché i gay lobby perseguitano molti omosessuali che sono favorevoli ai diritti civili, ma che sono contrario al matrimonio omosessuale!! E CHIARAMENTE QUESTA È UNA IMPOSTAZIONE TEOLOGICA, MA È ANCHE POLITICA E LAICA DATO CHE LA IDEOLOGIA DEL GENDER MINACCIA LA FAMIGLIA E LA SOCIETÀ IN QUELLO CHE È PIÙ VULNERABILE!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/10/31/gbaccuse-a-may-per-fondi-sanita-mancati_33b019b6-7439-49e1-a24a-b3a0308d8a5c.html

Zakharova: Kiev mente sulla missione armata nel Donbass

© Sputnik. Anton Denisov Mondo 19:16 27.10.2016(aggiornato 00:06 28.10.2016) URL abbreviato 31356261 Le dichiarazioni di Kiev sull’accordo per l’attivazione di una missione armata dell’Osce nel Donbass non corrispondono alla realtà. Lo ha dichiarato il portavoce del Ministero degli esteri russo Maria Zakharova. “Le dichiarazioni dei politici ucraini su un certo accordo per lo svolgimento di una missione armata nel Donbass non corrispondono alla realtà. Di cosa si tratta davvero? Della soprintendenza intensificata ventiquattr’ore su ventiquattro sul diradamento delle forze di entrambe le parti sulla linea di contatto espletata dalle forze della missione speciale di monitoraggio dell’Osce. Si è parlato di questo nel corso del vertice ‘formato Normandia’ dello scorso 19 ottobre a Berlino”, ha spiegato la Zakharova.

Leggi tutto: https://it.sputniknews.com/mondo/201610273551676-zakharova-missione-donbass/

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio… non è questo plutonio che finisce nei proiettili delle mitragliatrici ? poi, diventa il cancro al cervello anche per i soldati della NATO! non esiste al mondo un Paese più demoniaco degli USA!
Russia-Usa: Putin ferma accordo plutonio. Ha firmato una legge che sospende l’intesa sullo smaltimento
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/10/31/russia-usa-putin-ferma-accordo-plutonio_26139b0c-6be2-463f-8814-1dcec3b66d4f.html

Trump accusa il Procuratore Generale di violare la legge incontrandosi con Bill Clinton 30.10.2016 Il candidato presidenziale alle elezioni per il partito repubblicano degli Stati Uniti, Donald Trump ha accusato il Procuratore Generale Loretta Lynch di violazione della legge e di aver cospirato con Bill Clinton. Il Procuratore Generale è stato criticato nel mese di luglio, quando si è incontrata con Bill Clinton, ex presidente USA e marito della candidata alla presidenza degli Stati Uniti del Partito Democratico Hillary Clinton. La Lynch ha ammesso che tale incontro sul bordo di un aereo privato “getta un’ombra” sulle indagini delle “mail della Clinton”, ma ha assicurato che il discorso aveva carattere privato e non pregiudica l’azione delle forze dell’ordine. Tuttavia, l’indagine sul caso Clinton è stato chiuso per mancanza di prove.”Il Procuratore Generale ha violato la legge, ha incontrato Bill Clinton a bordo di un aereo”, ha detto Trump, parlando ai suoi sostenitori a domenica a Las Vegas. Trump ritiene che questo incontro non era di natura privata e che abbia portato alla chiusura del caso giudiziario contro la sua avversaria, fondamentale per continuare la corsa elettorale.
https://it.sputniknews.com/mondo/201610303566196-Trump-accusa-Procuratore-Generale-violare-legge-incontrando-Bill-Clinton/

giu.bra.63
Condivisione pubblica  –  14:44 31 Ottobre 1517 – Riforma protestante: Martin Lutero affigge le sue 95 tesi sul portale della chiesa di Wittenberg.
Martin Luther, in italiano Martin Lutero (Eisleben, 10 novembre 1483 – Eisleben, 18 febbraio 1546), è stato un teologo tedesco. Fu l’iniziatore della Riforma protestante. La confessione cristiana basata sulla sua dottrina teologica viene detta luteranesimo
Inigo de Loyola, fondatore della Compagnaia di Gesù (e Bergoglio ne fa parte) definiva Lutero “la rovina del genere umano”, fondando la Compagnaia per abbattere l’eresia luterana definita “feccia”.

La love story tra il papa e Lutero: così la Chiesa riabiliterà anche Satana
di Luca Fumagalli, in Chiesa, del 31 Ott 2016, 08:28
Qualcuno ha scritto di recente che la Riforma luterana ricorda molto da vicino il rinnovamento che Bergoglio sta cercando di portare avanti all’interno della Chiesa.
Già lo scorso giugno, tornando dal viaggio in Armenia, il pontefice aveva lodato le intenzioni di Lutero, offrendo una piccola anticipazione delle dichiarazioni che, sempre sulla stessa linea, si sono succedute a ritmo vorticoso in questi ultimi giorni. Il culmine lo si è raggiunto il 28 ottobre quando, in una lunga intervista concessa alla Civiltà Cattolica, Bergoglio ha parlato di Riforma e Scrittura come di parole – chiave che i cattolici dovrebbero assorbire dalla tradizione luterana. Ma non è finita qui. L’altro merito che viene riconosciuto al monaco tedesco è quello «di aver fatto un grande passo per mettere la Parola di Dio nelle mani del popolo».
Alcuni si saranno stracciati le vesti, ma non si tratta di una novità assoluta. Benedetto XVI, nei toni generalmente più sobri che lo contraddistinguevano, aveva già fatto qualche cauta apertura nel 2011, in occasione della visita al monastero di Erfurt: «Le ineludibili domande di Lutero su Dio, in forma nuova, dovrebbero diventare anche le nostre».
Bergoglio non sta facendo altro che portare al suo tragico epilogo la surreale teologia pastorale inaugurata dai suoi predecessori. Si tratta di qualcosa di così abnorme che farebbe sorridere il cattolico più smaliziato, se dietro non si nascondesse una volontà quasi stalinista di riscrivere la storia.
Far passare Lutero per un pio riformatore è qualcosa di intrinsecamente perverso. Nella gloriosa storia della Chiesa, infatti, tanti veri riformatori hanno saputo coniugare le istanze di rinnovamento con il rispetto dall’autorità legittima, un’autorità non stabilita da un’assemblea democratica, ma voluta da Cristo stesso. L’ubbidienza, come dimostra il caso di San Francesco, è una virtù preziosa, l’unica che ha permesso a lui e ai suoi fraticelli di distinguersi da tutta quella marmaglia ereticale che appestava l’Europa medievale.
Lutero, al contrario, più che un riformatore fu un rivoluzionario, un uomo che spaccò in due un continente, tanto dal punto di vista religioso che politico. Poco importano, dunque, le sue intenzioni: come ricorda il Vangelo – quello che il monaco agostiniano ritradusse e mutilò per ingannare se stesso e gli altri – un albero lo si giudica dai frutti. E quali furono i frutti del protestantesimo? Non solo le guerre, la violenza e centinaia di martiri, ma anche e soprattutto germi morali quali l’individualismo, l’anarchia dottrinale e il rifiuto di ogni autorità. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: nei paesi del nord Europa, quelli a più lunga tradizione protestante, l’unica religione che oggi sopravvive è l’agnosticismo e le cifre di coloro che frequentano regolarmente una funzione religiosa sono sempre più vicine allo zero.

Cosa ci sia di meritorio in tutto questo rimane un mistero. Ma la vera insidia che si nasconde dietro la riabilitazione di Lutero, dietro il dialogo a tutti i costi, dietro l’ecumenismo più estremo, è quella che denunciava oltre un secolo fa don Davide Albertario. Secondo il sacerdote lombardo voler cercare nell’altro il bene sempre e comunque porterà un giorno i cattolici a parlare in toni elogiativi persino di Satana: del resto, si dirà, era pur sempre un angelo.

link raccolta Chiesa Cristiana Cattolica:
https://plus.google.com/collection/EXFnfB

#Vaticano   #MartinLutero   #Bergoglio   #PapaFrancesco   #Francesco   #AntiPapaFrancesco   #SanFrancesco   #PapaLeoneX   #LeoneX   #ChiesaProtestante   #ChiesaCristianaCattolica   #ChiesaCattolica   #cristiani   #cattolici   #protestanti   #luterani   #RiformaProtestante
=======================

giu.bra.63 30 ott 2016+ +revenge Yitzhak Kaduri spero che Asia Bibi sia liberata. #FreeAsiaBibi
revenge Yitzhak Kaduri 04:10 +giu.bra.63 questo è un martirio continuo e occultato dal NWO: loro sono i MARTIRI CRISTIANI coloro che hanno diritto alla Prima Risurrezione e che sono vestiti con le vesti candide, che sono state lavate nel sangue dell’Agnello
==============

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR [ open letter to SALMAN SAUDI ARABIA ] non ha importanza quanto voi possiate essere ignoranti se siamo noi quelli che devono morire! Centinaia di persone hanno commesso ieri atti vandalici a Nasirnagar, nel distretto di Brahmanbaria (Bangladesh centro-orientale), nei confronti di una decina di templi ed un centinaio di case di persone che professano la religione indù, a quanto risulta come vendetta per un presunto atto di blasfemia commesso attraverso Facebook. Lo riferisce oggi il quotidiano Dhaka Tribune. Tutto è cominciato quando sulla pagina a nome di un certo Rasraj Das è stato postata giorni fa su Facebook una rappresentazione del dio indù Shiva seduto sulla Kaaba della moschea più sacra dell’Islam, Al-Masjid al-Haram della Mecca. Denunciando una flagrante blasfemia, aggiunge il giornale, almeno 3.000 musulmani hanno aderito ad una manifestazione di protesta. Ad un certo punto però, l’incontro è degenerato e un folto gruppo di dimostranti si è diretto verso il quartiere indù abbandonandosi ad attacchi vandalici di templi e case, ferendo anche un centinaio di persone. [ quì in ITALIA, parole come: DIGNITà, ONORE, CARITà, sono parole sconfitte, perché la indigenza economica porta le persone alla disperazione, e il vuoto della Presenza di Dio nella società dei massoni Farisei SpA NWO FMI, annulla l’imperativo morale della coscienza nelle persone, così poiché lo Stato è incapace a controllare il territorio, ed è incapace per: lungaggini e costi enormi della applicazione della giustizia.. poi, quì da noi, cinismo, immoralità, truffe, abusi sui più deboli, ormai non si possono più contare… questo clima ricorda molto da vicino la nostra società che fu abbandonata ai delinquenti e alla anarchia, dai DEMO PLUTO GIUDAICO MASSONI: cioè le condizioni di diffusa illegalità ed anarchia, che, furono le stesse anche prima della ascesa del fascismo! un inquilino ha pagato la prima mensilità, poi ha detto al proprietario della casa: “io ho due bambini piccoli, adesso se tu sei capace buttami fuori!” … cioè non ha neanche offerto un dimezzamento del canone! quindi ci vogliono 2000 euro per lo sfratto e lui deve stare 2 anni gratis, e i danni, atti vandalici sulla casa se li piange il proprietario, quando tutti sanno che, prelievo fiscale e le tasse sulla casa sono in Italia le più care ed esose di Europa!
==========
giu.bra.63 30 ott 2016+ +revenge Yitzhak Kaduri spero che Asia Bibi sia liberata
#FreeAsiaBibi revenge Yitzhak Kaduri 04:10 +giu.bra.63
questo è un martirio continuo e occultato dal NWO: loro sono i MARTIRI CRISTIANI coloro che hanno diritto alla Prima Risurrezione e che sono vestiti con le vesti candide, che sono state lavate nel sangue dell’Agnello
] quì in ITALIA, lo Stato ha imposto un inutile e costoso certificato APE nel contratto di affitto, e varie tipologie burocratiche e di prelievo fiscale sulla casa, soltanto, sul contratto registrato di affitto, c’è un 20% di tasse, ed ovviamente devi pagare i consulenti: come commercialista, geometra, e avvocato, ed in cambio lo Stato non da nessuna garanzia al proprietario della casa… ecco perché molti proprietari di casa: sono così terrorizzati, che, nonostante l’enorme prelievo fiscale, loro preferiscono tenere le case sfitte!

SALMAN SAUDI ARABIA ] si! è proprio come tu dici, quì in ITALIA, gli inquilini hanno potere di vita o di morte sui proprietari delle case, ed infatti molti di loro sono già morti di infarto! si! io lo so che tu sei più onesto dello Stato massone ITALIANO Fariseo regime Bildenberg SpA usura FMi, magari sarai un maniaco religioso, senza reciprocità, un primatista di assassino seriale pedolilo e poligamo, un predatore… ma, sul campo della legalità tra i musulmani, tutto funziona meglio e più sharia nazi efficacemente e speditamente! Dopo tutto in tutte le dittature la delinquenza è quasi inesistente!

======

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/10/31/turchia-arrestato-direttore-cumhuriyet_a7c2d666-a9fa-46ce-ae4b-3ad29fcad218.html
=========

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio.. RABIN era un bravo ragazzo ingenuo che non meritava di morire. Ma con gli islamici nessuno ci può parlare, perché sono ipocriti per soprannaturale e infestazione demoniaca: il MALE MALEFICO, infatti, appartengono allo stesso demone religioso dei FARiSEi SpA FMi BM NWO! Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR. TEL AVIV, 31 OTT – Per la prima volta dal 1995 la tradizionale cerimonia in ricordo dell’ex primo ministro Yitzhak Rabin, ucciso da un estremista ebreo, non si terrà per mancanza di fondi.
IN COSA CONSISTE LA QUESTIONE PALESTINESE? ovunque arriva una comunità islamica? quella diventa una shariah muslims country! poi, tutti gli altri o se ne devono andare, oppure devono essere uccisi, dal genocidio shariah! QUESTA È ONU OCI LEGA ARABA USA UE: ALTO TRADIMENTO FARISEI usurai ANGLO-AMERICANI SIGNORAGGIO BANCARIO spa FED BCE FMI, REGIME MASSONICO BILDENBERG!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/10/31/bangladesh-attaccati-templi-e-case-indu_44dfb61f-bda6-45f5-9ba5-f59fc1d24584.html

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] [ quando l’oppositore diventa il criminale? poi, tu stai vivendo nel regime massonico nazista Rothschild Bildenberg il Califfato! .. ecco perché facebook, me ne ha chiusi e bloccati di canali e canali, perché secondo lui i miei commenti non sono “decenti” anche sputnik mi ha chiuso due account semplicemente perché secondo lui Rothschild il Fariseo lui non potrebbe mai essere una “Bestia di Satana”. ma google e youtube: mi hanno rispettato invece perché loro i sacerdoti di Satana della CIA? li conoscono troppo e bene e troppo da vicino! lol.. ma, Erdogan ha comprato il petrolio e generi agricoli da ISIS finanziandolo, ma, nella NATO questo non si può dire [ La polizia turca ha compiuto stamani un blitz nella sede del quotidiano di opposizione Cumhuriyet, tra i pochi rimasti dopo il fallito golpe del 15 luglio. Secondo la Cnn Turk, un mandato d’arresto è stato emesso contro 13 giornalisti, accusati di legami con le “organizzazioni terroristiche” di Fethullah Gulen e Pkk. Tra questi, il direttore, Murat Sabuncu, e l’ex Can Dundar, fuggito all’estero nei mesi scorsi e già condannato per lo scoop sul passaggio di armi degli 007 turchi in Siria.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/10/31/turchia-arrestato-direttore-cumhuriyet_a7c2d666-a9fa-46ce-ae4b-3ad29fcad218.html

=========

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR.. NEW YORK, il GRANDE FRATELLO HA DETTO: L’ascesa del populismo e’ un fattore nelle elezioni americane e una sfida a livello globale. Lo afferma il MASSONE USURAIO FARISEO segretario al Tesoro americano, Jack Lew, ALTO TRADIMENTO SIGNORAGGIO BANCARIO E SATANISMO POTERI OCCULTI ED ESOTERCI, sottolineando che ”il sistema politico americano non funziona bene come dovrebbe. Dobbiamo dimostrare alla gente che vogliamo che al crescita della 666 OGM MONSANTO MICRO-CHIP: sia condivisa da tutti”.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/10/31/usa-2016-lew-populismo-e-sfida-globale_dd732352-47df-4ef0-9897-288f6a8c7c20.html
==========

‘Fbi ha notizie cruciali su Trump-Putin’, Il leader democratico al Senato Reid in una lettera a Comey] [ perché hanno imposto alla maggioranza delle persone e dei popoli questo matrimonio gay GENDER ideologia, e poi si scandalizzano se Donald e Vladimiro si “toccano” “in modo cruciale”? Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] [ quando l’oppositore diventa il criminale? poi, tu stai vivendo nel regime massonico nazista Rothschild Bildenberg il Califfato! .. ecco perché facebook, me ne ha chiusi e bloccati di canali e canali, perché secondo lui i miei commenti non sono “decenti” anche sputnik mi ha chiuso due account semplicemente perché secondo lui Rothschild il Fariseo lui non potrebbe mai essere una “Bestia di Satana”. ma google e youtube: mi hanno rispettato invece perché loro i sacerdoti di Satana della CIA? li conoscono troppo e bene e troppo da vicino! lol.. ma, Erdogan ha comprato il petrolio e generi agricoli da ISIS finanziandolo, ma, nella NATO questo non si può dire [ La polizia turca ha compiuto stamani un blitz nella sede del quotidiano di opposizione Cumhuriyet, tra i pochi rimasti dopo il fallito golpe del 15 luglio. Secondo la Cnn Turk, un mandato d’arresto è stato emesso contro 13 giornalisti, accusati di legami con le “organizzazioni terroristiche” di Fethullah Gulen e Pkk. Tra questi, il direttore, Murat Sabuncu, e l’ex Can Dundar, fuggito all’estero nei mesi scorsi e già condannato per lo scoop sul passaggio di armi degli 007 turchi in Siria.
Alberto Rocca ·
Tecnico informatico presso LAVORO PER ME STESSO
Tutto inutile piddiname dem, oramai le elezioni l’avete perse.
Marco Ricci · Tromsø
ahahahahaha…..la cazzata delle 20.10 ! ma come, non c’erano miliardi di donne stuprate che accusavano Trump (inclusa una pornostar!!)? e dove sono finite? in 6 giorni sono gia sparite?? adesso esce questa “notizia” che non è una notizia ma un’allusione senza riscontri di un clintoniano a cui brucia il culo perche la Clinton è indagata per reati gravissimi? suvvia… poi parliamo chiaro:Putin è il presidente della Russia, non un cartello dei narcos. Putin è un nemico e distruttire acerrimo dell’Isis!! Parliamo invece di chi finanzia la Clinton! I sauditi! sappiamo tutti da quale paese arrivano i soldi dell’isis: arabia saudita!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/10/31/fbi-ha-notizie-cruciali-su-trump-putin_3b474329-bfca-4c21-a16c-9de3e6017d9d.html

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
Hillary Clinton, ha perfettamente ragione quando dice: “guardino email, il caso non c’è”, perché in quelle mail non troverete mai una ammissione ai suoi delitti: come finanziamento di al-NURSA, creazione di al-Qaeda, Rothschild che ruba il signoraggio bancario, i sacerdoti di satana che controllano la CIA.. e cose di questo genere!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/10/31/clinton-guardino-email-il-caso-non-ce_c5a68881-5c00-4d07-a48e-a5722f9e698b.html

La Russia aumenta l’influenza nell’Asia-Pacifico
by sitoaurora

Dmitrij Bokarev, New Eastern Outlook  30/10/2016

rosatomMentre l’attenzione dei media si concentra sulla lotta per l’influenza nella regione Asia-Pacifico tra Cina e Stati Uniti, la Russia migliora la propria posizione con gli attori regionali, lentamente ma inesorabilmente. Questa strategia è ignorata da giornalisti e analisti visto che Mosca non fa dichiarazioni ad alta voce, né cerca di impressionare la regione con innumerevoli esercitazioni come Stati Uniti e Cina. Invece, la Russia avanza di credibilità su base molto più solida e durevole della presenza militare, la cooperazione nell’economia, nell’energia e nella tecnologia. Questo autunno ha portato alcune importanti novità nelle prospettive della cooperazione russa nell’energia nucleare con numerosi attori importanti della regione Asia-Pacifico. Il 15 ottobre, durante il vertice BRICS, Mosca annunciava il completamento del secondo blocco della centrale elettronucleare russo-indiana di Kudankulam. Inoltre, vi fu la cerimonia per onorare l’inizio della costruzione del terzo e quarto blocco. Solo pochi giorni dopo, i giornalisti riferivano che Rosatom aveva aperto un ufficio regionale a Mumbai (India). L’annuncio fu seguito dal Forum sull’Energia Nucleare dell’India, che si svolge ogni anno, e i rappresentanti di Rosatom vi sono sempre trattati da ospiti d’onore dagli organizzatori. Un numero crescente di uffici regionali di Rosatom, come a Mumbai, si trovano in tutto il mondo, Cina, Stati Uniti, Sud America, Europa e Africa. E’ stato riferito che nel 2015 il valore totale degli accordi che Rosatom aveva firmato raggiungeva i 110 miliardi di dollari. Ora Rosatom potrà sostenere in modo più efficace i programmi nucleari congiunti con i partner asiatici del sud, con la nuova sede nella regione. Ma le ambizioni di Rosatom nella regione non si limitano all’India, dato che sempre più Paesi sono interessati alla tecnologia nucleare russa. Ad esempio, il Bangladesh ha già ordinato una centrale nucleare da costruire sul proprio territorio. Il primo blocco della Ruppur NPP sarà pienamente operativo entro il 2022. Il fatto che sia stata costruito dalla Russia ha grande importanza simbolica; fin dai primi giorni dello Stato del Bangladesh, l’URSS ha fornito notevole sostegno a Dacca. E’ positivo che queste salde relazioni bilaterali si siano conservate fino ad oggi. Tuttavia, Rosatom non è l’unica società russa attiva in Bangladesh, vi è il gigante del gas Gazprom, che da anni aiuta Dacca a sviluppare la sua infrastruttura gasifera.
Negli ultimi dieci anni, la produzione di gas del Bangladesh ha visto un brusco declino poiché l’infrastruttura non era insufficiente a soddisfare neanche la domanda interna di gas, per non parlare dell’esportazione. Per molti anni non vi fu alcuna esplorazione di nuovi giacimenti di gas. Ma quando Dacca ha deciso che era il momento di rilanciare l’industria del gas, si è rivolta alla Russia. La collaborazione tra Gazprom e Dacca iniziò nella primavera del 2012, quando firmarono i contratti con le aziende locali, tra cui BAPEX e BGFCL/SGFL, sub-società della società Petrobangla. La cooperazione bilaterale fu elevata quando la leader del Bangladesh, Shaykh Hasina, visitò la Russia nel gennaio 2013, incontrando il Presidente russo Vladimir Putin. Nella primavera dello stesso anno, gli esperti russi iniziarono le perforazione di nuovi pozzi nei giacimenti Shrikail e Titas. Nella primavera del 2014 l’estrazione di gas raggiunse i 350000 metri cubi al giorno. La Russia ha pienamente adempiuto ai propri obblighi con Dacca, aumentando la produzione di gas del Bangladesh di quasi l’8%. Pertanto, Dacca era soddisfatta dei risultati della cooperazione bilaterale e si precipitò a firmare nuovi contratti. Nel settembre 2015 i media riferirono che Gazprom iniziava la perforazione di nuovi pozzi a Rashidpur, Shrikail e Bahrabad. Nonostante il successo, il Bangladesh non potrà porre fine alla carenza di gas nel prossimo futuro. Nuovi pozzi possono soddisfare pienamente la domanda del Bangladesh. Nella primavera del 2016, Petrobangla firmava un accordo con la società statunitense Excelerate Energy per costruire un terminale galleggiante per il gas naturale liquefatto e che avrebbe operato con le navi metaniere del Qatar. Il costo del progetto era stimato a circa 200000 dollari al giorno, senza contare i costi del gas del Qatar. Considerando il fatto che il GNL è più costoso del gas inviato via condutture, si può presumere che il progetto danneggerà il Bangladesh economicamente, uno dei Paesi più poveri del mondo. Secondo le stime preliminari, le importazioni di GNL assieme allo sviluppo del proprio gas costerà al Bangladesh 1,6 miliardi di dollari all’anno. Tuttavia, il Paese è pronto a procedere perché l’industria cresce ed ha un disperato bisogno di carburante. L’unica speranza del Bangladesh è che possa aumentare la produzione di gas a tal punto da essere meno dipendente dai fornitori esteri. Nel luglio 2016, Dacca approvò un piano per la perforazione di oltre un centinaio di nuovi pozzi nei prossimi cinque anni. Dato che Gazprom si è mostrata un partner affidabile, è assai probabile che stipulerà questo accordo. Se l’ambizioso progetto avrà successo, il Bangladesh potrebbe presto rivedere i piani per l’importazione di GNL, risparmiando molto denaro.
In conclusione, si nota che India e Bangladesh sono una frazione della regione Asia-Pacifico in cui la Russia consolida influenza economica e politica. I Paesi della regione si rivolgono a Rosatom, Gazprom e altre società russe. Tuttavia, queste due sono particolarmente popolari in quanto ben note per l’affidabilità. Tuttavia, India e Bangladesh controllano gran parte dell’Oceano Indiano, tra cui il Golfo del Bengala, che ha enormi giacimenti di petrolio e gas. Così, il successo nel sviluppare relazioni positive con questi due Paesi è di fondamentale importanza per la Russia.

====================
Hola lorenzo, “Los no nacidos no tienen derechos constitucionales”. La candidata demócrata Hillary Clinton dice que los no nacidos “no tienen derechos constitucionales” y muestra su apoyo a Planned Parenthood, la multinacional de abortos que se lucra traficando con bebés abortados.
¿Quieres mostrarle una ecografía a Hillary? Hillary dice que defenderá Roe vs Wade, la polémica sentencia que convirtió en derecho el aborto en los Estados Unidos. ¿Es que esta señora no ha visto en su vida una ecografía?
Te cuento otras ‘perlas’ de la candidata demócrata:
¿Quieres enviarle ahora una ecografía?
Gracias, lorenzo, por tu compromiso en defensa de la vida. En las elecciones de EEUU nos jugamos todos muchos.
Tras la investigación del FBI no sé quién ganará. Tampoco sé si seremos capaces de convencerla. Pero lo que sí conseguiremos es sensibilizarla.
Y sobre todo, hacer saber a ella y a su equipo que somos muchos los que defendemos el derecho a la vida.
Ya somos miles los que hemos enviado ya una ecografía a Hillary. ¡Súmate al movimiento!
No nos queda mucho tiempo. Como sabes, las elecciones serán el próximo 8 de noviembre.
Por favor, firma y comparte.
Te iré contando. Un abrazo,
Luis Losada Pescador y todo el equipo de CitizenGO
PD. No dejes de enviar tu ecografía a Hillary Clinton. ¡Que se enteré a QUIEN le está negando los derechos constitucionales!
PD2. La cumbre latinoamericana celebrada el pasado fin de semana en Cartagena de Indias aprobó un Pacto Iberoamericano de Juventud que en su punto 23 señala la promoción de los derechos sexuales y reproductivos como herramienta para frenar el embarazo adolescente. Estaremos atentos para ver cómo se concreta.
PD3. Este jueves 3 está prevista en Venezuela la marcha sobre Miraflores. Es la respuesta de algunos miembros de la oposición de la negación del referéndum revocatorio y del desconocimiento del mandato de la Asamblea Nacional para controlar al presidente Maduro. Le acusan de “abandono del cargo”. Choque de trenes… Si eres creyente, te ruego una oración por Venezuela.
Hola lorenzo,

“Los no nacidos no tienen derechos constitucionales”

La candidata demócrata Hillary Clinton dice que los no nacidos “no tienen derechos constitucionales” y muestra su apoyo a Planned Parenthood, la multinacional de abortos que se lucra traficando con bebés abortados.

¿Quieres mostrarle una ecografía a Hillary?

Hillary dice que defenderá Roe vs Wade, la polémica sentencia que convirtió en derecho el aborto en los Estados Unidos.

¿Es que esta señora no ha visto en su vida una ecografía?

Te cuento otras ‘perlas’ de la candidata demócrata:

¿Quieres enviarle ahora una ecografía?

Gracias, lorenzo, por tu compromiso en defensa de la vida. En las elecciones de EEUU nos jugamos todos muchos.

Tras la investigación del FBI no sé quién ganará. Tampoco sé si seremos capaces de convencerla. Pero lo que sí conseguiremos es sensibilizarla.

Y sobre todo, hacer saber a ella y a su equipo que somos muchos los que defendemos el derecho a la vida.

Ya somos miles los que hemos enviado ya una ecografía a Hillary. ¡Súmate al movimiento!

No nos queda mucho tiempo. Como sabes, las elecciones serán el próximo 8 de noviembre.

Por favor, firma y comparte.

Te iré contando.

Un abrazo,

Luis Losada Pescador y todo el equipo de CitizenGO

PD. No dejes de enviar tu ecografía a Hillary Clinton. ¡Que se enteré a QUIEN le está negando los derechos constitucionales!

PD2. La cumbre latinoamericana celebrada el pasado fin de semana en Cartagena de Indias aprobó un Pacto Iberoamericano de Juventud que en su punto 23 señala la promoción de los derechos sexuales y reproductivos como herramienta para frenar el embarazo adolescente. Estaremos atentos para ver cómo se concreta.

PD3. Este jueves 3 está prevista en Venezuela la marcha sobre Miraflores. Es la respuesta de algunos miembros de la oposición de la negación del referéndum revocatorio y del desconocimiento del mandato de la Asamblea Nacional para controlar al presidente Maduro. Le acusan de “abandono del cargo”. Choque de trenes… Si eres creyente, te ruego una oración por Venezuela.

======================

a gerusalemme il vertice tra i due presidenti
Mattarella e l’incontro con Rivlin:
“Italia sempre al fianco d’Israele”
L’autorevolezza del Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella come ponte per portare un messaggio ai palestinesi: “Israele è pronta a riaprire un discorso di pace”. Ad affermarlo, il Presidente d’Israele Reuven Rivlin che, incontrando nelle scorse ore a Gerusalemme il Capo dello Stato italiano in visita nel Paese, ha chiesto esplicitamente a Mattarella di “portare i miei saluti al presidente palestinesi Mahmoud Abbas”. E con i saluti, la proposta di rimettersi insieme attorno a un tavolo, israeliani e palestinesi, e parlare di pace. “Sappiamo del contributo che ha dato all’Italia come ministro della Difesa e ministro dell’Educazione, dell’influenza che ha sul suo popolo – ha affermato Rivlin parlando con l’omologo italiano – e speriamo che la sua autorevolezza possa aiutare anche qui in Medio Oriente”.
Entrambi hanno ricordato la stretta amicizia che lega Italia e Israele. “Israele, con la sua democrazia così forte e vitale, costituisce un modello di democrazia per tutta la regione – ha sottolineato Mattarella, ospite nella residenza presidenziale israeliana – L’Italia sarà costantemente dalla parte d’Israele ogni volta che il suo diritto a esistere sarà messo in dubbio o minacciato”. Il Presidente italiano ha sottolineato poi come la collaborazione tra le due realtà sia sempre più stretta sul fronte scientifico, economico e culturale. “Sul piano bilaterale abbiamo dei rapporti straordinari”, un elemento che permette di “guardare al futuro con maggiore determinazione”, le parole di Mattarella che ha espresso d’altro canto la sua preoccupazione per lo stallo dei negoziati tra israeliani e palestinesi. Uno stallo che rischia di compromettere la soluzione dei due Stati per due popoli e di produrre “nuove fasi di radicalizzazione di carattere etnico e religioso” nella regione. Per riportare la pace, sono necessari “il dialogo e la reciproca comprensione”, l’appello di Mattarella.

Leggi
la prolusione del capo dello stato
‘Memoria, altruismo e solidarietà’
Vi ringrazio molto per le parole di solidarietà rivolte nei confronti dell’Italia, con riferimento al terremoto che in questi giorni ha colpito molti Comuni dell’Italia centrale in diverse Regioni, aggiungendosi a quello che aveva colpito altri Comuni alla fine del mese di agosto.
Sono giorni tristi per l’Italia. Sono stati danneggiati fortemente – in agosto anche con numerose vittime – Comuni con molta storia, con grande fascino architettonico, ricchi di monumenti e di vita quotidiana. Nei prossimi mesi e nei prossimi anni l’Italia è e sarà impegnata a ricostruirli così come erano.

Ringrazio molto il Presidente dell’Università per l’invito rivoltomi ad essere qui oggi con voi, con illustri professori di questa Università, con gli studenti, cui mi rivolgo particolarmente. È un’emozione particolare essere oggi qui con voi a Gerusalemme, in questa straordinaria città.
Desidero per questo ringraziare calorosamente il Presidente e le Autorità dell’Ateneo, per l’invito alla inaugurazione dell’anno accademico di un’Università che costituisce un centro propulsore del sapere scientifico ed umanistico il cui prestigio trascende i confini di questo Paese.
Qui hanno coltivato il loro talento grandi studiosi, accademici e diversi premi Nobel. A tutti loro l’umanità deve il raggiungimento di traguardi del sapere che hanno favorito la crescita, in ogni campo, delle nostre società.
Quasi cento anni fa si posava qui la prima pietra dell’Università Ebraica, con nomi illustri fra i suoi fondatori: Freud, Buber, Bialik.
A testimonianza dell’ammirazione nutrita, lo stesso Albert Einstein decise di donare a questa accademia il suo archivio personale oltre che i diritti di sfruttamento della propria immagine.
Sono molto grato al Professor Ben-Sasson per avermi offerto la possibilità di ammirare alcuni appunti dello scienziato – soprattutto un uomo straordinario – che ci ha condotto a scoperte e conoscenze senza precedenti, tracciando sentieri del pensiero che ancora oggi percorriamo e che ci hanno introdotti in un mondo nel quale tecnologie sino a pochi anni addietro futuristiche sono, ormai, alla portata di tutti.
Le conoscenze che la ricerca scientifica ci ha donato ci permettono di dialogare connettendoci da una parte all’altra del pianeta senza difficoltà; hanno ridotto drasticamente i tassi di mortalità e hanno accresciuto le aspettative di vita.
Al raggiungimento di traguardi scientifici e tecnologici straordinari non sempre ha corrisposto nella storia, in eguale misura, un avanzamento della nostra sensibilità umana e civile.
E’ come se, in concomitanza con l’aumentare degli strumenti a nostra disposizione, fosse in qualche modo avvenuto, talvolta, un progressivo oblìo di alcuni elementi sapienziali che, tra l’altro, avevano contribuito, nei secoli, allo sviluppo positivo della convivenza.
Accadde qualcosa di simile qualche secolo addietro, nella Roma al tramonto dell’Impero, con una regressione impressionante. Emblematico fu un fenomeno che consente di riflettere su quanto quella società – organizzata, complessa, articolata, piuttosto libera, quindi somigliante a molte di quelle di oggi in tante manifestazioni – fosse progredita ma avesse, via via, dissipato il sapere che aveva accumulato e su cui si era fondata la sua affermazione e il suo sviluppo.
I saccheggi, devastanti, cui Roma fu sottoposta, avevano risparmiato le terme, con il loro significato di luoghi di incontro, e i suoi cittadini continuarono a frequentarle. Si trattava di edifici che avevano richiesto, per la loro edificazione e per il loro funzionamento, una sofisticata tecnologia ingegneristica.
Negli anni successivi alla fine dell’Impero, quando le condotte di alimentazione delle terme si deteriorarono, e tutto il sistema delle acque giunse al collasso, i romani scoprirono di non disporre più di competenze in grado di rimetterle in funzione. E un elemento tra i migliori della civiltà dell’epoca venne meno.
La conoscenza alla base del progresso tecnologico si era persa e, con essa, un aspetto non secondario della convivenza.
Era stato commesso l’errore fatale di considerarla una condizione acquisita per sempre.
Sta, forse, accadendo qualcosa di simile anche oggi?
Stiamo dando per acquisite, condizioni, conoscenze, idee, traguardi per i quali la ricerca si è impegnata e per i quali generazioni si sono battute senza che ci rendiamo conto che esse, invece, sono perennemente a rischio?
Vi sono idee, conoscenze e capacità proprie dell’essere umano che in noi stanno perdendo forza?
Il risultato della dissipazione della memoria comporta, per le nuove generazioni, il rischio di ripetere errori talora commessi in passato da quelle precedenti.
Si ha lasensazione che queste domande siano al cuore dei grandi problemi che le nostre società sono chiamate a risolvere.
Il mondo è stato reso piccolo dalla globalizzazione – il suo modo di essere è necessariamente più “in comune” – e questo ha reso le disuguaglianze più evidenti, marcate e, a lungo andare, insostenibili, oltre che moralmente inaccettabili.
Il divario nelle conoscenze tecnico-scientifiche si è trasformato in una barriera difficilmente sormontabile.
E’ diventato assai facile e forse persino luogo comune pensare che tutti possano oggi accedere a livelli di sapere simili. Ma la realtà di tutti i giorni ci insegna che non è così.
Basti ricordare che, oggi, oltre un miliardo e duecento milioni di persone non hanno accesso all’energia elettrica.
Lo straordinario progresso tecnologico di questi ultimi cinquanta anni – di cui tutti, auspicabilmente, dovrebbero usufruire – si è trasformato, sovente, in un ulteriore fattore di divisione, in una nuova faglia che attraversa le nostre società, che separa, suo malgrado, coloro che hanno potuto beneficiare del progresso da quanti sono comunque lasciati indietro.
Si tratta di coloro che, sempre più comunemente, vengono definiti gli “sconfitti” della globalizzazione, ai margini delle società sviluppate e all’interno dei Paesi ancora in via di sviluppo.
E’ una realtà con ampie ripercussioni, e non soltanto nelle società occidentali.
Il nodo delle migrazioni, che ha portato ad un dibattito assai vivace – e tutt’altro che concluso – nell’Unione Europea, spingendo le opinioni pubbliche di alcuni Stati membri su inedite posizioni di chiusura, è indicativo su questo piano.
Siamo chiamati, e lo saremo sempre di più negli anni a venire, a mettere insieme tutte le nostre forze per rispondere alle esigenze di una parte crescente della popolazione mondiale che deve essere posta in condizione di condividere – in un lasso di tempo congruo – il livello di conoscenza e benessere che le nostre società hanno ormai acquisito.
E’ questo il significato profondo della solidarietà che società sviluppate, come le nostre, hanno il dovere di esercitare.
Le tecnologie e la scienza non bastano, da sole, a farci superare l’irrazionale paura dell’altro.
Occorre una adeguata visione dell’uomo e del suo stato.
L’idea di reagire soltanto “chiudendosi” dentro un proprio spazio può forse rassicurarci nel breve periodo, ma non può costituire una strategia a lungo termine. I fenomeni vanno compresi e governati, non affrontati soltanto con misure passive.
Siamo oggi chiamati ad affrontare questa situazione con rinnovato spirito solidale, e a rispondere attraverso quello che si configura come un immenso – ma indifferibile – impegno anche educativo.
A differenza di quanto avviene nel campo delle scienze, dove i progressi di oggi si sommano a quelli già acquisiti, nell’ambito della formazione le possibilità di “accumulazione”, per così dire, sono ben più limitate.
Ogni persona è sempre nuova, così come ciascuna generazione è sempre nuova.
Una generazione può mettere la successiva nelle condizioni di poter ereditare i propri beni e le proprie conoscenze, ma non potrà far conoscere i propri valori se non attraverso un impegno costante, capillare, diffuso.
I valori si trasmettono, naturalmente, soltanto se si continua a viverli, con spirito di dialogo, di responsabilità e di tensione solidale.
Se noi, quindi, crediamo fermamente in quegli stessi valori faticosamente posti alla base delle nostre società – contrassegnate da diritti, garanzie, libertà e doveri, dal rifiuto del bellicismo, del terrorismo e di ogni altra sopraffazione -, se vogliamo che quei valori continuino a costituire l’elemento cardine per far sì che democrazia e dialogo prevalgano, che il rispetto della legge e la pace prendano il sopravvento, dobbiamo allora seriamente impegnarci per la loro salvaguardia dove esistono, e per la loro diffusione dove sono assenti.
Grava su di noi quindi una grande responsabilità.
Una responsabilità che per società antiche – che, come le nostre, affondano le proprie radici in una storia millenaria – è, forse, anche maggiore.
Le idee, gli stili di vita, i modelli normativi, gli orientamenti e le spinte ideali delle nazioni nelle quali viviamo costituiscono un importante catalizzatore che ci può – e ci deve – aiutare a trasmettere alle nuove generazioni così come a condividere con coloro che vengono in contatto con noi, le fondamenta delle società democratiche perché le nuove generazioni possano, appunto, renderle sempre migliori e modellarle con nuovi e crescenti traguardi positivi.
A fronte di queste aspirazioni dobbiamo pensare con responsabilità al tumultuoso fenomeno delle migrazioni, e ai nostri vicini del Mediterraneo e dell’Est, prossimi a noi.
Dobbiamo pensare con allarme ai drammi dei conflitti che stanno insanguinando tutta la regione medio-orientale, con sofferenze indicibili per la popolazione civile.
Nel panorama che ho cercato di tracciare, Israele, con la sua democrazia, ci richiama alla cultura e alla responsabilità della memoria, congiunta a una tensione continua verso la modernità e il progresso. Una memoria che ci parla anzitutto di lotta per l’affermazione della dignità di ogni persona, quale che sia il Paese e la latitudine in cui si trovi a vivere, quale che sia il suo status.
La memoria della Shoah, un valore fondante della società israeliana sospinge in questa direzione. La Shoah è divenuta, anche nel nostro Paese, un tratto costitutivo.
L’Italia repubblicana, nata sulle spoglie di un regime che aveva condotto il Paese e i suoi cittadini nel baratro della guerra. Un regime che aveva ripudiato in modo odioso una componente del suo stesso popolo, quella di origine ebraica, che aveva contribuito – da sempre – alla vita civile del Paese a partire dalla pagina fondante del Risorgimento.
L’Italia vanta oggi fondamenta solide, si è riconciliata con la storia autentica del suo popolo e ha fatto proprio il valore delle parole “mai più”, che costituiscono un monito sempre presente.
E’ questo il senso profondo dell’omaggio silenzioso che, ogni anno, viene reso ai caduti delle Fosse Ardeatine, simbolo doloroso dell’odio e della sopraffazione.
Si tratta del senso di responsabilità di chi intende coltivare la memoria per sviluppare anticorpi contro il ripetersi di uno sconvolgimento così radicale dei valori di convivenza civile, tale da rendere talvolta, ieri come oggi, uno Stato capace di rivoltarsi contro propri cittadini, contro esseri umani inermi.
Il culto della memoria, naturalmente, non deve essere diretto ad alimentare i contrasti, rendendoli eterni.
Al contrario, deve costituire esercizio per il loro superamento in nome della causa dell’umanità e deve rappresentare un elemento sul quale incardinare un impegno e una responsabilità nei confronti delle generazioni future e dei tanti che bussano alle nostre porte.
La convivenza di diverse anime all’interno di una società, la multiculturalità, è un dato di fatto acquisito del nostro mondo, ma le difficoltà poste dalle barriere linguistiche, e più ancora delle differenze di credo e tradizione, continuano ad essere rilevanti e insidiose.
La sapienza di società antiche, come quelle cui apparteniamo, comprende, tuttavia, anche la capacità di cimentarsi con sfide apparentemente impossibili.
Forse anche la nostra epoca è ben descritta dalla descrizione dell’”Angelus Novus” di Paul Klee, resa immortale dalle parole di Walter Benjamin.
Un angelo della storia con lo sguardo rivolto al passato e le spalle al futuro, mentre la tempesta dell’avanzare del mondo sconvolge le sue ali.
Il futuro appare paradossalmente alle spalle, sconosciuto e irto di pericoli.
Il passato si coglie in uno sguardo. E’ davanti ai nostri occhi, lo vediamo, lo meditiamo e, a volte, vi troviamo anche conforto.
Non possiamo però indulgere in questa illusoria serenità.
Il vento della storia spira impetuoso e non sappiamo quanto forte sarà e non sappiamo quanto tempo ci sarà dato per metterci in condizione di governarlo.
La nostra responsabilità primaria è comprendere che in quel futuro ignoto vi sono anche opportunità, possibilità che dobbiamo cogliere per rendere più sicuro, progredito e concorde il mondo nel quale viviamo.
La sfida, tuttavia, non si limita alla capacità di cogliere tali opportunità, ma, soprattutto, nel sapere condividere la loro trasformazione in risultati.

Cari studenti,
apertura al futuro, impegno e responsabilità sono valori profondamente radicati nelle nostre società.
Ed è per questi motivi che i rapporti tra i nostri due Paesi vivono, ad ogni generazione, una nuova stagione di reciproco interesse, amicizia e curiosità.
La curiosità, nelle parole di Einstein, è “una piantina delicata che, a parte gli studi, ha bisogno soprattutto di libertà”.
Quella libertà che caratterizza le nostre società e che dobbiamo saper condividere con gli altri popoli.
Perché la libertà è indivisibile. La si può godere appieno soltanto insieme a tutti gli altri.
E’ la base sulla quale si fonda un rapporto bilaterale solido, profondo, multidimensionale, che vede nella cultura, nella ricerca e nella cooperazione scientifica i suoi punti di eccellenza.
La traduzione in italiano del Talmud curata, d’intesa con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, dalla Presidenza del Consiglio, dal Ministero dell’Istruzione e della Ricerca Scientifica e dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, così come il Museo nazionale dell’Ebraismo e della Shoah, rappresentano una ulteriore dimostrazione dello spessore e dell’intensità del tessuto culturale che lega i nostri Paesi.
Per questa ragione, sono particolarmente lieto di essere a Gerusalemme in coincidenza con la celebrazione del centenario della nascita di due tra i maggiori scrittori di lingua italiana del ‘900, Giorgio Bassani e Natalia Ginzburg.
E’ significativo ricordare come due personalità che così tanto hanno contribuito a determinare i tratti distintivi della letteratura italiana contemporanea siano così profondamente rivelatori della cultura ebraica, nel ritmo del tempo e nella struggente intimità che hanno saputo raccontare.
Memorie, le loro, che non sono puro rimpianto né mere nostalgie. Una memoria che si fa forza attiva nello smuovere le coscienze, nel sollecitare, nell’educare, nel formare una coscienza civile, nel produrre cultura.
Sono esempi dei quali tutti noi, israeliani ed italiani, possiamo andare fieri.

Shalom! Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica
(Intervento tenuto in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università Ebraica di Gerusalemme)

dopo le ultime scosse nel centro italia Terremoto, la solidarietà ebraica
Prosegue l’impegno di solidarietà alle popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto da parte dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e di altre istituzioni ebraiche, che seguono con grande attenzione l’evolversi della situazione dopo le ultime scosse sismiche nell’area. Per chi volesse dare un contributo, continua ad essere a disposizione il numero di conto corrente speciale, intestato all’UCEI e destinato ad aiutare le zone colpite dal terremoto. IBAN – IT42B0200805205000103538743
CAUSALE: offerta per emergenza terremoto 240816
(Nell’immagine, l’intervento dell’organizzazione israeliana IsraAid nelle zone del Centro Italia colpite dal sisma lo scorso agosto)

la comunità degli italkim a mattarella “L’Italia sia una guida per tutti nella difesa e tutela d’Israele”
“Sono qui per dimostrare l’amicizia tra Italia e Israele. Un’amicizia rappresentata anche da voi, che siete un legame tra i due paesi”. Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è rivolto alla Comunità ebraica degli Italkim, (gli italiani d’Israele) dopo aver visitato la mostra “La Corte ebraica di Venezia”, allestita al Museo d’Arte ebraica italiana U. Nahon di Gerusalemme, e il Tempio italiano. Quest’ultimo, che accoglie la bellissima sinagoga di Conigliano, è stato preso come esempio da Mattarella – accompagnato nella visita al Tempio e al Museo da David Cassuto e da Jack Arbib – nel suo discorso alla Comunità per sottolineare l’intreccio indissolubile tra l’Italia, la sua cultura, Israele e l’ebraismo. A portare invece il saluto ufficiale degli Italkim a Mattarella – in visita ufficiale in Israele con una delegazione di cui fa parte la Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni – il demografo Sergio Della Pergola (nell’immagine durante il discorso). Di seguito il testo del suo intervento.

Signor Presidente,
con grande piacere e affetto Le rivolgiamo il caloroso benvenuto della comunità degli Italkím – gli ebrei di origine italiana in Israele – qui a Gerusalemme, la capitale eterna del popolo ebraico, capitale dello stato d’Israele, in questa Casa d’Italia nella quale, come Lei ha potuto vedere personalmente, è forte e vivo il retaggio della civiltà, della cultura, e anche dell’estetica italiana, assieme a quello della storia bimillenaria dell’ebraismo italiano.
In primo luogo, Signor Presidente, ci consenta di porgere per il Suo tramite la nostra unanime e affettuosa solidarietà alle popolazioni delle regioni centrali e appenniniche dell’Italia così duramente colpite dagli ultimi funesti eventi sismici. Noi auspichiamo pronta guarigione e ricostruzione a tutte le persone e a tutte le località coinvolte.
La nostra collettività qui è ben memore e grata per due gesti indimenticabili che Lei, Signor Presidente, ha voluto offrire non solo alle comunità ebraiche ma a tutti i cittadini italiani fin dalle prime ore del Suo insediamento nella massima carica dello Stato. Il Suo primo gesto da Presidente è stato quello di recarsi alla Fosse Ardeatine: un atto altamente simbolico, non atteso, commovente, e senza precedenti. E nel Suo discorso di insediamento Lei ha voluto ricordare Stefano Tachè, il bambino ebreo italiano ucciso da terroristi palestinesi di fronte alla Sinagoga Centrale di Roma nel 1982, proprio in questa stagione dell’anno. Questa sera noi vogliamo rinnovarLe il nostro apprezzamento per queste Sue ri-affermazioni della memoria, che non dimenticheremo mai.
Per la collettività degli Italkím – gli immigrati italiani e le loro famiglie – esistono due diversi modelli del vivere in Israele: l’uno, come un gruppo di origine con una propria personalità, lingua e cultura destinato a mantenersi separato e distinto dalla maggioranza della società nei tempi lunghi; l’altro, come un gruppo destinato a fondersi e ad assimilarsi nella corrente centrale della società israeliana nel corso delle generazioni, pur tenendo sempre viva la tradizione ebraica italiana. La realtà sociale ovviamente comprende elementi dell’uno e dell’altro modello, e crediamo che questa Casa d’Italia, dove questa sera  ci troviamo, offra una pregevole sintesi di queste aspirazioni.
In questi ultimi anni la nostra comunità si è molto rinnovata grazie all’arrivo di numerosi nuovi immigrati dall’Italia che cercano di realizzare qui molte delle loro speranze, per sé stessi e per i loro figli. L’anno 2015 ha registrato il massimo numero di arrivi a partire dal 1949. Cogliamo in queste cifre un indicatore di inquietudini che serpeggiano fra gli ebrei in Italia sia sul piano economico sia in un senso più generale di soddisfazione personale. Le pulsioni dell’antisemitismo e della delegittimazione di Israele non sono mai spente, ma di fronte a questo va dato atto al Governo italiano di avere molto aiutato a promuovere la cultura e la memoria ebraica in Italia, per esempio attraverso l’istituzione del Museo MEIS a Ferrara e con la traduzione in italiano dei primi volumi del Talmud.
L’amicizia e la gratitudine nei Suoi confronti, Signor Presidente, ci inducono ancora a una breve riflessione su quell’episodio di politica internazionale che negli ultimi mesi ha profondamente turbato non solo le comunità ebraiche in Israele e in tutto il mondo, ma anche tutte le persone dotate di coscienza, di onestà civile e di buona volontà. Mi riferisco ovviamente alla provocatoria e vergognosamente erronea votazione del Comitato direttivo dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura a proposito dei Luoghi Santi a Gerusalemme, e l’omissione, anzi la negazione, della loro relazione con il popolo ebraico e con lo stato d’Israele che ne è l’indelebile espressione sovrana. Da millenni gli ebrei sono legati al Monte del Tempio a Gerusalemme di cui il Muro del Pianto è solo l’ultimo bastione rimasto a disposizione del nostro raccoglimento e della nostra preghiera. Har HaBayt e molti altri Luoghi Santi in questa terra sono realtà storica, archeologica e simbolo di fede.
Anche se lo Stato d’Israele non esistesse, il Monte del Tempio resterebbe luogo santificato per gli Ebrei, e per estensione anche per i Cristiani di tutto il mondo, luogo unico e certo di consenso sia pure tra le molte diversità che animano la cultura e la politica. E così continuerà sempre ad essere percepito ed amato. In queste contingenze invitiamo anche i nostri confratelli cristiani ad esprimere i loro sentimenti con le loro parole e non con il silenzio.
Finalmente però, dopo tante delusioni, abbiamo molto apprezzato le ultime dichiarazioni del Primo Ministro Matteo Renzi, che ha definito “allucinanti” le votazioni dell’Unesco. Il Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha espresso in Parlamento la promessa di un diverso atteggiamento dell’Italia di fronte a future mozioni unilaterali e monche. Confidiamo dunque che stia per inaugurarsi un nuovo periodo in cui l’Italia sarà in prima fila e vorrà giocare un ruolo di guida accanto ad altre grandi democrazie nel costruire un futuro migliore che non può prescindere dalle grandi valutazioni etiche e da un’onesta consapevolezza della verità storica. Esprimiamo anche il nostro apprezzamento alla Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche, Noemi Di Segni, per la sua fattiva opera in tale senso.
Signor Presidente, siamo più che certi che Lei saprà ascoltare e interpretare i sentimenti, le preoccupazioni e le speranze che abbiamo qui espresso in tutta franchezza e sincerità. Noi, a nome degli Italiani in Israele, Le auguriamo il massimo successo nella Sua missione oggi qui a Gerusalemme, e per l’intero corso del Suo alto mandato.

============

For the word of God is living and active. Sharper than any double- edged sword, it penetrates even to dividing soul and spirit, joints and marrow; it judges the thoughts and attitudes of the heart.
(Hebrews 4:12) THE POWER OF GOD’S WORD. Jesus is our best example of dependence on the written Word of God. He quoted scripture repeatedly. When Satan tempted Him in the wilderness, for example, He quoted scripture in answer to each of Satan’s demands (Matthew 4:1-11). Jesus based His teaching on the Old Testament Scriptures and referred to them frequently for historical examples. It can be said that Jesus authenticated almost every book in the Old Testament by quoting from it at least once as divine authority! It is especially interesting to note how Jesus used the scriptures after His death and resurrection. While walking with some followers on the road to Emmaus, He began “with Moses and all the Prophets” explaining “…to them what was said in all the Scriptures concerning Himself” (Luke 24:27). The central place scripture held for the early Church is evident throughout the book of Acts. Scripture was used to explain the events of Pentecost (Acts 2:16-21), to identify Jesus as the Messiah (2:25-28), to determine their reaction to persecution (4:23-26), to state the Church’s position in the face of persecution (7:1-53), to preach Christ (8:29-35), and to determine how to accept Gentile believers (15:13-21). There are literally hundreds of examples of New Testament Christians and the writers of the epistles using the Old Testament Scriptures to prove their positions. In fact, it is so basic to sound biblical teaching that it is still common in evangelical circles today. The Bible is our true source of divine knowledge.
Outside the city of Seoul, Korea stands the memorial to the martyrs of the Korean church. Interestingly, the first picture in the gallery is of a Welshman, R. J. Thomas. We learned about him earlier as he gave his life taking the Bible into northern Korea in 1866. The nephew of a scholar became a Christian by reading a Gospel portion plastered on the compound wall of the man who killed Thomas. The young man reportedly helped a Scottish missionary, John Ross, make the first translation of the New Testament into Korean in Shenyang, China a mere twenty- five years later. This led to the first group of believers in the country of Korea even before foreign missionaries arrived. The Word of God is powerful!
RESPONSE:
I will treasure God’s powerful and living Word, today.
PRAYER:
Thank You Lord for the power of Your Word! May it impact North Korea anew in my generation.

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio… voglio ringraziare pubblicamente il mio Nobile Presidente Mattarella per le sue autorevoli parole, offerte: in conforto alle sofferenze e alle ingiustizie che deve subire ISRAELE dalla comunità internazionale dei Farisei massoni ISLAMICI GENOCIDIO teologia della Sostituzione a tutti shariah il nazismo! .. anche perché come la Storia ha più volte dimostrato gli islamici possono essere fermati soltanto facendo subire a loro quel GENOCIDIO shariah che la LEGA ARABA sta facendo subire a tutti! la comunità degli italkim a mattarella “L’Italia sia una guida per tutti nella difesa e tutela d’Israele”. “Sono qui per dimostrare l’amicizia tra Italia e Israele. Un’amicizia rappresentata anche da voi, che siete un legame tra i due paesi”.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/11/01/hillary-in-testa-ma-vantaggio-cala-a-5_8c3088af-c875-4264-9470-b8ae9521e3dc.html

SEND A BIBLE TO UNESCO! Dear, We have just concluded another wonderful Feast of Tabernacles celebration in Jerusalem, attended once again by thousands of Christians from all over the world. This year’s gathering took place the same week that UNESCO – the United Nations forum entrusted with preserving world heritage and culture – passed a disgraceful resolution aimed at erasing the Jewish and Christian bonds to the Temple Mount and other holy sites in the Land of Israel, which they referred to only by their Muslim names. The ICEJ immediately denounced this appalling decision, and as the Feast was ending I issued an urgent call for Christians everywhere to respond in a truly unique and powerful way.
We are asking Christians all over the globe to take a Bible, use a highlighter and mark some of the many passages where it speaks of “Jerusalem” and the “Temple”, and then mail it to the UNESCO headquarters in Paris. Make sure to include a short letter expressing your disapproval of the recent vote. [See sample letter here] We are hoping to inundate UNESCO with tens of thousands of Bibles to drive home the message that Jews and Christians have a much more genuine, historic connection to Jerusalem and the Temple than Muslims. In fact, the city is never mentioned even once in the Koran, whereas Jerusalem and the Temple Mount are central to nearly every book in the Bible and to the Jewish and Christian faiths.
Please join us in demanding that UNESCO abandon, once and for all, these blatant attempts to rewrite history. You will not only be standing with Israel but also defending the Christian sites as well.
So send a Bible to the UNESCO offices today!  The address is: Mr. Michael Worbs
Chairperson of the Executive Board UNESCO. 7 Place Fontenoy
75007 Paris, France You can even direct your letter and mailing to the attention of your country’s representative at UNESCO. They can be found on this web page: http://www.unesco.org/new/en/executive-board/representatives/
Also be sure to let us know at the ICEJ that you took action to send them a Bible. Email us ›
May we never forget Jerusalem! (Psalm 137:5-6)
And may the Lord bless you richly from Zion!
Dr. Jürgen Bühler ICEJ President
Make a Difference in Israel
Today’s overwhelming social needs give us an opportunity to comfort and bless the people of Israel in the name of Christians around the world, as an act of reconciliation and love.

===================
La ideología de género, que este curso ha irrumpido con fuerza en las aulas, amenaza con poner fin a la libertad de educación. La familia natural ha recibido un ultimátum y los padres se han visto privados de su patria potestad para dejarla en manos del Estado.
Ante esta situación, he invitado a la especialista en ideología de género Alicia Rubio a dar una conferencia sobre el adoctrinamiento sexual en las aulas y me gustaría mucho que pudieras escuchas todas sus reflexiones sobre el tema estés donde estés.
Conéctate de modo online y sigue a tiempo real la conferencia de Alicia Rubio. Hazlo este jueves, 3 de noviembre, a partir de las 19.30h, en este enlace:

Tras años de investigación, Alicia Rubio ha descubierto que la ideología de género, con su negación de la base biológica de la persona, trata de construir un ser humano basado solo en su naturaleza cultural, lo que genera en el individuo concreto un alto grado de infelicidad e irracionalidad.
Además, sus treinta años como docente le han permitido vivir en primera persona el paulatino intento de adoctrinamiento de menores en las aulas y la intrusión del lobby LGTBI en la sociedad. Ha visto de cerca lo que se nos viene encima y ahora te lo va a contar. Por favor, escúchala.
Conéctate este jueves, a las 19.30h, mediante el siguiente link para ver la conferencia en directo:

Estoy seguro de que lo que Alicia Rubio diga merecerá la pena. Este es un asunto que nos afecta a ti y a mi de forma directa y debemos mantenernos informados. ¡Espero que la disfurtes!

Hillary Clinton sigue recibido fondos para su campaña de Planned Parenthood, la multinacional de abortos que presuntamente se lucra con el tráfico de bebés abortados.

Además, hace intensa campaña en defensa del aborto.

También señaló lo siguiente:

Envíale una ecografía a la candidata demócrata

Para más información:

Hilary Clinton extrema su posición proaborto

VIDEO: Hillary Clinton: los bebés no nacidos no tienen derechos constitucionales

VIDEO Hillary Clinton: Defenderé Planned Parenthood, Roe vs Wade y el derecho de las mujeres a abortar

ANALISIS: La verdadera cara de Hilary Clinton

VIDEO: Hilary Clinton defiende aborto y Planned Parenthood

Planned Parenthood invierte otros 30 millones de dólares en la campaña de Clinton

Hilary Clinton pide el aborto mundial en la ONU

ISLAM

Il velo islamico e la politica, il difficile cammino di affermazione della donna nell’islam

Imam estremisti e leader radicali attaccano un intellettuale egiziano secondo cui il velo non è obbligatorio. Secondo i critici sono affermazioni contrarie al Corano, che fomentano “indecenza e sedizione”. In tv uno scontro sul velo sfocia in una rissa. Intellettuali e accademici chiedono un ruolo maggiore in politica e nelle istituzioni per la donna nei Paesi arabi.

Il Cairo (AsiaNews) – Imam estremisti e islamici radicali hanno lanciato una campagna di protesta contro le affermazioni di un intellettuale musulmano, docente all’università egiziana di Al Azhar, secondo cui l’hijab (velo islamico) “non è obbligatorio” per le donne. Durante un dibattito televisivo trasmesso sull’emittente privata ON TV Saad Al Deen Al Hilali, professore di diritto islamico, ha sottolineato che nei versi del Corano non vi è una posizione “netta” e “definitiva” sul copricapo femminile.

“Il Corano – ha affermato Al Hilali – non dice con certezza cosa fare in materia”. Parole che hanno scatenato le ire delle fazioni più radicali dell’islam, che accusano l’intellettuale egiziano – esperto di temi legati alla sharia e di diritto internazionale – di fomentare “l’indecenza e la sedizione”.

In prima fila fra gli accusatori un collega dell’università, il professore di teologia islamica Abdul Moneim Fouad secondo cui “il Corano non è aperto a interpretazioni personali” e non può essere manipolato da nessuno per rispondere alla “propria volontà”. Anche agli “orientalisti” più “faziosi”, aggiunge, “non viene in mente di affermare ciò che ha detto Al Hilali”. Il velo, chiosa, è obbligatorio e alle donne “non è concesso di interpretare” i versi del Corano “come vogliono”.

Imam e leader radicali si appellano ai vertici di Al Azhar perché intervenga con una punizione esemplare nei confronti del docente. Al Sayed Al Beshbeesh, salafita ultra-conservatore, condanna le parole di Al Hilali definendole “avvelenate”. La sua posizione, aggiunge, è una “distorsione” dei testi del Corano e della Sunna ed è doveroso intervenire per scongiurare rivolte fra i musulmani.

In Egitto la maggioranza delle donne musulmane indossa il velo in pubblico; tuttavia, il tema dell’hijab aveva già sollevato polemiche e scontri feroci. In un dibattito tv l’avvocato egiziano Nabih al-Wahs si è tolto la scarpa e ha picchiato – gesto indice di disprezzo nell’islam – l’imam di origini australiane Mostafa Rashid, perché quest’ultimo considera il velo islamico “una tradizione culturale” e non un “obbligo religioso”.

Lo scambio di vedute iniziale è presto degenerato in un confronto aperto, sfociato poi nell’aggressione finale. Solo l’intervento degli assistenti di studio ha permesso di sedare la lite e separare i due contendenti. Nei giorni successivi l’avvocato musulmano ha quindi accusato l’imam di “essersi convertito al cristianesimo”.

Intanto, se una parte l’islam litiga sulla obbligatorietà del velo dall’altra emergono sempre più voci di intellettuali e scrittori che auspicano un ruolo sempre maggiore della donna nella società, che ha tutto il diritto di ambire – anche nei Paesi arabi e del Golfo – alla leadership politica. Menzionando leader europei e occidentali donna (Angela Merkel, Hillary Clinton, Theresa May), ma anche orientali come Aung San Suu Kyi in Myanmar e Sheikh Hasina in Bangladesh essi auspicano che anche fra i Paesi del Golfo si creino le condizioni per una leadership al femminile.

Muhammad Al-Rumaihi, giornalista e docente del Kuwait, in un articolo sottolinea che questa è l’epoca in cui “comandano” le donne, mentre nei Paesi arabi ancora “ci si oppone” alla partecipazione femminile alla politica. E in alcuni, come l’Arabia Saudita, alle donne non è permesso nemmeno di guidare o imparare uno strumento musicale senza la presenza del tutore.

Il giornalista egiziano Amr ‘Abd Al-Sami sottolinea che le donne “sono qualificate” per svolgere “le più alte funzioni” politiche e istituzionali e si chiede meravigliato perché questo “non è ancora avvenuto” nelle nazioni arabe. Abbiamo avuto ministre, consigliere, vice-premier, ma “non si è ancora vista” una donna presidente o capo di governo.

Jihad Al-Khazen, giornalista libanese di origini palestinesi ricorda inoltre che “vi è solo uno sparuto numero di arabe” presenti nella lista pubblicata da Forbes sulle 100 donne più influenti al mondo. Radhia Jerbi, a capo del sindacato delle donne tunisine, invita il neo premier incaricato Youssef Chahed a inserire “sempre più donne nella squadra di governo”.

15/03/2010 ISLAM – EGITTO

Leader musulmano condanna le violenze contro i cristiani in Egitto

Asghar Ali Engineer punta il dito contro “alcuni imam”che fomentano odio e divisioni interconfessionali. Analizzando il Corano e la vita di Maometto, egli sottolinea la difesa della vita umana e il rispetto per le minoranze. E aggiunge: i musulmani devono riflettere “sui loro fallimenti” e ritornare ai “valori sanciti dal Corano”.

04/06/2009 ISLAM – EGITTO – USA

Barack Obama per “un nuovo inizio” nel rapporto con l’Islam

Applausi al discorso del presidente Usa che domanda la fine del “ciclo di sospetti e discordie” per aprire un nuovo capitolo di collaborazione. Affrontati con schiettezza i temi scottanti: l’estremismo violento; la convivenza fra Israele e Palestina; la guerra in Afghanistan e Iraq; l’escalation nucleare dell’Iran; i diritti delle donne; la democrazia; la libertà religiosa.

23/04/2010 INDIA – ISLAM

Velo islamico: urgente interpretare il Corano per ridare dignità alle donne

Asghar Ali Engineer, musulmano indiano, entra nel dibattito scatenato in questi giorni sul velo integrale. Esso si inserisce in un settore più vasto che riguarda i diritti delle donne. Egli auspica un “approccio diretto” al testo sacro, e un allontanamento dalla tradizione araba, che mantiene la donna in condizioni di inferiorità, rivendicando “dignità e libera scelta”.

08/04/2011 EGITTO

Egitto verso le elezioni, fra divisioni politiche, estremismi religiosi e potere dell’esercito

I giovani di piazza Tahrir tentano una coalizione dei movimenti in vista delle elezioni di settembre, ma hanno poco tempo. Le diatribe interne ai Fratelli musulmani rischiano di incrementare le fila del movimento estremista islamico dei salafiti. I militari, saldi al potere, mantengono la stabilità nel Paese bilanciando le differenze fra i partiti. In piazza Tahrir, centinaia di migliaia giovani chiedono il processo contro Mubarak. Fonti di AsiaNews: “Se cristiani e musulmani si impegnano a lavorare insieme, il Paese potrà fare dei passi avanti”.

07/03/2009 INDONESIA

East Java, le donne poliziotto devono indossare il velo islamico

Il nuovo capo della polizia ha emanato una direttiva “non vincolante” per tutte le donne in divisa. Ai poliziotti si chiede anche di pregare cinque volte al giorno. La sede centrale di Jakarta approva la normativa e dice che gli agenti sono “liberi” di seguirla.

Musulmani di Jakarta difendono il governatore cristiano contro gli islamici radicali

Gruppi radicali promuovono una marcia il prossimo 4 novembre contro il governatore cristiano della città, accusato di blasfemia. In realtà, “il vero obiettivo è scatenare la divisione nel Paese e indebolire i movimenti moderati”. Nella protesta ci sono infiltrazioni di gruppi estremisti, forse legati allo Stato islamico.

di Mathias Hariyadi

31/10/2016 – IRAQ

Leader cristiani: dopo Daesh, Mosul e Ninive siano modello di unità e libertà religiosa

Su invito del patriarca Sako leader cristiani irakeni si sono riuniti ieri a Erbil per discutere del futuro della regione. Componente originaria dell’Iraq, i cristiani sono “pionieri di moderazione e apertura”. E sono un modello capace di “accogliere e unire” oltre le differenze. Un richiamo al multiculturalismo contro quanti ipotizzano una regione musulmana per arabi e curdi.

31/10/2016 – PAKISTAN

Asia meridionale: rapporto di Ncjp e Wise sulle minoranze di Shafique Khokhar

Approvazione e ringraziamenti per il primo rapporto sulle minoranze nelle nazioni dell’Asia del sud. Il rapporto copre tutti gli aspetti sociali, economici, legali e politici della discriminazione delle minoranze e stabilisce linee di base sui sistemi di diritto nelle minoranze. Il rapporto verrà ampliato e aggiornato su base annuale.

31/10/2016 – IRAQ

Qaraqosh, la prima messa nella cattedrale devastata dallo Stato islamico

L’arcivescovo siro-cattolico ha visitato la più importante città cristiana d’Iraq, da poco strappata ai jihadisti. Qaraqosh porta le “cicatrici” dei combattimenti. Necessario sminare i terreni disseminati di ordigni prima di far tornare la popolazione. Prioritario ricostruire le infrastrutture. Per gentile concessione del L’Orient-LeJour.

29/10/2016 – IRAQ

La rinascita di Mosul dopo le distruzioni sistematiche dello Stato islamico

Analisti, politici e leader religiosi affermano che Daesh non ha annientato l’anima multiculturale della città. Tuttavia, ci vorrà tempo perché essa torni un crocevia di etnie, culture e religioni. L’auspicio che siano i giovani a fare il loro ingresso, per primi, nella Mosul liberata. Dall’ascesa dei jihadisti nell’antica Ninive all’offensiva finale, il racconto di due anni di violenza e terrore.

29/10/2016 – ISLAM

Il velo islamico e la politica, il difficile cammino di affermazione della donna nell’islam

Imam estremisti e leader radicali attaccano un intellettuale egiziano secondo cui il velo non è obbligatorio. Secondo i critici sono affermazioni contrarie al Corano, che fomentano “indecenza e sedizione”. In tv uno scontro sul velo sfocia in una rissa. Intellettuali e accademici chiedono un ruolo maggiore in politica e nelle istituzioni per la donna nei Paesi arabi.

28/10/2016 – IRAQ – ISLAM

Bassora, prima vittima della legge anti-alcol: Uomini armati uccidono un negoziante cristiano

Uomini armati, in moto e a volto coperto, hanno aperto il fuoco contro Nazar Elias, uccidendolo a sangue freddo. Egli era fuggito due anni fa da Qaraqosh in seguito all’avanzata dello Stato islamico. Nel sud aveva aperto un negozio di alimentari che vendeva anche alcolici. A Baghdad esplode un negozio di alcolici. Patriarcato caldeo: norma liberticida che fa male “all’unità nazionale”.

27/10/2016 – IRAQ

Ninive, il patriarca Sako nei villaggi liberati dall’Isis: “Queste terre sono cristiane” (FOTO)

Una visita di 12 ore, in sei villaggi e per oltre 200 km, fonte di “tristezza e sofferenza”, ma anche di “grande speranza”. L’obiettivo è la “ricostruzione” dei villaggi e il ritorno dei rifugiati. Ma prima è essenziale la messa in sicurezza. Il ringraziamento per i generali e i soldati che conducono l’offensiva. Il nuovo appello alla pace e all’unità.

26/10/2016 – IRAQ

Patriarca caldeo: Mosul torni multiculturale, per la pace e la riconciliazione in Iraq

L’ascesa dei jihadisti ha cancellato il “bellissimo mosaico” di etnie, religioni, culture e dialetti che componevano Mosul e la piana di Ninive. Per mar Sako la sconfitta dello Stato islamico deve servire a rilanciare questa diversità. Necessario garantire diritti e tutele per tutta la popolazione, lottare contro corruzione e discriminazione. I cristiani ritrovino fiducia nei loro vicini musulmani.

26/10/2016 – PAKISTAN

Il Pakistan piange le 61 vittime dell’attentato alla scuola militare di Quetta di Kamran Chaudhry

Si sono svolti ieri i funerali di cadetti e guardie uccisi dai tre attentatori. Le autorità ritengono che l’autore dell’attacco sia un gruppo sunnita locale. Sia l’Isis che i talebani pakistani hanno rivendicato la strage. Cristiani e musulmani sciiti marciano con candele accese in tutto il Paese. La Commissione Giustizia e pace condanna le violenze ed è solidale con le famiglie colpite dalla tragedia.

25/10/2016 – IRAQ – ISLAM

Parlamentare cristiano: la legge anti-alcol “islamizza” l’Iraq

Una mozione della fazione filo-estremista in Parlamento mette al bando vendita, importazione e produzione di alcolici in Iraq. Una norma elaborata per compiacere la fazione radicale. Il Kurdistan irakeno non applicherà la legge. Leader cristiano: viola i diritti delle minoranze ed è contraria alla Costituzione.

25/10/2016 – PAKISTAN

Quetta, attacco suicida alla scuola della polizia: 59 morti

Le vittime sono cadetti e guardie; almeno 120 i feriti. Al momento dell’attacco nella struttura si trovavano 700 allievi. I kamikaze apparterrebbero ad una cellula talebana di un gruppo estremista. La regione del Balochistan rientra in un ambizioso piano economico cinese.

24/10/2016 – BANGLADESH

Superiore Pime in Bangladesh: la gioia della mia missione tra i tribali, dove si convertono interi villaggi

P. Michele Brambilla racconta i 10 anni di missione al servizio dei tribali locali. Nel nord del Paese la Chiesa “deve essere costruita dalle fondamenta”. Nel 2013 diviene il primo parroco di Kodbir. La missione differenziata in vari campi: annuncio del Vangelo; educazione; assistenza ai malati; aiuti economici. Dal 2015 dirige l’ospedale diocesano a Dinajpur. “Anche musulmani e indù hanno bisogno di una parola di conforto”.

22/10/2016 – ARABIA SAUDITA

Jeddah, tutela maschile obbligatoria per le giovani musiciste saudite

Per le ragazze che vogliono frequentare una scuola di musica della città sarà necessaria l’approvazione del padre o del rappresentante legale. Un provvedimento nato in seguito alle proteste di molti genitori. Sempre più ragazze si iscrivevano nei circoli per imparare a suonare piano, organo o chitarra all’insaputa dei genitori.

21/10/2016 – PAKISTAN

Pakistan, al vaglio due leggi a favore delle minoranze e contro le conversioni forzate di Peter Jacob

Si tratta del disegno di legge che crea una “Commissione per i diritti delle minoranze” e la “Legge per la protezione delle minoranze 2016”. Quest’ultima ammette tra i reati le conversioni forzate. I promotori sono “consapevoli dei problemi sociali”, come le conversioni estorte alle donne indù e cristiane che vengono rapite, violentate e ridotte in schiavitù dai musulmani.

21/10/2016 – SIRIA – IRAQ

Ad Aleppo, come a Mosul, capi jihadisti in fuga verso le roccaforti di Raqqa e Idlib

A dispetto della tregua l’ex fronte di al Nusra bombarda il settore ovest di Aleppo uccidendo una bambina. L’aviazione turca colpisce la zona nord uccidendo 150 civili. Per i media siriani è un “massacro ingiustificato”. I vertici dello Stato islamico abbandonano Aleppo; polemiche e dubbi sulle vie e le modalità di fuga. Voci di accordi Usa e Russia sulla spartizione di Aleppo e Mosul.

21/10/2016 – INDIA

Massacro dei musulmani in Gujarat: assolti 14 imputati

21/10/2016 – YEMEN – A. SAUDITA

Riyadh accusa gli Houthi di violazioni al cessate il fuoco in Yemen

I ribelli sciiti avrebbero compiuto “almeno 43” violazioni alla tregua in vigore da ieri. Replica Houthi: un raid aereo saudita a Saada ha ucciso tre civili. Nonostante le violenze la diplomazia Onu spera in un prolungamento del cessate il fuoco. L’80% della popolazione necessita di aiuti umanitari.

21/10/2016 – LIBANO

Saad Hariri appoggia Michel Aoun come candidato a presidente

La scelta, l’ultima rimasta, compiuta per “proteggere il Libano, il sistema politico, lo Stato e il popolo”. A condizione di “dissociare” il Paese dalla crisi siriana. Contrari diversi deputati sunniti. Nabih Berri (Amal) è il più critico. Ma vi sono buone condizioni per l’elezione del 31 ottobre.

20/10/2016 – INDONESIA

Tangerang, giovane jihadista attacca e ferisce cinque poliziotti di Mathias Hariyadi

Sultan Azianzah, 22 anni, stava affiggendo simboli dello Stato islamico in luoghi pubblici quando è stato fermato dagli agenti. Dopo averne ferito alcuni con un pugnale, il terrorista è stato colpito alle gambe e arrestato. Possedeva volantini del califfato e bombe Molotov. Ministro della Difesa: “Dobbiamo essere più allerta contro i gruppi legati allo Stato islamico”.

20/10/2016 – SIRIA

Tregua ad Aleppo, Mosca estende di tre ore la “pausa umanitaria”

L’obiettivo è favorire l’uscita sicura dal settore orientale ai civili e ai miliziani che intendono abbandonare la guerra. Allestiti sei corridoi “sicuri” per far evacuare i civili, in particolare anziani e feriti. Altri due corridoi riservati ai combattenti armati. Continua il braccio di ferro fra Mosca e occidente.

19/10/2016 – IRAN – STATI UNITI

Teheran, libero il pastore protestante condannato per crimini contro lo Stato

Behnam Irani ha scontato i sei anni di carcere previsti dalla condanna ed è stato rilasciato. In cella avrebbe subito abusi e maltrattamenti. Condannato a 10 anni un imprenditore statunitense di origini iraniane. Secondo l’accusa ha “collaborato” con Washington .

19/10/2016 – IRAQ

Irakeni anti-Isis marchiati e giustiziati a Mosul

Per esprimere la loro opposizione, alcuni abitanti di Mosul scrivono sui muri la parola “M”, (“Muqawamah”, resistenza). Chi viene scoperto, è subito condannato a morte senza processo. I miliziani che fuggono dalla città assediata, vengono istradati a Raqqa e Deir Ez Zor in Siria, grazie alla protezione dell’esercito turco in Iraq. La nuova carta geografica della Turchia ingloba la Siria del Nord, Mosul, Erbil, Kirkuk e una parte dell’Armenia. Dall’Arabia saudita e dal Qatar un hashtag: “Mosul viene annientata”. L’hashtag del governo irakeno: “Mosul viene liberata”.

19/10/2016 – IRAQ

Patriarca caldeo: con la liberazione di Mosul, gli irakeni trovino pace e unità di Louis Raphael Sako*

I cristiani di Qaraqosh, nella piana di Ninive, hanno festeggiato con messe, balli e canti la liberazione della loro cittadina. Giunta al terzo giorno, prosegue l’offensiva dell’esercito irakeno e dei Peshmerga verso Mosul. Lo Stato islamico usa i civili come scudi umani. Mar Sako esorta gli irakeni a lavorare per la nascita di una “democrazia genuina e civile”.

19/10/2016 – BANGLADESH

Strage di Dhaka: identificati tre finanziatori

Uno degli uomini è scappato in Siria da più di un anno con tutta la famiglia. Gli altri due uccisi negli scontri con l’antiterrorismo. Donati oltre 233mila euro per compiere l’attacco.

18/10/2016 – ISLAM-FRANCIA

Come fermare l’islam radicale in Francia di Hocine Drouiche

Davanti ai sempre più frequenti attentati non basta dire “L’islam non c’entra; l’islam è pace”. E’ necessaria una riforma dell’islam che metta insieme la fede e la ragione, la spiritualità e i valori di laicità, libertà, uguaglianza. La proposta dell’imam di Nimes, vicepresidente degli imam di Francia, per cancellare la paura e stabilire la convivenza dei musulmani in Europa.

18/10/2016 – VATICANO-ASIA

I “nemici” di Papa Francesco di Bernardo Cervellera

L’accusa ad AsiaNews di essere contro il papa e a favore di Putin, un’occasione per mostrare i motivi che ci muovono in questo nostro impegno di evangelizzazione. E anche per chiedere più professionalità a chi scrive sul papa. Il pontefice non ha bisogno di difensori d’ufficio. Aiutare il dialogo fra “conservatori” e “progressisti” per realizzare il Concilio e preoccuparsi del mondo perché incontri Gesù Cristo. I “nemici” di Gesù sono stati anche i suoi “amici”.

18/10/2016 – YEMEN – ONU

Conflitto in Yemen: l’Onu annuncia un cessate il fuoco di 72 ore

L’inizio della tregua previsto alle 23.50 del 19 ottobre. In caso di tenuta possibile un “rinnovo” ulteriore nei giorni successivi. Le parti coinvolte nella guerra hanno assicurato il rispetto dell’accordo. L’obiettivo è scongiurare “ulteriori bagni di sangue” e favorire “la consegna di aiuti umanitari”.

18/10/2016 – IRAQ

Esercito e Peshmerga avanzano verso Mosul. Timori Onu: civili usati come scudi umani

Prosegue l’offensiva per strappare la metropoli del nord dell’Iraq allo Stato islamico. Le milizie curde hanno assunto il controllo di alcuni villaggi della piana di Ninive. Per il Pentagono “servirà tempo” per la conquista della città. Allarme Ue: i jihdisti in fuga potrebbero ripiegare verso le coste dell’Europa.

18/10/2016 – BANGLADESH

Dhaka, aveva ucciso un blogger “ateo”. Ora chiede perdono

Rashidun Nabi Bhuiyan è un membro del gruppo militante Ansarullah Bangla Team, bandito dalle autorità. È stato arrestato il 16 ottobre e in maniera inaspettata ha detto di “essere dispiaciuto” per l’assassinio. Il blogger Nazimuddin Samad è stato punito per aver criticato su Facebook l’islam radicale.

17/10/2016 – INDIA

Mumbai: esperti cristiani, indù e musulmani discutono sulla Laudato sì di Nirmala Carvalho

Il seminario internazionale si svolge oggi ed è organizzato dal Consolato generale dell’Argentina. Intervengono i leader delle tre maggiori religioni. L’evento è una “opportunità per riunire i valori del governo argentino ai principi sociali del papa, con la ricchezza della tradizione dell’India”.